Coronavirus: gli ordini della California rimangono a casa con il virus

California Street, di solito piena di funivie, è vista vuota a San Francisco, in CaliforniaCopyright dell’immagine
Getty Images

La California ha emesso un ordine di “soggiorno a casa” per i residenti nel tentativo di arginare la diffusione del coronavirus nello stato più popoloso degli Stati Uniti.

Il governatore Gavin Newsom ha detto ai californiani che dovrebbero lasciare le loro case solo quando necessario durante la pandemia.

In precedenza, ha stimato che oltre la metà dei 40 milioni di persone nel suo stato avrebbe contratto Covid-19 nei prossimi due mesi.

Finora il virus ha ucciso 200 persone negli Stati Uniti e infettato 13.678 persone.

Il Governatore Newsom ha dichiarato: “Questo è un momento in cui dobbiamo prendere decisioni difficili. Dobbiamo riconoscere la realtà”.

Il suo ordine consentirà ai residenti di lasciare la propria casa per acquistare generi alimentari o medicine, portare a spasso un cane o esercitarsi, ma cerca di limitare l’interazione con il pubblico.

Circa la metà della popolazione dello stato è già soggetta a misure rigorose simili, compresa la città di San Francisco.

Il governatore democratico ha affermato che parti dello stato vedono raddoppiare i tassi di infezione ogni quattro giorni.

Ha pubblicato una terribile previsione in una lettera al presidente Donald Trump mercoledì chiedendo urgenti aiuti federali.

“Prevediamo che circa il 56% della nostra popolazione – 25,5 milioni di persone – sarà infettata dal virus per un periodo di otto settimane”, ha scritto il Governatore Newsom.

Finora, la California ha registrato meno di 1.000 casi di virus e 19 morti, secondo il Los Angeles Times.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *