Coronavirus: la Lombardia annuncia misure più severe

I soldati pattugliano le strade della LombardiaCopyright dell’immagine
Reuters

leggenda

Nuove misure vietano i mercati settimanali, i lavori di costruzione e l’attività fisica all’aperto

La regione italiana della Lombardia ha introdotto misure più rigorose per controllare la diffusione del coronavirus.

Secondo le nuove regole annunciate sabato sera, sono vietati lo sport e l’attività fisica all’esterno, anche singolarmente. È vietato l’uso di distributori automatici.

La mossa arriva quando l’Italia ha riportato quasi 800 morti per coronavirus sabato e ha visto il suo bilancio nell’ultimo mese arrivare a 4.825, il più alto del mondo.

La Lombardia è la regione più colpita del paese con 3.095 morti.

Il presidente della regione, Attilio Fontana, ha annunciato le nuove misure in un comunicato stampa.

Alle società è stato chiesto di chiudere tutte le operazioni tranne le catene di approvvigionamento “essenziali”. I lavori in cantiere saranno interrotti al di fuori di quelli che lavorano in ospedali, strade e ferrovie.

Tutti i mercati esterni settimanali sono stati sospesi.

La Lombardia è stata bloccata dall’8 marzo e il governo sperava di vedere prima i risultati.

Quasi tutti gli italiani sono stati invitati a rimanere a casa.

Il capo del National Health Institute of Italy, Silvio Brusaferro, ha invitato gli anziani a stare in casa. L’età media delle vittime italiane è di 78,5 anni.

“Se non segui tutte le misure, rendi tutto più difficile. Se lo fai, possiamo rallentare questa epidemia”, ha detto.

Nonostante queste misure, il numero di nuovi casi e decessi ha continuato ad aumentare.

Ci sono stati 220.000 casi di virus in tutto il mondo e oltre 9000 decessi.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *