Coronavirus: l’esercito spagnolo trova morti e abbandonati residenti nelle case di cura

I dipendenti di un obitorio entrano nel crematorio del cimitero de La Almudena con una bara di una persona morta di morbo di coronavirus a Madrid, il 23 marzo 2021Copyright dell’immagine
Reuters

leggenda

La principale casa funeraria di Madrid afferma che i lavoratori non hanno le attrezzature per prendersi cura delle vittime di Covid-19

I soldati spagnoli che hanno contribuito a combattere la pandemia di coronavirus hanno trovato pazienti anziani in case di riposo abbandonate e, in alcuni casi, sono morti nei loro letti, ha detto il ministero della difesa.

I pubblici ministeri spagnoli hanno dichiarato che è stata aperta un’inchiesta.

L’esercito è stato mobilitato per aiutare a disinfettare le case di cura in Spagna, uno dei paesi più colpiti in Europa.

Nel frattempo, una pista di pattinaggio a Madrid sarà utilizzata come obitorio temporaneo per le vittime di Covid-19, hanno detto i funzionari.

La Spagna ha registrato il maggior numero di morti al giorno lunedì – 462 – portando il totale a 2.182.

La ministro della Difesa spagnola Margarita Robles ha dichiarato al canale televisivo privato Telecinco che il governo “sarà severo e irremovibile sul modo in cui le persone anziane vengono trattate” nelle case di riposo.

“L’esercito, durante alcune visite, ha trovato persone completamente abbandonate, a volte addirittura morte nei loro letti”, ha detto.

Il ministero della Difesa ha dichiarato che il personale di alcune case di cura è partito dopo che il coronavirus è stato rilevato.

Funzionari sanitari hanno dichiarato che, in circostanze normali, i corpi dei residenti deceduti vengono messi in una cella frigorifera fino a quando non vengono recuperati dai servizi funebri.

Ma quando si sospetta che la causa della morte sia correlata al coronavirus, vengono lasciati nei loro letti fino a quando non possono essere recuperati da personale funebre adeguatamente attrezzato. Nella capitale, Madrid, che ha registrato il maggior numero di casi e morti, potrebbero essere necessarie fino a 24 ore, hanno detto i funzionari.

Il ministro spagnolo della salute Salvador Illa ha dichiarato in una conferenza stampa che le case di riposo sono “una priorità assoluta per il governo”.

“Eserciteremo la sorveglianza più intensiva di questi centri”, ha aggiunto.

Con il peggioramento della crisi a Madrid, la casa funeraria municipale della città ha annunciato che martedì smetterebbe di raccogliere le vittime di Covid-19 a causa della mancanza di dispositivi di protezione.

La città deve usare una grande pista di pattinaggio, il Palacio de Hielo (Palazzo del Ghiaccio), come obitorio temporaneo in cui i corpi saranno conservati fino a quando le case funebri non potranno recuperarli, hanno riferito i funzionari ai media spagnoli.

Copyright dell’immagine
AFP

leggenda

Le prime bare sono arrivate lunedì al Palacio de Hielo di Madrid

Il complesso del Palacio de Hielo, che comprende anche negozi, ristoranti, pista da bowling e cinema, non è lontano dal centro congressi Ifema dove è stato allestito un ospedale da campo per pazienti affetti da coronavirus.

La Spagna è il secondo paese più colpito in Europa dopo l’Italia, che ora ha il maggior numero di decessi correlati al coronavirus nel mondo.

Le autorità italiane hanno dichiarato lunedì che 602 persone con Covid-19 sono morte nelle ultime 24 ore, portando il totale a 6.077.

Ma l’aumento giornaliero è stato il più piccolo da giovedì, aumentando le speranze che le rigide restrizioni del governo stessero iniziando a produrre effetti.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaIl controllo della realtà affronta i consigli sulla salute ingannevoli condivisi online
Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *