I jihadisti mozambicani catturano una città chiave a Cabo Delgado.

I soldati pattugliano il MozambicoCopyright dell’immagine
AFP

leggenda

La sicurezza è stata rafforzata nella provincia di Cabo Delgado da quando sono iniziati gli attacchi agli attivisti islamisti ad ottobre

Gli insorti islamisti hanno preso il controllo di una città chiave nel nord del Mozambico, vicino a dove le compagnie straniere stanno lavorando a un progetto di gas naturale da $ 60 miliardi (£ 52 miliardi).

Gli attivisti hanno organizzato un attacco notturno a Mocimboa de Praia, prendendo una base militare e alzando la bandiera, ha detto la polizia.

L’esercito e la polizia hanno lanciato una controffensiva, ha aggiunto la polizia.

È la prima volta che i jihadisti mozambicani attaccano una grande città.

Di solito attaccano villaggi e fattorie.

  • Africa Live: aggiornamenti da tutto il mondo
  • Come i baroni del contrabbando del Mozambico hanno nutrito i jihadisti

I residenti in preda al panico hanno detto che i combattenti hanno bloccato tutte le vie di uscita e non potevano lasciare la città.

“Portano i residenti alla moschea e li rinchiudono”, ha dichiarato il sito Web privato Moz24h, citando un residente.

Centinaia di persone sono state uccise e migliaia di sfollati durante l’insurrezione di tre anni a Cabo Delgado.

Il governo ha combattuto per frenare l’insurrezione, nonostante il sostegno di una compagnia militare russa.

Gli attivisti sono chiamati al-Shabab anche se non è chiaro se siano collegati al movimento somalo molto più importante con lo stesso nome.

Cabo Delgado è una delle regioni più povere del Mozambico, ma è ricca di risorse minerali non sfruttate.

Nel 2010, il Mozambico ha scoperto enormi riserve di gas nel bacino di Rovuma, al largo della costa dell’Oceano Indiano di Cabo Delgado.

Lo scorso ottobre, ExxonMobil ha annunciato l’intenzione di investire oltre $ 500 milioni nella fase iniziale di costruzione del suo progetto sul gas nella regione.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *