I lavoratori di Amazon dichiarano straordinari quando i virus aumentano

Un lavoratore di Amazon in un magazzino a Swansea, nel GallesCopyright dell’immagine
Getty Images

Ai magazzinieri di Amazon nel Regno Unito viene chiesto di fare gli straordinari per rispondere all’enorme domanda dovuta alla pandemia di coronavirus, nonostante le chiamate del governo per limitare i contatti sociali.

Il sindacato GMB afferma che ai lavoratori di almeno quattro diversi siti è stato detto che devono fare “lavoro straordinario straordinario” da lunedì.

L’ufficiale nazionale Mick Rix ha dichiarato che Amazon ha messo “profitto prima della sicurezza”.

Amazon ha dichiarato che si sta impegnando per continuare a fornire ai clienti.

Straordinario obbligatorio significa che alcuni dipendenti devono fare straordinari su richiesta di un datore di lavoro – se il suo contratto lo prevede.

“Enorme aumento della domanda”

Amazon dà lavoro a 27.000 persone nel Regno Unito e ha 17 magazzini.

Un dipendente del magazzino Dunfermline di Amazon in Scozia, che ha chiesto di non essere nominato, ha detto alla BBC che il personale del dipartimento “merci in arrivo” è stato costretto a fare gli straordinari.

Il lavoratore, che ritiene di avere una clausola di straordinario nel suo contratto, stima che durerà almeno due settimane.

Dissero che c’era una pressione aggiuntiva sulla forza lavoro per far fronte a un afflusso di merci che la società aveva introdotto a causa di un picco della domanda.

Gli articoli ricercati includono candeggina, lavaggio a mano, pannolini, grandi lattine di riso e latte in polvere.

Copyright dell’immagine
Reuters

Il lavoratore ha aggiunto che queste azioni erano “molto rare” al di fuori del periodo di scambio natalizio o della “settimana principale” di Amazon, quando l’azienda offre sconti sui prodotti agli abbonati.

Il lavoratore ha dichiarato che gli altri servizi di magazzino Dunfermline non affermano che il personale dovrebbe lavorare più ore, ma che offre loro fino a 60 ore di lavoro straordinario volontario.

Un portavoce di Amazon ha confermato che la compagnia ha accelerato i viaggi nel Regno Unito.

Hanno affermato: “Poiché la domanda continua a crescere, ci impegniamo a continuare a fornire ai clienti più colpiti garantendo al contempo la sicurezza dei nostri dipendenti”.

“Molti di questi clienti non hanno altro modo per ottenere articoli essenziali e vogliamo assicurarci di disporre delle risorse giuste per soddisfare le loro esigenze.

“A partire da questa settimana, daremo priorità alla ricezione e alla spedizione degli articoli di cui i nostri clienti hanno più bisogno al momento. Questi includono articoli come cibo, prodotti sanitari e cura personale, forniture per i compiti, libri e giocattoli per bambini “.

Amazon ha anche affermato che era in atto un processo di esenzione per i dipendenti che non erano in grado di fare gli straordinari per motivi personali, come le responsabilità familiari.

“Nessuna considerazione” per la sicurezza

Boris Johnson ha detto lunedì che le persone dovrebbero lavorare il più possibile da casa come parte di una serie di nuove misure per fermare la diffusione del coronavirus.

Il funzionario del sindacato nazionale GMB, Mick Rix, ha definito le relazioni sugli straordinari “estremamente preoccupanti” e ha accusato l’Amazzonia di “imporre richieste ai lavoratori senza tener conto della loro sicurezza”.

Il signor Rix ha affermato di essere preoccupato che se il personale fosse sovraccarico di lavoro, lo stress li renderebbe più suscettibili al virus Covid-19.

Sarah Evans, partner di diritto del lavoro presso gli avvocati di JMW, ha affermato che se il contratto di un lavoratore contiene una clausola che afferma che potrebbe esserci “un elemento di lavoro straordinario straordinario”, allora un capo ha il diritto di usalo per farlo lavorare fuori orario.

leggenda

Amazon ha visto aumentare la domanda di prodotti per la salute e la cura della persona in mezzo alla pandemia di coronavirus

Ha sottolineato che, in base alle norme sull’orario di lavoro nel Regno Unito, gli straordinari sono limitati a un massimo di 48 ore settimanali, in media per un periodo di 17 settimane.

I lavoratori possono tuttavia “rinunciare” al limite settimanale massimo, e alcuni sono tenuti a farlo come condizione di assunzione.

Hannah Ford, partner ed esperta di diritto del lavoro presso Stevens & Bolton, ha dichiarato che “è stato un periodo senza precedenti, ma tutti i datori di lavoro devono operare nel rispetto della legge”.

Ha aggiunto: “Tutti i datori di lavoro hanno anche l’obbligo implicito di prendersi ragionevole cura della salute e della sicurezza dei propri dipendenti … questo si estende alla salute mentale e alla salute fisica”.

Addetti alla consegna aggiuntivi

I lavoratori negli Stati Uniti hanno anche pubblicato informazioni sui straordinari nei centri di distribuzione di Amazon sui social media.

Amazon ha annunciato che assumerà 100.000 magazzinieri e addetti alle consegne negli Stati Uniti per far fronte all’aumento delle vendite dovuto alla pandemia.

Il colosso della vendita al dettaglio online ha inoltre affermato che aumenterà la compensazione del proprio personale nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Europa.

Amazon ha affermato che aumenterà i salari orari di $ 2 l’ora negli Stati Uniti, £ 2 nel Regno Unito e € 2 in Europa. La società ha dichiarato di aspettarsi che gli aumenti salariali gli costino più di $ 350 milioni (£ 285 milioni).

Avatar

Elario Necci

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *