Il funerale è l’ultima parte della vita americana a viaggiare online

Invece, hanno visto il funerale attraverso un flusso live. Ma molti non riuscivano a capire come usarlo o avevano difficoltà a sentire gli elementi chiave.

Pochi giorni dopo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie sollecitato con i direttori di pompe funebri che desiderano mettere i loro servizi online nel mezzo dell’epidemia di coronavirus, famiglie come i Galindos sono alle prese con una nuova impensabile normalità.

“Essendo un millenario su Internet, ho visto la mia buona parte degli eventi trasmessi in diretta, ma è stato triste per tutte le ragioni sbagliate”, ha detto suo nipote 27enne Garrett Galindo a Galileus Web Business. “Era triste che mia nonna, una donna nota per il suo amore per grandi raduni, feste e riunioni, avesse visto il suo ultimo servizio di fronte a soli 10 dei suoi cari. Era triste che anche con la tecnologia di oggi, era così difficile ascoltare il suo elogio, ed era triste sapere che non potevamo condividere quegli ultimi momenti insieme come famiglia. ”

Prima del servizio, St. Helens Roman Catholic Church in Phoenix, Arizona, informato la famiglia che l’assistenza dovrebbe essere ridotta al minimo a causa dell’epidemia. I tre figli di Isabel Galindo e i loro coniugi, nonché tre dei suoi 11 nipoti, si arresero di persona. Il padre di Garrett ha usato il suo iPhone su un treppiede per trasmettere il servizio online dal suo account Facebook privato.
Il social network del quartiere Nextdoor è sia un'ancora di salvezza che un centro di ansia

“C’erano circa 20 persone che guardavano”, ha detto Garrett Gallindo, che ha effettuato l’accesso al suo laptop mentre lavorava da casa. “Mia nonna aveva più amici di quanti tu potessi contare, ma la stragrande maggioranza di loro non è troppo informata su Internet o sulla tecnologia. Se lo fossero, mi sarei aspettato che questo numero è più vicino a 100. “

La diffusione del coronavirus ha già cancellato alcuni dei più grandi momenti della vita, dal ritardo nei funerali al rinvio di matrimoni, cerimonie di laurea e docce per bambini. Obbliga anche gli americani a rivolgersi allo streaming live o alle opzioni di chat video per eventi centrali della nostra vita quotidiana che di solito ruotano attorno a incontri faccia a faccia: scuola, riunioni di ufficio, servizi religiosi e visite universitarie. I funerali sono solo l’ultimo e potenzialmente l’esempio più straziante di questa tendenza. Con più di 7.000 morti negli Stati Uniti ogni giorno, molti non vogliono ritardare a celebrare la vita dei loro cari.
Nel tentativo di ridurre la folla e promuovere il “distanziamento sociale”, il CDC informato la National Association of Funeral Director in un webinar per incoraggiare la sua rete a trasmettere servizi in diretta e funerali per aiutare a prevenire la diffusione del virus. Domenica c’era almeno 32.149 casi confermati negli Stati Uniti.
“Ad esempio, se è possibile trasmettere in diretta e limitare la presenza di persona alla famiglia immediata, lo incoraggiamo. Inoltre, la promozione della distanza sociale durante l’evento, qualunque sia la sua dimensione, e promuovere anche l’igiene delle mani è importante “, David Berendes, epidemiologo presso CDC, mi ha detto durante il briefing.
Questa foto mostra un funerale che è stato interessato dalle nuove regole in atto a causa dell'epidemia di coronavirus a Milwaukee, Wisconsin.
Al di fuori degli Stati Uniti, alcuni paesi, incluso il Regno Unito, hanno già adottato la tendenza. In Cina e in Italia, i funerali lo sono temporaneamente vietato fino a nuovo avviso e avviso alle famiglie di incinerate i corpi di coloro che sono morti per la malattia.

“Abbiamo usato la nostra trasmissione in diretta per il funerale alcune volte prima dell’epidemia di COVID-19 come mezzo per fornire servizio ai familiari che non potevano viaggiare”, ha detto il pastore Bryan Sabourin della Holy Parish. Trinità in Nuova Scozia, Canada. “Stavamo parlando di espandere questo se avessimo abbastanza persone addestrate per usarlo e disponibili per questo ministero”.

Denaro sporco: argomentazioni contro l'uso del denaro durante l'epidemia di coronavirus

Quando uno dei suoi parrocchiani è morto di recente, la chiesa e la famiglia hanno deciso di trasmettere il prossimo servizio in diretta su YouTube. “Non ho ricevuto commenti negativi dai parrocchiani sull’uso della trasmissione in diretta per questo funerale”, ha detto Sabourin, che è attualmente in segregazione dopo essere tornato di recente dal Paese.

“Non presiederò il funerale né parteciperò, il che è triste perché conoscevo bene la famiglia”, ha detto prima del servizio. “Ma il mio pastore associato presiederà e trasmetterà le mie più sentite condoglianze. Guarderò io stesso la trasmissione in diretta.”

Tuttavia, proprio come in passato le persone hanno criticato i servizi religiosi in diretta per essere una replica insoddisfacente dell’esperienza di persona, alcune persone pensano la stessa cosa nel mettere online i funerali.

“Sono contento di aver visto parte di [my grandmother’s livestreamed funeral], ma per il resto, sono sopraffatto da tutto questo calvario “, ha detto Garrett Gallindo.” È difficile sentirsi parte di qualcosa quando si è seduti a casa. “

Avatar

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *