Olimpiadi 2021: cosa succede se i Giochi di Tokyo non continuano?

Squadre sportive della National Basketball Association (NBA) ai Campionati Europei e Formula 1 hanno annullato gli eventi per evitare grandi congregazioni di spettatori e atleti internazionali nelle ultime settimane. Ma il Giappone insiste sul fatto che Tokyo 2021 accadrà.

Mercoledì il Comitato olimpico internazionale (CIO) ha dichiarato di essere “pienamente impegnato” a ospitare i Giochi dal 24 luglio in poi sono state prese misure per garantire “la sicurezza e gli interessi di atleti, allenatori e squadre di supporto”.

La nazione di 125 milioni di persone ha 1.662 casi confermati di virus, secondo il Ministero della Salute del paese. Gli esperti, tuttavia, hanno avvertito che il basso tasso di screening in Giappone potrebbe mascherare un numero maggiore di infezioni.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto giovedì che i leader del G7 hanno discusso di posticipare o annullare le Olimpiadi questa settimana, ma che il primo ministro giapponese Shinzo Abe “non ha preso una decisione”.

Abe ha dichiarato lunedì di aver ottenuto il supporto dei leader del G7 per organizzare le Olimpiadi nella loro “forma completa”. Egli non ha commentato quando gli è stato chiesto se potesse esserci un ritardo.

Le persone che indossano maschere facciali chiacchierano vicino agli anelli olimpici il 13 marzo 2021 a Tokyo, in Giappone.

Alla fine, potrebbe non essere in Giappone. Il CIO può decidere di sospendere i Giochi fino a maggio.

Venerdì, un membro del Comitato olimpico giapponese, Kaori Yamaguchi, ha rotto i ranghi, dichiarando che i Giochi dovrebbero essere rinviati perché alcuni atleti non erano stati in grado di allenarsi. “I Giochi olimpici non dovrebbero svolgersi in una situazione che la gente del mondo non può apprezzare”, ha dichiarato la medaglia di bronzo del judo olimpico del 1988 a Nikkei.

In precedenza, Shigeru Ishiba, un membro del partito LDP al potere in Giappone, aveva avvertito che anche se il Giappone riuscisse a contenere il virus in patria, gli atleti e gli spettatori potrebbero provenire da paesi in cui il virus si sta ancora diffondendo.

“È possibile che i Giochi olimpici possano essere cancellati nonostante tutti gli sforzi del Giappone”, ha detto Ishiba.

Annullamento di giochi

Sebbene le Olimpiadi estive del 1916 furono cancellate a causa dell’inizio della prima guerra mondiale e le Olimpiadi estive del 1940 e 1944 furono interrotte a causa della seconda guerra mondiale, la rimozione dei Giochi le Olimpiadi in tempo di pace sarebbero senza precedenti.

Ciò avrebbe conseguenze per tutti e per tutto, dagli sponsor e dalle emittenti all’economia e agli atleti.

Gli organizzatori hanno dichiarato a dicembre che il costo per ospitare le Olimpiadi era di 1,35 trilioni di yen ($ 12,35 miliardi) – e, secondo a Reuters, questa cifra non include il costo di spostare la maratona e gli eventi a piedi da Tokyo a Sapporo per evitare il caldo estivo, un decisione presa nell’ottobre 2019.

Sono stati fatti enormi investimenti per migliorare le reti di trasporto del Giappone, costruire siti e modernizzare le strutture turistiche in previsione dei 90 milioni di visitatori che Abe ha annunciato che il Giappone avrebbe accolto con favore nel 2021.

“Pensavano che le Olimpiadi potessero fornire lo sfondo per il Giappone, che avrebbe letteralmente trasmesso miliardi di persone in tutto il mondo”, ha dichiarato Keith Henry, presidente di Asia Strategy, un gruppo di consulenza di politica pubblica con sede in Giappone.

Non è solo la capitale a subire un colpo di una possibile cancellazione o ritardo.

“L’obiettivo era che i visitatori trascorressero alcuni giorni a Tokyo per poi cogliere l’occasione per esplorare altre parti del Giappone”, ha affermato Henry. “Il danno economico sarà diffuso in tutto il Giappone”.

Matheson ha affermato che le città fuori Tokyo dovrebbero ricevere 100.000 turisti dei Giochi internazionali, che pagherebbero tariffe di affitto delle camere più elevate rispetto ai turisti normalmente in questo periodo dell’anno.

“Ciò rappresenta potenzialmente almeno centinaia di milioni di dollari, persino miliardi di dollari di entrate perse per l’industria dell’ospitalità, e probabilmente non è assicurabile”, ha aggiunto.

Ritardare i giochi

Il rinvio dei giochi di alcuni mesi è stato offerto come opzione, ma vi sono dubbi sul fatto che ciò sia fattibile.

Un pedone che indossa una maschera passa davanti a uno schermo con un'illustrazione del personaggio mascotte olimpico e paralimpico di Tokyo 2021 Miraitowa il 26 febbraio 2021 a Tokyo, in Giappone.

I detentori dei diritti televisivi, da parte loro, potrebbero non essere soddisfatti della pianificazione delle Olimpiadi durante la stagione NFL negli Stati Uniti, che va dal 10 settembre 2021 al 3 gennaio 2021 e la stagione calcistica europea, che è stata rinviata ed è ora in programma dall’11 giugno all’11 luglio 2021.

Ishiba era d’accordo con questo ragionamento e ha affermato che qualsiasi rinvio e riprogrammazione dovrebbero avvenire molto prima dell’inizio delle Olimpiadi di Parigi nel 2024. “Molti dicono questo e quello per le opzioni. Ma nessuno ha le risposte”, ha detto.

All’inizio di marzo, il ministro olimpico giapponese Seiko Hashimoto ha dichiarato che il contratto di Tokyo con il CIO le ha permesso di rimandare i giochi fino alla fine dell’anno.

Ma rimandare i Giochi aumenterebbe anche il costo di diversi miliardi di dollari, secondo Victor Matheson, economista dello sport al College of the Holy Cross – e sprecherebbe i soldi già spesi dal governo giapponese, dagli inserzionisti, dagli sponsor e dai media in fuga. fino a Tokyo 2021.

Giochi senza spettatori

Un’alternativa sarebbe quella di tenere i Giochi come previsto senza spettatori. In questo modo, sponsor, atleti e detentori dei diritti televisivi hanno sempre le Olimpiadi, ha affermato Matheson.

“Puoi ancora mantenere i tuoi diritti televisivi di $ 3-4 miliardi. Gli atleti sono ancora sul palcoscenico mondiale e puoi mantenere la maggior parte dei tuoi soldi di sponsorizzazione”, ha detto Matheson. “Questo ti consente di mantenere gran parte delle tue entrate e di non avere problemi di pianificazione.”

Ospitare i Giochi olimpici è una fonte di orgoglio nazionale per il Giappone e questa opzione salverebbe il volto del paese.

I Giochi sono stati presentati come “Giochi di stimolo olimpico” per contrassegnare il recupero di aree devastate dal terremoto, dallo tsunami e dal disastro del 2011, che hanno ucciso quasi 20.000 persone e ne hanno lasciate più di 2.500 disperse.

Il Torcia Olimpica, ad esempio, inizia a Fukushima il 23 marzo, per evidenziare l’area più colpita dalla fusione nucleare, prima di attraversare le 47 prefetture del Giappone fino ad arrivare a Tokyo per la apertura dei Giochi olimpici il 24 luglio.

Questa opzione, tuttavia, indicherebbe chiaramente il Giappone a perdere miliardi di dollari in entrate turistiche.

E gli atleti?

Per molti atleti, competere alle Olimpiadi è un momento decisivo nella loro carriera che richiede anni di allenamento e sacrificio personale.

La massima forma fisica si verifica spesso tra i 20 ei 30 anni, il che significa che gli atleti hanno una piccola finestra di opportunità per vincere una medaglia. La demolizione di Tokyo 2021 potrebbe cambiarti la vita.

Alcuni atleti devono ancora qualificarsi. Coloro che hanno bisogno di migliorare le proprie classifiche potrebbero mancare perché molti eventi di qualificazione sono stati riprogrammati. Finale di baseball test di qualificazione, ad esempio, previsto a Taiwan, è stato spostato da aprile a giugno.
la

Mentre la fiamma olimpica inizia il suo viaggio attraverso il Giappone, molti sperano ancora che il Paese sarà in grado di eseguire i Giochi in sicurezza. Tuttavia, il risultato rimane incerto quanto il futuro del virus.

“In un certo senso, c’è una nuvola scura in tutto il mondo e il Giappone è uno di questi”, ha detto Henry. “Quindi, ovunque passi quella torcia, non sarà necessariamente un’occasione felice.

“Hai migliaia di atleti che si preparano per un evento che non sono sicuri se si svolgerà o meno. Quindi c’è molta ansia intorno alle Olimpiadi – e probabilmente giustamente.”

Aimee Lewis della Galileus Web, Junko Ogura, Kaori Enjoji, Aleks Klosok, Sharif Paget hanno contribuito a questo rapporto.

Avatar

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *