Rivista Big Time Adolescence – Galileus Web

L’acquisto in loco richiede un po ‘di margine di manovra per iniziare: al liceo, la Zeke di Davidson uscì con la sorella maggiore di Mo (Griffin Gluck) e rimase il suo ragazzo dopo la rottura. Ora, Mo è uno studente di 16 anni delle superiori – con tutte le insicurezze che lo accompagnano – e Zeke, a 23 anni, ama soprattutto alzarsi e giocare ai videogiochi.

Il fatto che i due rimangano quasi inseparabili sembra strano, alla fine, praticamente per tutti, forse soprattutto per il padre di Mo (Jon Cryer). Tuttavia, la famiglia tollera la situazione, che avrà gradualmente conseguenze piuttosto significative (prefigurate in una sequenza di pre-credito) quando l’adolescenza nascente di Mo si scontra con il caso dello sviluppo arrestato di Peter Pan, come quello di Zeke.

Per Davidson, la star di “Saturday Night Live” di cui vita off-screen è generalmente più interessante del suo contributo allo schermo, Zeke offre certamente una facile transizione al cinema, sebbene l’obiettivo principale sia in effetti Gluck, le cui difficoltà con tutti i soliti problemi negli adolescenti sono complicate dal consiglio di Zeke e la sua cattiva influenza.

Mo insiste sul fatto che Zeke sia “un bravo ragazzo una volta che lo conosci”, ma il suo atteggiamento sprezzante – verso tutto, dai dettagli alle relazioni – non lo rende sempre il miglior consigliere. Ciò include il suo suggerimento che Mo diventi la fonte di alcol e barattolo per una cerchia di “amici” che, sorprendentemente, dopo aver appreso che può fornire loro funghi.

Griffin Gluck e Pete Davidson in `` Big Time Adolesence ''.

Scritto e diretto da Jason Orley (i cui crediti includono lo speciale stand-up di Davidson “Pete Davidson: Alive from New York”), l’aspetto inaspettato di “Big Time Adolescence” è che non si adatta perfettamente alle scatole al solito. Non è una commedia completamente folle, ma ci sono alcune risate; e non sta moralmente rimproverando il rovinoso viaggio di Mo verso le terre desolate, anche se indica che seguire le orme di Zeke è probabilmente un vicolo cieco.

Ciò relega il film in una sorta di limbo, ruotando su una dinamica centrale che ti lascia chiedendoti come la gente di Mo abbia permesso alla situazione di raggiungere questo pericoloso momento. Si dice che Zeke sia “come” un fratello maggiore, ma non è una ragione del tutto convincente per cui nessuno sia intervenuto prima. Il quadro generale non è inoltre aiutato da una sottotrama problematica ma prevedibile che coinvolge la fidanzata di Zeke (Sydney Sweeney di Euphoria).

Se c’è una differenza qui, è Gluck, che suona l’ultima permutazione dell’adolescente confuso ma molto reale. Per quanto riguarda Davidson, mentre si adatta perfettamente all’adolescenza, data la ricca storia degli ex studenti di “SNL” che si sono laureati in cinema, questo veicolo minore non sembra avvicinarlo al grande momento .

“Big Time Adolescence” sarà presentato il 13 marzo in alcuni cinema e il 20 marzo a Hulu. Si nota R.

Avatar

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *