Tokyo 2021: rinviare i Giochi olimpici è un’“opzione realistica ”, affermano gli organizzatori

Il presidente del comitato Yoshiro Mori ha riconosciuto che, sebbene la preferenza sia quella di ospitare lo spettacolo come di consueto a luglio, gli organizzatori lavoreranno a fianco del Comitato olimpico internazionale (CIO) per esplorare alternative nella nuova epidemia di coronavirus.

“Il rinvio non è il nostro primo piano d’azione, ma non possiamo neppure considerarlo un’opzione realistica”, ha dichiarato Mori in una conferenza stampa lunedì, escludendo l’idea di annullare completamente l’accordo. evento.

Ciò accade dopo che il Consiglio esecutivo del CIO ha dichiarato domenica che intende rimandare i giochi estivi e si è dato quattro settimane per prendere una decisione.

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha anche affermato che potrebbe essere necessaria una decisione di rinvio se i Giochi non possono essere tenuti in piena forma.

I paesi si ritirano

La pressione si è intensificata sugli organizzatori per ritardare le Olimpiadi di quest’anno con la chiusura del mondo a causa della continua diffusione di Covid-19.

Le strutture di allenamento e le palestre si stanno chiudendo in molti paesi e i principali eventi di qualificazione sono già stati cancellati.

Il Canada e l’Australia hanno dichiarato che non invieranno atleti a Tokyo quest’anno a causa dei rischi associati al virus e hanno chiesto che la competizione venga posticipata fino al 2021.

Anche il presidente del mondo dell’atletica, Sebastian Coe, ha esortato il CIO a rinviare i Giochi, affermando che ospitare la competizione a luglio non era “fattibile né desiderabile”.

In una lettera scritta domenica al presidente del CIO Thomas Bach, Coe ha spiegato tre ragioni principali per cui è stato necessario ritardare l’inizio dei Giochi.

In primo luogo, Coe ha espresso preoccupazione per il fatto che gli atleti di alcuni paesi potrebbero non allenarsi tanto quanto gli altri, creando un campo da gioco ingiusto. Ha anche detto che alcuni atleti avrebbero cercato di allenare l’allenamento in meno tempo, il che potrebbe provocare lesioni.

Infine, Coe ha affermato che l’incertezza sui Giochi di luglio potrebbe compromettere il benessere fisico e mentale degli atleti e delle loro famiglie.

“Nessuno vuole vedere i Giochi olimpici rinviati, ma come ho detto pubblicamente, non possiamo organizzare l’evento a tutti i costi, certamente non a spese della sicurezza degli atleti, e una decisione sui Giochi Olimpici deve diventare molto ovvio molto rapidamente “, ha scritto.

Preoccupazione dell’atleta

Diversi atleti hanno espresso le proprie preoccupazioni. Il calciatore giapponese Nahomi Kawasumi ha detto lunedì che si ritirerà dalla staffetta della torcia.

Kawasumi, che ha aiutato il suo paese a vincere la Coppa del Mondo femminile FIFA nel 2011, gioca per lo Sky Blue FC nel New Jersey, vicino a New York, che ha recentemente registrato un’impennata di casi confermati.

Ha detto che era preoccupata per il rischio di essere infettati o di infettare gli altri se fosse tornata dagli Stati Uniti.

USA Swimming e USA Track and Field hanno anche richiesto che le Olimpiadi vengano posticipate al 2021 questo fine settimana.

Junko Ogura della Galileus Web ha contribuito a questo rapporto.

Avatar

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *