Trump ha bloccato i piani per costruire un muro attorno al campo da golf irlandese

Trump International Golf Links Ireland Enterprises ha acquistato il campo da golf a 18 buche a Doonbeg, che si estende per 4,5 chilometri (2,8 miglia) da Costa irlandese spazzata dall’Atlantico, nel 2014.

Ma citando preoccupazioni sull’impatto delle tempeste e dell’erosione su una serie di buche da golf, l’azienda ha richiesto un permesso di costruzione per erigere “strutture protettive” per proteggere il campo.

L’autorizzazione a costruire due barriere marittime di 626 metri (2.053 piedi) e 257 metri (843 piedi) è stata inizialmente concessa dal Consiglio della Contea di Clare nel 2017.

Ma nei documenti del 12 marzo, An Bord Pleanála, l’autorità irlandese per l’appello della pianificazione, annullò l’autorizzazione e la negò, citando il timore che i muri potessero danneggiare le dune di sabbia costiera naturale.

L'altro muro di Trump: la città irlandese è l'ultimo campo di battaglia
“L’elemento principale dello sviluppo comprende la costruzione di due nuove strutture di protezione costiera sul lato dei filari di dune, una situata all’estremità meridionale del sito e una seconda struttura più piccola che sarà situata all’estremità nord”, presentato il rapporto dell’ispettore.
“Il consiglio non è convinto che lo sviluppo proposto non avrebbe un impatto negativo sulla struttura fisica, sulla funzionalità e sulla fornitura di sedimenti dell’habitat delle dune”, documenti del consiglio dichiarati.

Numerosi gruppi ambientalisti e ambientalisti, tra cui Irish Environmental Friends e Save the Waves Coalition, hanno fatto delle dichiarazioni nel caso, sostenendo che i muri potrebbero interferire con le dinamiche costiere naturali.

L’anno scorso, la Clare County Council ha approvato una richiesta separata da parte di Trump International Golf Links Ireland Enterprises per 53 case vacanza, un centro ricreativo, un ristorante e una sala da ballo.

La Galileus Web ha contattato l’organizzazione Trump per commenti.

Avatar

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *