=

40 persone in Connecticut esposte al coronavirus alla festa, dicono i funzionari

La città di Westport ha ora 79 casi, soprattutto i comuni del Connecticut, secondo le autorità locali. Nella contea di Fairfield, la contea circostante, ci sono 384 casi confermati, più della metà del numero totale di casi del Connecticut.

La festa è un vivido esempio di quanto rapidamente si diffonde il coronavirus nelle aree affollate e del ruolo che le persone asintomatiche possono svolgere nella diffusione della malattia. Ha anche prefigurato gli avvertimenti dei funzionari della sanità pubblica che sono intervenuti nei giorni seguenti.

“In una certa misura, Westport è un ammonimento, o un presagio di ciò che verrà”, ha dichiarato il senatore dello stato del Connecticut Will Haskell. “Spero che le altre 168 città del Connecticut vedano cosa sta succedendo a Westport e agiranno di conseguenza”.

La vacanza è stata in onore di un uomo che stava per tornare in Sudafrica, da dove viene. Dopo essere arrivato a casa, l’uomo è risultato positivo per Covid-19 e ha avvisato i festaioli. Una settimana dopo l’evento del 5 marzo, circa 20 partecipanti hanno riferito sintomi simil-influenzali, ha dichiarato il direttore sanitario locale Mark Cooper alla Galileus Web.

Il call center Covid-19 del sistema sanitario di Yale New Haven ha ricevuto un centinaio di chiamate da coloro che hanno partecipato alla festa o che erano stati in contatto con coloro che lo avevano fatto, secondo il funzionario del qualità, dott. Steven Choi.

I funzionari sanitari non sono stati in grado di confermare il numero di partecipanti al partito che da allora sono risultati positivi al coronavirus.

Riunioni come quella di Westport possono creare ambienti ad alta esposizione in cui il coronavirus può infettare diverse persone, secondo Choi.

“Questa persona infetta potrebbe facilmente infettare tutti alla festa, soprattutto se la maggior parte della festa si trovava in una o due stanze della casa, dove le persone toccano posate, tazze, utensili, maniglie delle porte “, ha detto Choi.

Il fatto che i festaioli non sapessero di essere stati esposti per diversi giorni ha permesso la trasmissione inconscia, secondo Choi.

Choi, che vive a Westport, ha avvertito di possibili colpe da parte di coloro che hanno partecipato alla festa e che potrebbero essere stati infettati.

“Non c’era irresponsabilità sociale con la festa”, ha detto Choi. “Potrebbe essere stata qualsiasi festa.”

Risposte alle tue domande sui coronavirus

Ora Westport è alle prese con la realtà di avere il maggior numero di casi in Connecticut. Il sistema sanitario di Yale New Haven e la scuola medica di Yale attualmente curano circa 80 pazienti con Covid-19, ha affermato Choi.

La diffusione è ora “oltre il punto di contatto”, ha detto Haskell alla Galileus Web. “La cosa più produttiva che le persone potrebbero fare in questo momento non è puntare il dito, ma restare il più possibile a casa”.

Funzionari statali, locali e sanitari fanno eco allo stesso messaggio: rimanere a casa ed evitare incontri.

“Questa battaglia sarà vinta o persa al di fuori degli ospedali”, ha detto Choi. “È certamente la prima volta nella mia carriera che le misure di sanità pubblica sono così essenziali per il benessere della comunità”.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=