Autobrennero chiusa per alluvioni dell’Adige e dell’Isarco. Anche la linea ferroviaria è bloccata. Il maltempo provoca danni al nord

Ore 19 – iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella di posta.

Causa danni in tutto il nord Italia l’ondata di maltempo che ha colpito il nostro Paese nelle ultime ore. Una situazione aggravata dal controesodo, soprattutto in Trentino Alto Adige dove per l’inondazione nel pomeriggio dell’Adige ad Egna l’autostrada del Brennero è stata chiusa in entrambe le direzioni tra Bolzano e San Michele. Anche chiuso la linea ferroviaria du Brenner. Tra Malè e Trente, nei pressi di Cles, una frana ha colpito i pendii, interessando a treno. A causa dell’alluvione Isarco, la protezione civile ha invitato gli abitanti di Chiusa a non scendere in piazza ea rifugiarsi nei piani alti delle case, mentre ad Egna alcune famiglie sono state evacuate. Ed è in allerta anche per il fiume Sarca in Trentino.

Pioggia e grandine hanno spazzato il Verbano ma anche Torino, mentre a Sestriere ha nevicato a quota 2400. Grandine anche in provincia di Bergamo dove le colline della Val Cavallina e dell’Alto Sebino sono diventate bianche. Qui la State 42 era diventata impraticabile ed è stata liberata da volontari. Hail annuncia anche Ancona. Allarme temporale in arrivo Liguria. La statale 51 da Alemagna da Cortina al passo Cimabanche, in Trentino, è chiusa per l’allagamento del torrente Landro a Dobbiaco (Bolzano), mentre aumenta l’allarme per il livello del lago di Alleghe. Frane e allagamenti si sono verificati anche a Lecco e nel Lecco e hanno causato la chiusura parziale della strada statale 36 Regina, quella che raggiunge e costeggia il Lago di Como. E le previsioni ancora non parlano di sole.

Zaia: “Bilancio drammatico” – Resta critica la situazione meteorologica in tutto l’Alto Adige dove la linea ferroviaria del Brennero, nel tratto Fortezza-Bolzano, è stata interrotta in prossimità Chiuso. Sono stati installati autobus sostitutivi. La situazione è costantemente monitorata anche nella Bassa Atesina. Nelle prossime ore saranno sotto osservazione anche l’Adige e la resistenza degli argini tra Bronzolo ed Egna. Lo stato di protezione civile resta a livello “Bravo”. Più di 320 persone sono state evacuate dal paese di Egna, alcune hanno trovato ospitalità parenti, altri nella palestra del collegio di lingua tedesca in via Bolzano. Non è stato ancora riaperto Strada statale del Brennero, chiuso da ieri sera nei pressi di Campodazzo. I lavori di sgombero sono ancora in corso. Rimane chiusa anche la A22 tra San Michele e Bolzano Sud: negli ultimi due giorni circa 3.000 vigili del fuoco hanno effettuato più di 400 interventi. In servizio tutto il giorno anche i tecnici del Servizio Bacini Montani, Foreste e Strade della Provincia Autonoma di Bolzano. Il governatore del Veneto Luca Zaia parla di un “budget drammatico”, causato da venti che superano i 150 chilometri orari, 150 case, decine di magazzini, infrastrutture pubbliche danneggiate: ancora una volta siamo in ginocchio “.

Liguria, situazione sotto controllo – “Ha piovuto molto su entrambi Valpolcevera e sulla Val di vara: più di 200 mm di acqua sono caduti ma non abbiamo danni significativi, segno che il lavoro di mitigazione del rischio ha funzionato ”. Lo ha detto il governatore Giovanni Toti durante l’aggiornamento sul maltempo che ha colpito la Liguria durante la notte e ha esaurito le sue potenzialità in mattinata “Resta un treno legato al vento” che da Scirocco girerà verso Libeccio provocando un aumento delle onde: “il mare – dice Toti – aumenta e si ingrandirà nelle prossime ore, ci aspettiamo un picco d’onda “nel tardo pomeriggio, sono previste, infatti, forti mareggiate in serata.

Uomo colpito da un fulmine vicino a Bergamo – Un uomo di 47 anni è stato colpito da un fulmine mentre si trovava nei boschi di Valle dell’inferno, sopra Ornica, in provincia di Bergamo. A dare l’allarme, i passanti lo hanno visto a terra. Il Soccorso alpino ha inviato sul posto le squadre, il medico e l’ambulanza. I soccorritori – undici tecnici coinvolti, più il personale sanitario – lo hanno raggiunto, si sono stabilizzati e lo hanno portato in ambulanza. Al momento dell’intervento era in corso un forte temporale, tanto che non è stato possibile per l’elicottero del soccorso di Sondrio alzarsi.n vol. L’uomo è stato portato in ospedale, da Papa Giovanni XXIII a Bergamo. Nel frattempo, il Cacciatore di funghi di 38 anni scava scomparso da ieri, quando fu inghiottito dal diluvio di un torrente in Località Lago, in provincia di Varese. Soccorso alpino, vigili del fuoco e carabinieri sono al lavoro in loco.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come adesso
abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo coscienziosamente il nostro lavoro, facciamo un servizio pubblico. Anche per questo, ogni giorno su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, informazioni esclusive, interviste ad esperti, sondaggi, video e molto altro ancora. Tuttavia, tutte queste opere hanno un costo economico elevato. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre un reddito limitato. Non in linea con la rampa di accesso. Ecco perché chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, indispensabile per il nostro lavoro.
Diventa un utente dell’assistenza clicca qui.

grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi che abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di poter offrire ogni giorno centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un momento in cui l’economia è bloccata, offre un reddito limitato. Non in linea con il boom di accessi a ilfattoquotidiano.it. Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una somma modesta ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!
Diventa un utente dell’assistenza!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Bolzano, tomba dal quarto piano: muore un bambino di 2 anni

seguente


Avatar

Regina D  Dellucci

Regina D è un'ancora premiata e corrispondente per Dico News. Si reca regolarmente in campo per ancorare e riferire su importanti notizie di attualità tra cui proteste, attacchi terroristici, test sulle armi. Per Dico News, ha anche ospitato spettacoli sulla tecnologia, mentre conduceva interviste approfondite con alcuni dei pensatori più innovativi del mondo. Con sede in Italia da due decenni, Regina mantiene un focus su come gli sviluppi in Italia stanno cambiando radicalmente il mondo per tutti noi. Regina è rimasta impegnata a riferire sul paese. Ha anche contribuito al lancio di On Italy, la prima serie regolare di Dico incentrata sul paese. Nel 2018, Regina ha assegnato il premio Best News o Current Affairs Presenter Awards. È stata anche riconosciuta più volte agli Europian Television Awards e dalla Royal Television Society.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *