=

Aydin Buyuktas piega immagini di droni in paesaggi ultraterreni

Aydin Buyuktas piega immagini di droni in paesaggi ultraterreni

L’artista degli effetti visivi Aydin Buyuktas usa la fotografia per ricreare le immagini dei suoi sogni. Fotografando i paesaggi urbani dall’alto, li piega in modo digitale verso il cielo in foto che ricordano il film “Inception”.

La serie di foto risultante, “Flatlands”, utilizza queste scene surreali manipolate digitalmente per distorcere il senso del tempo e dello spazio dello spettatore, ha dichiarato Buyuktas in un’intervista via e-mail.

“Questi lavori mostrano la realtà quotidiana vissuta dalle persone come qualcosa fuori dal mondo”, ha detto. “Voglio permettere alle persone di provare un sentimento multidimensionale.”

Con sede a Istanbul dal 2002, Buyuktas presenta molti monumenti emblematici della città nelle sue opere, come il Grand Bazaar e il Ponte di Galata. Ma a differenza dei tradizionali colpi di drone, che offrono una vista dall’alto, le sue immagini combinano diverse prospettive in una singola immagine.

Per creare le sue immagini, Buyuktas fotografa ogni posizione da diverse angolazioni con un drone. Mentre assembla fisicamente le immagini stampate per produrre l’illusione di un paesaggio curvo e pieghevole, ora assembla le sue foto usando Photoshop.

“Vivo a Istanbul e ho iniziato a girare ciò che mi circondava”, ha dichiarato Buyuktas. “Volevo mostrare luoghi che mi erano familiari in più di tre dimensioni”.

Nella foto “Stazione degli autobus”, ad esempio, l’hub di trasporto di Istanbul si piega nel cielo, giocando con il senso della prospettiva dello spettatore. I veicoli sembrano sfidare la gravità quando lasciano una città che è sia familiare che inquietante.

In “Ambarlar” (o “Magazzini”), file di garage sono accatastate l’una sull’altra, assomigliando a montagne russe che si tuffano dall’alto.

“Il più delle volte, provo a scegliere luoghi che creano modelli e prospettive naturali e innaturali che sembrano surreali”, ha aggiunto Buyuktas.

Più strano della finzione

Un artista esperto in effetti visivi, Buyuktas ha affermato che i suoi mondi fotografici sono stati ispirati dalla fantascienza. Da bambino divorava libri di scrittori come Isaac Asimov e H.G. Wells, affascinato da concetti come wormhole, universi paralleli, gravitazione e dalla nozione di flessione dello spazio e del tempo.

Buyuktas ha affermato che le sue immagini di droni distorti sono state particolarmente influenzate dalle idee del teologo Edwin Abbot, il cui racconto satirico “Flatland: A Romance of Many Dimensions” si svolge in un mondo bidimensionale pieno di figure geometriche.

“Flatlands” utilizza scene surreali manipolate digitalmente per distorcere il senso di tempo e spazio dello spettatore. di credito: Aydin Buyuktas

Il titolo simile di “Flatlands” di Buyuktas fu originariamente definito a Istanbul, sebbene applicasse la stessa tecnica anche ai paesaggi rurali americani in Arizona, New Mexico, California e Texas. Nel corso di un mese (e circa 15.000 miglia), ha viaggiato attraverso gli Stati Uniti per catturare scatti tentacolari di ferrovie del deserto, cimiteri e terreni agricoli sterili.

Altre fotografie: Come Wing Shya ha catturato il freddo di Hong Kong

Proprio come ha fatto in Turchia, Buyuktas ha chiesto i permessi per le riprese e il permesso ai proprietari terrieri prima di scattare le sue foto aeree. Oltre a trovare i proprietari americani più disponibili al suo progetto ”, il fotografo ha affermato di avere meno problemi con la fauna selvatica circostante rispetto a Istanbul, dove cani e uccelli possono interferire con il suo lavoro.

“Devi rispettare la loro proprietà del territorio”, ha detto. “Se iniziano ad abbaiare, o se gli uccelli accendono il tuo drone, devi smettere di volare.”

Recommended For You

Adelmio C  Calabrese

About the Author: Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=