Boris Johnson sotto pressione per licenziare il suo collaboratore a seguito di una violazione del blocco

Dominic Cummings fuori da Downing Street.

Boris Johnson è sotto pressione per licenziare il suo principale aiutante dopo che è stato riferito che lui e sua moglie hanno violato la preclusione del Regno Unito viaggiando attraverso l’Inghilterra per stare con i suoi genitori, mentre mostravano sintomi di coronavirus.

Dominic Cummings guidò per oltre 420 chilometri da Londra a Durham, dove rimase con i familiari pochi giorni dopo che Johnson aveva detenuto il Regno Unito e bandito le visite di famiglia Il guardiano e Specchio giornaliero trovato.

La polizia ha confermato di aver visitato la proprietà nella zona e ha riferito a un individuo delle regole di blocco del Regno Unito il 31 marzo, secondo quanto riferito da PA Media. Downing Street ha rifiutato di commentare.

“Se (i resoconti dei media sono) corretti, il consigliere capo del primo ministro sembra aver infranto le regole di blocco. La direzione del governo era molto chiara: rimanere a casa e nessun viaggio inutile “, ha detto un portavoce del Partito laburista.

“Il popolo britannico non si aspetta che ci sia una regola per loro e una per Dominic Cummings. Il numero 10 deve fornire una spiegazione molto rapida delle loro azioni.”

I leader del Partito nazionale scozzese e i democratici liberali hanno invitato Cummings, che ha svolto un ruolo di primo piano nella campagna pro-Brexit nel 2016 e si è unito a Boris Johnson in Downing Street l’anno scorso, per dimettersi o essere licenziato.

E David Lidington, vice primo ministro di Theresa May, ha dichiarato alla BBC: “Ci sono chiaramente domande serie alle quali il numero 10 dovrà rispondere, anche perché la volontà dei membri del pubblico di seguire le direttive del governo più in generale sarà influenzato da questo tipo di storia. “

Le restrizioni britanniche sui coronavirus chiariscono che le persone non dovrebbero visitare nessun’altra famiglia, comprese le seconde case o le case familiari, e non dovrebbero fare viaggi non essenziali.

“Non dovresti visitare i familiari che non vivono in casa”, secondo le regole. “Devi rimanere in contatto con loro usando il telefono o le videochiamate.”

I consigli di autoisolamento del paese affermano inoltre che se una persona ha sintomi di Covid-19, non dovrebbe lasciare la propria casa per sette giorni.

Il 25 aprile, Mary Wakefield, moglie di Cummings, scrisse una colonna nella rivista The Spectator sull’esperienza della coppia con Covid-19, ma non ha fatto menzione di viaggiare fuori dalla capitale.

“Mio marito si è precipitato a casa mia per prendersi cura di me”, ha scritto nella stanza. “Dopo l’incertezza del bug stesso, siamo usciti dalla quarantena nell’incertezza quasi comica della chiusura a Londra”, ha aggiunto.

Cummings mostrò sintomi poco dopo che Johnson rivelò di essere risultato positivo al coronavirus. Il PM ha quindi trascorso un breve periodo in terapia intensiva con il virus. Ha ripetutamente invitato le persone a rimanere a casa.

Neil Ferguson, un importante epidemiologo che ha consigliato Governo britannico sul suo risposta al coronavirus, è stato costretto a dimettersi all’inizio di questo mese dopo la sua divulgazione, ha anche violato le regole di blocco.

Anche il direttore medico scozzese Catherine Calderwood ha lasciato il suo incarico il mese scorso dopo essere stata fotografata da un giornale scozzese vicino alla seconda casa della sua famiglia in un’altra parte del paese al suo indirizzo a Edimburgo.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *