Cade e sbatte la testa dopo essere stato colpito da un pugno: un 26enne molto serio di Plaisance

Ieri sera a Lugano

22 agosto 2020

Quella che doveva essere una breve vacanza a Lugano per due amici piacentini si è conclusa in modo spettacolare. Il maggiore dei due, infatti, un ventinovenne di origine straniera di Nibbiano, avrebbe preso a pugni un pugno in faccia al suo amico, un operaio di 26 anni di Pecorara. Il giovane, caduto a terra, sembra aver battuto violentemente la testa. Il 29enne è stato successivamente arrestato perché sospettato di lesioni gravi, mentre il ragazzo ferito è stato ricoverato nell’ospedale cittadino svizzero in condizioni gravissime.

L’incidente è avvenuto venerdì 22 agosto intorno alle 20:30, via Stauffacher. La lite, i cui contorni per il momento sono ancora sconosciuti, scoppierebbe all’improvviso. I due, secondo una prima ricostruzione, avevano comunicato ad amici e parenti la loro intenzione di partire per un breve viaggio. La notizia è stata portata all’attenzione della polizia cantonale svizzera di Lugano (che per il momento mantiene la massima riservatezza sui dettagli del caso) e diffusa da Corriere del Ticino.

Il giovane ferito è stato sottoposto da medici svizzeri a un delicato intervento chirurgico per assorbire l’ematoma causato dalla caduta. Un’operazione durata circa quattro ore e che sembra aver avuto esito positivo. Tuttavia, le condizioni del giovane rimangono molto gravi.

© Copyright 2020 Libertà editoriale

categorie:Cronaca del piacere


NOTIZIE CORRELATE

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *