Chase Rice ha criticato il concerto affollato

Rice ha condiviso le riprese del suo spettacolo, tenuto sabato al penitenziario di Brushy Mountain State a Petros, nel Tennessee, su storie di Instagram, che scompaiono dopo 24 ore.

Da allora il video è stato condiviso su molti altri account di social media.

Brushy Mountain è un’ex prigione a oltre 130 miglia a est di Nashville che è stata trasformata in museo e sala da concerto.

Il video mostrava una folla quasi senza maschera avvolta insieme, cantando e saltando mentre Rice, 34 anni, li spingeva fuori dalla scena.

Contattato dalla Galileus Web per un commento, un rappresentante della Rice ha trasmesso una dichiarazione di Brian May, vice presidente del gruppo Brushy Mountain, affermando: “Tutti i requisiti locali sono stati soddisfatti per il recente concerto e sono state prese molte precauzioni”.

“Abbiamo ridotto considerevolmente la nostra capacità massima da 10.000 a 4.000 posti (sotto la raccomandazione dello stato del 50%) con meno di 1.000 (954 biglietti venduti con 809 biglietti digitali) presenti sabato sera, fornendo spazio sufficiente. nel prato esterno affinché i fan si diffondano al proprio livello di comfort “, ha affermato la nota. “Tutti gli ospiti sono stati sottoposti a controlli di temperatura prima di entrare nel sito e un disinfettante per le mani libere è stato fornito a tutti all’ingresso.”

I venditori e il personale “sono stati invitati a indossare maschere e guanti quando interagivano con gli ospiti e le bandane erano disponibili per l’acquisto in loco”, afferma la nota, ma la posizione non era ” in grado di applicare ulteriormente la distanza fisica consigliata nella segnaletica pubblicata in tutta la proprietà e stanno esplorando scenari alternativi futuri che proteggono ulteriormente i partecipanti, gli artisti, i loro team e i nostri dipendenti. “

Le autorità locali non hanno immediatamente risposto alla richiesta della Galileus Web di confermare se gli organizzatori avevano rispettato i requisiti locali.

Il suo collega artista country Kelsea Ballerini ha criticato Rice in un tweet per le riprese nel bel mezzo della pandemia di Covid-19.

“Immagina di essere abbastanza egoista da mettere in pericolo la salute di migliaia di persone, per non parlare del possibile effetto a catena, e di suonare un concerto dei paesi NORMAL in questo momento”, ha twittato Ballerini, 26 anni. “@ChaseRiceMusic, tutti noi vogliamo (e dobbiamo) fare un tour. Ci preoccupiamo solo dei nostri fan e delle loro famiglie abbastanza da aspettare.”

Un altro cantante country, Mickey Guyton, 37 anni, ha twittato in risposta: “Un atto egoistico assoluto. Vergogna per lui”.

Gli artisti dell’industria musicale hanno dovuto interrompere il tour nel bel mezzo di una crisi sanitaria, poiché festival, spettacoli ed eventi sono stati cancellati o sono diventati virtuali.

Secondo il suo sito, La prossima tappa programmata di Rice per il suo tour è fissata per venerdì al Paramount Arts Center di Ashland, Kentucky, seguita da alcune date per suonare nei cinema in Georgia.

A marzo, ha lamentato la quarantena con una canzone chiamata “Dear Corona”.

“Cara Corona, non conosci il cuore di un fan di campagna / Non sai che non ci interessa”, ha cantato Rice nel video che ha pubblicato. “Quindi puoi riprogrammare la diligenza / Ma devi capire / Che non conosci il cuore di un fan del paese.”

Avatar

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *