Come rafforzare la tua immunità al coronavirus. Parte 1: Dieta

Innanzitutto, ci sono le notizie non così buone. Nonostante le affermazioni che potresti aver visto su Internet, non esiste cibo o pillola magica che garantisca il rafforzamento del sistema immunitario e ti protegga dal coronavirus.

Ma ci sono anche notizie edificanti: ci sono modi per far funzionare il tuo sistema immunitario in modo ottimale, che può aiutarti a mantenerti sano e darti un senso di controllo in un tempo incerto.

Discuteremo di rafforzare l’immunità in due parti. Qui ci concentreremo sulla tua dieta e in una seconda parte pubblicata giovedì discuteremo altri modi per aiutarti.

Inizia riempiendo il tuo piatto con sostanze nutritive che stimolano il sistema immunitario. Uno dei modi migliori per mantenersi in salute è seguire una dieta nutriente. In effetti, il nostro sistema immunitario dipende da un costante apporto di nutrienti per fare il suo lavoro.

Per una dose iniziale di vitamine, minerali e antiossidanti che potenziano il sistema immunitario, riempi metà del tuo piatto con frutta e verdura.

Ecco alcuni nutrienti chiave che svolgono un ruolo nell’immunità e nelle loro fonti alimentari:

Carote, cavoli e albicocche per beta carotene

Il beta carotene viene convertito in vitamina A, che è essenziale per un forte sistema immunitario. Funziona aiutando gli anticorpi a rispondere alle tossine e alle sostanze estranee, ha detto Majumdar.

Buone fonti di beta carotene includono patate dolci, carote, mango, albicocche, spinaci, cavoli, broccoli, zucca e melone.

Arance, fragole e broccoli per la vitamina C.

La vitamina C aumenta i livelli ematici di anticorpi e aiuta a differenziare i linfociti (globuli bianchi), che aiuta l’organismo a determinare il tipo di protezione necessaria, ha detto Majumdar.

Alcune ricerche ha suggerito che livelli più elevati di vitamina C (almeno 200 milligrammi) potrebbero ridurre leggermente la durata dei sintomi del raffreddore.

Puoi facilmente consumare 200 milligrammi di vitamina C da una combinazione di alimenti come arance, pompelmo, kiwi, fragole, cavoletti di Bruxelles, peperoni rossi e verdi, broccoli, cavoli cotti e cavolfiore.

Uova, formaggio, tofu e funghi per vitamina D

La vitamina D regola la produzione di una proteina che “uccide selettivamente agenti infettivi, compresi batteri e virus”, ha affermato il dott. Michael Holick, un esperto di ricerca sulla vitamina D dell’Università di Boston, che pubblicato oltre 500 articoli e 18 libri sulla vitamina D.

La vitamina D cambia anche l’attività e il numero di globuli bianchi, chiamati linfociti Killer T 2, che possono ridurre la diffusione di batteri e virus, ha aggiunto Holick.

La carenza di vitamina D associata all’inverno – a causa della mancanza di produzione di vitamina D indotta dal sole – può indebolire il sistema immunitario, aumentando il rischio di sviluppare infezioni virali che causano infezioni del tratto respiratorio superiore, Holick.

Al contrario, la ricerca suggerisce che gli integratori di vitamina D possono aiutare a proteggere dalle infezioni respiratorie acute.

Buone fonti alimentari di vitamina D includono pesci grassi, compresi i pesci in scatola come salmone e sardine; uova, latte arricchito e prodotti lattiero-caseari vegetali; formaggio, succo fortificato, tofu e funghi.

E mentre non ci sono prove per dimostrare che gli integratori di vitamina D ti proteggano dal coronavirus, è saggio prendere in considerazione l’integratore D se ritieni di non averne abbastanza di questa importante vitamina, che può essere misurato mediante un esame del sangue.

Fagioli, noci, cereali e frutti di mare per zinco

Lo zinco aiuta le cellule del sistema immunitario a crescere e differenziarsi, ha spiegato Majumdar.

Una meta-analisi scoperto che gli integratori di zinco possono ridurre la durata dei sintomi del raffreddore. Tuttavia, ha concluso che “sono necessari studi di grandi dimensioni e di alta qualità” prima di poter formulare raccomandazioni definitive.
Come rimanere in forma quando la palestra è chiusa e sei bloccato a casa

Le fonti di zinco includono fagioli, ceci, lenticchie, tofu, cereali fortificati, noci, semi, germe di grano, ostriche (compreso in scatola), granchio, aragosta, manzo , braciola di maiale, carne di pollame marrone e yogurt.

Latte, uova, noci e altro per le proteine

Le proteine ​​sono un elemento chiave per le cellule immunitarie e gli anticorpi e svolgono un ruolo cruciale aiuta il nostro sistema immunitario fare il suo lavoro.

Le proteine ​​provengono da fonti animali e vegetali e comprendono pesce, pollame, manzo, latte, yogurt, uova e ricotta, oltre a noci, semi, fagioli e lenticchie.

Majumdar raccomanda spuntini ricchi di proteine, come i ceci grigliati, che possono essere consumati al posto di spuntini senza proteine, come i petardi.

Banane, fagioli e altro per prebiotici

Probiotici e prebiotici aiutano a migliorare la salute del microbioma, che a sua volta sostiene il nostro sistema immunitario, ha detto Majumdar.

Le fonti di probiotici includono prodotti lattiero-caseari fermentati come yogurt e kefir e formaggi stagionati, nonché cibi fermentati come kimchi, crauti, miso, tempeh e pane a lievitazione naturale. Le fonti di prebiotici includono cereali integrali, banane, cipolle, aglio, porri, asparagi, carciofi e fagioli.

Pur non essendo un alimento base, alcune erbe possono essere utili quando si cercano alternative naturali ai sintomi virali. Uno dei più studi convincenti hanno scoperto che l’integrazione con bacche di sambuco riduce significativamente i sintomi respiratori superiori se assunti per raffreddore e influenza.

“Anche se non è stato studiato specificamente con il coronavirus, può essere buono per la salute immunitaria generale”, ha detto Majumdar. Se si desidera assumere erbe, consultare prima il medico.

Acqua, frutta, zuppa e altro per l’idratazione

Infine, resta idratato.

“La lieve disidratazione può essere uno stress fisico per il corpo”, ha detto Majumdar. Le donne dovrebbero mirare a consumare 2,7 litri o 91 once di liquidi al giorno e uomini, 3,7 litri o 125 once; una quantità che include tutti i liquidi e gli alimenti ricchi di acqua, come frutta, verdura e zuppe.

Lisa Drayer è un nutrizionista della Galileus Web, nutrizionista, autore e collaboratore.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *