Coronavirus: blocco di Gütersloh esteso attorno a una fabbrica di carne

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

I funzionari hanno distribuito le forniture ai lavoratori della fabbrica di Tönnies che sono stati messi in quarantena

Le autorità locali hanno esteso l’isolamento dentro e intorno alla città tedesca di Gütersloh dopo un’epidemia in un vicino impianto di lavorazione della carne.

Il Primo Ministro della Renania Settentrionale-Vestfalia, Armin Laschet, ha definito la settimana aggiuntiva delle restrizioni una “misura precauzionale” mentre effettuano ulteriori test.

Ma Laschet ha detto che il blocco nel vicino distretto di Warendorf sarebbe terminato a mezzanotte.

La scorsa settimana, i funzionari statali hanno dovuto ridurre le misure anti-virus.

Un’epidemia legata all’impianto di trasformazione della carne di Tönnies vicino a Gütersloh ha infettato migliaia di persone e martedì le norme di blocco locali sono entrate in vigore per circa 600.000 persone.

  • Cosa ha causato la più grande epidemia di virus in Germania?
  • Perché ci sono focolai negli impianti di lavorazione della carne?

Era la prima volta che tali misure erano state reintrodotte in Germania da quando il paese ha iniziato a revocare il blocco nazionale a maggio.

Quando il cancelliere Angela Merkel ha revocato le restrizioni nazionali, ha imposto un cosiddetto “freno di emergenza”, costringendo le autorità locali a ricomporre le regole se i casi superavano una soglia di 50 per 100.000 persone per un periodo di sette giorni.

Quanto è grave l’epidemia in Gütersloh?

Parlando lunedì durante una conferenza stampa, Laschet ha affermato che le “misure di contenimento rapido” messe in atto martedì scorso hanno impedito al virus di “diffondersi” nella popolazione generale.

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Laschet ha detto che il lucchetto Gütersloh rimarrà sul posto per una settimana per precauzione

Riduzione dei lavoratori delle piante di carne – che hanno rappresentato la stragrande maggioranza delle infezioni – negli ultimi sette giorni il distretto di Gütersloh ha registrato un tasso di 22,5 infezioni per 100.000 abitanti, e Warendorf ha avuto solo 5,4 per 100.000 abitanti.

Ma compresi i lavoratori, questi tassi sono significativamente più alti: il tasso nel distretto di Gütersloh è di 112,6, molto più della soglia del 50 per 100.000. Il dato per Warendorf sale a 22, permettendo al distretto di rompere le restrizioni a mezzanotte.

  • Coronavirus: chi è il “signore della carne” tedesco?
  • La Germania divisa come blocco di sollevamento degli stati

Una volta completati ulteriori test e confermati i risultati, le autorità decideranno quando porre fine alle restrizioni a Gütersloh, ha dichiarato Laschet.

Lo stabilimento di Tönnies rimane chiuso fino a nuovo avviso. Il ministro della sanità della Renania settentrionale-Vestfalia, Karl-Josef Laumann, ha deciso che tutte le piante di carne statali con più di 100 lavoratori dovrebbero testare ogni dipendente due volte a settimana da 1 luglio.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaQuali fattori stanno guidando una seconda potenziale ondata di infezioni da Covid-19?
Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *