Coronavirus britannico: bilancio delle vittime in Inghilterra e Galles del 41% in più rispetto ai dati governativi

Gli aggiornamenti quotidiani sul sito Web del governo includono solo morto negli ospedali – non altrove, inclusi ospedali, case di cura e residenze private. Inoltre, non tengono conto del ritardo nella segnalazione di alcuni decessi.
I dati settimanali pubblicati dall’ONS registrano decessi in cui il coronavirus è menzionato nel certificato di morte, anche se è solo sospetto. Gli ultimi dati ONS per decessi fino al 10 aprile (ma registrati al 18 aprile) sono 13121.

In confronto, l’NSO riporta che la cifra corrispondente pubblicata sul sito web del governo britannico per l’Inghilterra e il Galles era 9.288.

Questa è una differenza del 41%.

I dati mostrano anche che il numero di decessi correlati al coronavirus nelle case di cura è quasi raddoppiato nelle cinque settimane durante le quali l’NSO registra le statistiche Covid-19.

Il numero totale di decessi registrati in Inghilterra e Galles durante la settimana che termina il 10 aprile 18,516 – il totale settimanale più alto dal 2000.

Il numero di decessi nelle case di cura è raddoppiato rispetto a quattro settimane prima, quando sono stati registrati i primi decessi per Covid-19 e vi è stato un aumento del 72,4% negli ospedali e un aumento di 51,1% nelle case private, secondo l’ONS.

Il maggior numero e la percentuale di decessi tra Covid-19 si sono verificati in persone di età compresa tra 75 e 84 anni.

Il maggior numero di decessi che coinvolgono il coronavirus è stato registrato a Londra, mentre il numero più basso è stato registrato nel nord-est dell’Inghilterra.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *