Coronavirus: come i rituali dell’età adulta sono stati interrotti e reinventati

Copyright dell’immagine
4Memories / Leon Rebodos

Leggenda

Lindsay Rebodos tenne la cerimonia di conferma cristiana nel parcheggio della sua chiesa

Viviamo in un momento insolito – e può essere un momento particolarmente strano per essere un adolescente.

La pandemia di coronavirus non ha solo portato alla cancellazione di lezioni e vacanze, ma ha anche reso più difficile segnare i tempi in cui sei maggiorenne, sia durante una cerimonia religiosa, che una celebrazione di compleanno o diploma.

Abbiamo parlato con quattro persone – Gideon, 13, Lindsay, 14, Ariana, 15 e Liam, 22 – che hanno avuto eventi unici nella loro vita travolti dal coronavirus. Ci hanno raccontato cosa era successo e come avevano trovato modi creativi per festeggiare.

“Una quinceañera costa spesso quanto un’auto”

Ariana Diaz, 15 anni, vive in Florida. La sua famiglia aveva in programma di festeggiare il suo 15 ° compleanno con una quinceañera – una tradizione per adulti dell’America Latina. Le Quinceañeras possono coinvolgere sia cerimonie religiose sia un ricevimento e una celebrazione – e possono richiedere tanto tempo e sforzi per pianificare un matrimonio.

Ariana Diaz festeggia il suo compleanno con la sua famigliaCopyright dell’immagine
Vinny Video Y Fotos

Leggenda

Ariana, al centro, ha compiuto 15 anni a maggio

Nella cultura ispanica, 15 è quando si matura e le persone vogliono celebrare la tua trasformazione in donna. Avevamo invitato molte persone – oltre 400 – alla mia quinceañera.

Tutti nella mia famiglia hanno festeggiato il loro 15 ° compleanno con una quinceañera e ne ho sempre voluto uno. Guardavo dietro l’angolo quando mia sorella maggiore faceva la danza per lei – amo ballare da quando ero bambina.

Spesso una quinceañera costa quanto un’auto – i miei genitori mi hanno chiesto se volevo un’auto per il mio 15 ° – ma ho detto che volevo invece una quinceañera, dove tutti potevano venire a festeggiare.

Io e i miei amici abbiamo iniziato a provare per la tradizionale danza di apertura a febbraio. Eravamo in 14, sette maschi e sette femmine, e stavamo coreografando una performance in stile Broadway basata su una fiaba. Ogni domenica dopo la chiesa andavamo al parco e iniziavamo a praticare, quindi avevo le mani piene.

La quinceañera doveva aver luogo subito dopo il mio compleanno a maggio, e avrei anche celebrato la festa della mamma: volevo fare una danza madre-figlia e fare un bel regalo a mia madre e mia nonna.

Avevo portato i miei vestiti e parecchi diademi – mia mamma disse che ne avremmo avuto uno sulla torta, uno per la chiesa e uno per il mio secondo vestito.

Una delle diademi di ArianaCopyright dell’immagine
Ariana Diaz

Non mentirò, quando ho saputo che la mia quinceañera non poteva andare avanti, all’inizio ero un po ‘pazzo – ma ho pensato che se doveva essere così a causa del coronavirus, allora valeva la pena meglio aspettare che sia sicuro.

Preferisco avere la mia quinceañera più tardi di averla ora e nessuno viene o la gente si ammala. Alcuni dei miei cari sono più vecchi o non hanno un buon sistema immunitario – non voglio che si ammalino.

Lo abbiamo spostato a settembre. Spero davvero che sia rimandato solo fino ad allora – ma se si riduce al peggio e non possiamo trattenerlo in quel momento, dovrei renderlo un evento per il mio 16 ° compleanno. Potrei essere pazzo in questo momento, ma penso ancora che sia meglio così – è meglio che le persone non si ammalino o muoiano per questo.

Libro d'autore e scarpaCopyright dell’immagine
Ariana Diaz

Leggenda

Ariana aveva anche un libro di firme e preparava scarpe

Mi manca così tanto la scuola. Le lezioni online sono più difficili perché non puoi sempre raggiungere gli insegnanti e le riunioni di Zoom possono essere strane perché a volte le persone si guardano. Molti dei miei amici a scuola si trasferiscono o cambiano scuola – e penso “Non posso nemmeno dirti addio!”. Li invio sempre via SMS.

Il fine settimana dopo il mio compleanno – il giorno in cui la mia quinceañera era originariamente programmata – mia mamma mi ha sorpreso. Mi ha detto che avrei fatto un servizio fotografico, quindi mi sono vestita e mia sorella si è fatta i capelli e il trucco. Poi la mamma disse improvvisamente che doveva andarsene perché era necessaria per il lavoro.

Il fotografo mi disse di uscire: mia madre aveva fatto un mazzo di palloncini per le foto e aveva messo decorazioni sulla porta che dicevano “Happy 15”.

Poi ho sentito un clacson di macchine – ho visto la macchina di mia madre davanti! Ho iniziato a piangere. Molti dei miei amici, tutti i membri della famiglia e uno dei miei insegnanti sono venuti per una parata di compleanno in macchina.

Sfilata per il compleanno di Ariana DiazCopyright dell’immagine
Vinny Video Y Fotos

Sfilata per il compleanno di Ariana DiazCopyright dell’immagine
Vinny Video Y Fotos

Tutti avevano le loro macchine decorate con palloncini o stelle filanti e hanno lanciato coriandoli o sparato petardi all’interno delle loro auto.

Successivamente, mia madre ha organizzato un incontro Zoom per le persone che volevano tagliare la torta con noi. Ha portato due torte: una era cioccolato e frutta e l’altra erano zucchine, pesche e fragole.

Sfilata per il compleanno di Ariana DiazCopyright dell’immagine
Vinny Video Y Fotos

Mia madre aveva organizzato tutto perché si sentiva davvero male la mia quinceañera era stata rinviata – ero tipo “mamma, non è colpa tua – non puoi fermare il coronavirus”.

Quella sera, abbiamo fatto un sacco di balli che avevo inizialmente pianificato per la quinceañera: una danza sorella, una danza madre-figlia, una danza fratello-sorella e una danza padre-figlia. Ho pianto per tutti i balli, proprio come mia mamma. Sono stato davvero toccato e ho ringraziato molto mia madre.

  • Lezioni a sorpresa da una palla online
  • “Ho annullato il mio matrimonio a causa di un coronavirus”

“Abbiamo realizzato cappellini di laurea in cartone e indossato sacchi della spazzatura come abiti”

Liam Ryan, 22 anni, vive in Pennsylvania. Ha appena finito la laurea in teatro alla Drew University e ha trovato un modo insolito di festeggiare.

Gli studenti saltano all'unisono mentre lo fanno Copyright dell’immagine
Liam Ryan

Il mio piano approssimativo dopo la laurea era di trasferirmi a Chicago per iniziare a farlo come artista. I miei piani sono stati sospesi con la pandemia – in questo momento sono solo a casa, cercando di risparmiare denaro.

A marzo, abbiamo appreso che le lezioni frontali sono state annullate per il resto del semestre e abbiamo dovuto lasciare il campus. Anche le nostre cerimonie di laurea sono state rinviate.

È stato sicuramente un duro colpo. Una laurea è davvero la fine della tua intera esperienza universitaria e il tuo ultimo mese di college è una parte enorme e vitale della tua vita. Manca era davvero demoralizzante. È ancora molto strano essere ora diplomato ufficialmente, e nel “mondo reale”, senza questi ultimi momenti.

Nelle ultime settimane nel campus, siamo stati in qualche modo in preda a una paura esistenziale. Poi un mio amico ha avuto l’idea di fare una simulazione di laurea – è iniziata come una specie di scherzo, ma poi siamo andati sempre di più – al punto in cui abbiamo realizzato tappi di laurea in cartone Fai da te e porzioni di sacchetti di immondizia come abiti.

Drew UniversityCopyright dell’immagine
Liam Ryan

Leggenda

Liam (a destra) dice “sembrava una fine appropriata dell’anno”

Due giorni prima che dovevamo lasciare il campus, ci vestivamo, facevamo piccoli diplomi in carta falsa e attraversavamo la strada principale del campus – lo stesso percorso che normalmente prende la classe di laurea – mentre esplodono Pomp e Circostanza [a song often used in graduations] in un megafono.

E ‘stato bello – molte persone hanno iniziato a fare il tifo per noi. Abbiamo tenuto discorsi e fatto una processione attraverso il portico dell’edificio principale, e uno dei nostri amici ci ha dato i nostri falsi diplomi.

Avrei preferito un vero diploma – ma sono così felice che abbiamo avuto la nostra piccola cerimonia – perché era una specie di arte a modo suo. Si crogiolava nella stranezza del momento e sembrava una fine dell’anno appropriata.

Il falso diploma, sebbene ridicolo e stupido, è stato un grande momento per tutti noi di stare insieme e lavorare insieme su un progetto un’ultima volta.

Gli studenti posano di fronte a loro Copyright dell’immagine
Liam Ryan

Sono stato uno di quelli che hanno pronunciato un piccolo discorso, e ho soffocato un po ‘, perché è stato davvero un momento toccante, anche dato che portavamo sacchetti della spazzatura.

  • Beyonce tiene un discorso di laurea emotivo
  • Sconosciuti che parlano con adolescenti soli

“Abbiamo avuto la nostra conferma nel parcheggio della nostra chiesa”

Lindsay Rebodos, 14 anni, vive in Illinois. La sua cerimonia di conferma cristiana – in cui una persona fa una dichiarazione di fede e conferma le promesse fatte in suo nome al suo battesimo – è stata posticipata di circa un mese e infine si è svolta nel parcheggio della sua chiesa.

Lindsay RebodosCopyright dell’immagine
4memories / Leon Rebodos

Leggenda

“Quando le cose sono buie e non vedo sempre cosa succederà, Dio ha un piano per me”

Ho iniziato a preparare la mia cerimonia di conferma all’età di 11 anni. Sono andato in classe ogni mercoledì per tre anni e mi è piaciuto perché mi sono reso conto che significava che avevo un gruppo di persone con cui potevo stare tranquillo e a mio agio e parlare del mio la vita.

A scuola, a causa della pandemia, abbiamo dovuto annullare le gite scolastiche, seguire la stagione e ottenere il diploma di terza media.

Naturalmente è stato molto difficile – non avere la stessa fine al college dei miei fratelli e sorelle. I nostri insegnanti hanno realizzato un video di YouTube da guardare.

Sono molto fortunato che la mia chiesa abbia fatto uno sforzo per farci confermare, date le condizioni attuali. È successo un mese dopo del previsto, a giugno, nel parcheggio della mia chiesa.

Cerimonia di confermaCopyright dell’immagine
4memories / Leon Rebodos

Leggenda

Adolescenti confermati erano distanziati nel parcheggio

Abbiamo parcheggiato in tutti gli altri posti per poter mantenere una distanza. I confermandi erano tutti in piedi nel parcheggio – a sei piedi di distanza – e indossavano maschere. A turno, ci siamo inginocchiati su una panchina, hanno pregato con noi e siamo stati confermati.

I miei cugini e la mia famiglia allargata non potevano venire, ed era un po ‘difficile con la maschera, perché non potevo davvero vedere tutti o i loro volti, ma fuori il tempo era bello, il sole splendeva e io sentito davvero la presenza di Dio fuori.

Le auto parcheggiate in chiesa per la cerimonia di confermaCopyright dell’immagine
4memories / Leon Rebodos

Leggenda

La conferma ebbe luogo nel parcheggio di luce della chiesa luterana di Cristo

Era la prima volta che vedevo molti membri del mio gruppo religioso. Mi ero perso a vederli di persona – non è lo stesso al telefono.

È stato davvero speciale. La mia famiglia era davvero orgogliosa di me e di tutto il lavoro che avevo fatto: è stato bello essere finalmente confermato.

In precedenza, ho anche tenuto una presentazione su Zoom su come è cresciuta la mia fede. Ero molto nervoso, ma sapevo che queste persone non mi avrebbero giudicato. Ho scelto un versetto – 2 Corinzi 5: 7, “perché camminiamo per fede, non per vista”, il che mi ricorda che sebbene le cose siano oscure e non riesco sempre a vedere cosa accadrà vai avanti, Dio ha un piano per me.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei media“Cara classe del 2020”: messaggi graduati dagli anziani delle scuole superiori ai loro coetanei

“Sono stato felice che i miei amici si siano incontrati”

Gideon Lopatin, 13 anni, vive a Detroit. La sua cerimonia del bar mitzvah – che segna il passaggio all’età adulta per i giovani ebrei – avrebbe avuto luogo a giugno nella sua sinagoga, con circa 500 partecipanti. La sua famiglia ha dovuto annullare la riunione, ma ha segnato il suo bar mitzvah su Zoom. Dal momento che sono ebrei ortodossi, non usano l’elettronica di sabato, ma organizzano invece eventi giovedì, venerdì e domenica.

Gideon indossa una maschera che legge Copyright dell’immagine
Rachel Lopatin

Leggenda

Gli amici di Gideon lo hanno reso una maschera personalizzata per il suo bar mitzvah

Quando è iniziata la pandemia e ho appreso che la mia cerimonia di bar mitzvah sarebbe stata influenzata, sono stato sopraffatto. Ero davvero emozionato per il mio bar mitzvah. Ci eravamo appena trasferiti – in precedenza vivevamo a New York e Chicago – ed ero felice che i miei amici di ogni città si incontrassero.

Prima della pandemia avevo trascorso del tempo a preparare e praticare la mia lettura della Torah. Dopo aver saputo che lo avrei fatto su Zoom, ho anche scritto il mio intervento e mi sono allenato molto.

Ho letto giovedì e venerdì e domenica ho tenuto un discorso.

Non sapevo davvero come avrebbe funzionato su Zoom: sarebbe stato glitch? Come funzionerebbe la musica? Ero un po ‘nervoso prima di pronunciare il mio discorso, ma una volta iniziato, era OK.

In un certo senso, è stato bello – prima, dovevamo pensare a chi invitare, perché costerebbe denaro e cibo. Ora sono stato in grado di vedere persone che non avrei visto se fosse una normale mitzvah da bar. Era meno pressione che leggere l’intero shul Torah [synagogue]. È stato bello leggere la Torà di fronte alla mia famiglia.

Gideon celebra il suo bar mitzvahCopyright dell’immagine
Rachel Lopatin

Per me, un bar mitzvah significa che ora diventi un uomo. Non mi sento davvero più maturo, ma sto facendo di più ora che sono un bar mitzvah. Posso fare di più nei servizi. Prima di ciò [living according to Jewish law] era volontario. Ora hai l’obbligo di farlo.

Il mio compleanno è stato a maggio e i miei amici hanno festeggiato con un passaggio dove hanno agitato le loro macchine. Uno dei nostri amici di famiglia ha ordinato segni di calcio e basket e ha scritto Gideon sul nostro prato. Un altro amico intimo ci ha creato maschere personalizzate che recitavano “Bar Mitzvah 2020 di Gideon”. è stata una bella sorpresa.

Sono fortunato a vedere i miei compagni di classe che vivono vicino a me, ma i miei amici che vivono a 20-30 minuti li vedo tramite Zoom. Mi manca vederli di persona.

Non vedo l’ora di tornare a scuola ed essere in grado di giocare con cinque persone. Mi piace molto il basket, quindi se si verifica la stagione del basket – sia la stagione scolastica che quella della NBA – non vedo l’ora di farlo.

Gideon festeggia il suo compleannoCopyright dell’immagine
Rachel Lopatin

Copyright di tutte le foto.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *