=

Coronavirus: gli sport girano per giocare mentre sono bloccati

Copyright dell’immagine
WBSS / EA

leggenda

La boxe deve essere riconfigurata come uno sport virtuale perché i combattimenti reali vengono posticipati

Il pugno arrivò al settimo round: un montante piccante di Joe Frazier nella mascella di Lennox Lewis.

L’ex campione del mondo britannico ha cercato di ottenere un punto d’appoggio ma indietreggiò e fu segnato dall’arbitro.

Smokin ‘Joe ha alzato il guanto nella vittoria mentre migliaia di fan che guardavano a casa condividevano il momento storico.

In effetti, tutti erano a casa – compresi i pugili, che, ovviamente, sono da tempo in pensione.

Lo stesso Lewis stava guardando dal suo isolamento. Ha twittato: “Congratulazioni a Smokin ‘Joe per una grande vittoria. Mi ha sorpreso con un ottimo tiro dal quale … non ho mai avuto davvero una possibilità. Tanto di cappello!”

L’evento è stato l’ultimo combattimento virtuale organizzato dalla World Boxing Super Series (WBSS).

Dal momento che il coronavirus ha costretto la compagnia a cancellare tutti i suoi eventi dal vivo, si è rivolta al gioco per intrattenere i fan con i pesi massimi più alti di sempre in una serie di tornei online.

Reinventare la ruota

Copyright dell’immagine
Aston Martin Red Bull

leggenda

Le celebrità prendono il volante nelle gare di Formula 1, gareggiando dai loro divani

I combattimenti si svolgono utilizzando simulazioni da computer a computer dell’Electronic Arts Fight Arts Champion 2011.

Gli appassionati di boxe di tutto il mondo stanno ascoltando, con i primi due concorsi visti da quasi mezzo milione di persone, secondo la compagnia.

Il co-fondatore e promotore di WBSS (e ora eWBSS), Kalle Sauerland, ha affermato che lui e l’industria vogliono disperatamente passare la pandemia in modo che possa riempire di nuovo le arene. Ma il promotore nato a Londra e di origine tedesca afferma di essere rimasto sbalordito dalla reazione alla sua esperienza sportiva elettronica.

“Finora è stato un enorme successo e continua a crescere”, ha detto. “Saremo sempre promotori di boxe alla fine di tutto, ma penso che sia giunto il momento di reinventare un po ‘la ruota per far divertire le persone”.

Le ruote vengono reinventate in tutto il mondo, in molti sport diversi.

La Formula 1 ha trasmesso il suo primo Gran Premio virtuale, con un team completo di esperti e commentatori. Celebrità, tra cui la cantante Liam Payne e il ciclista Sir Chris Hoy, hanno giocato l’uno contro l’altro e in squadra da casa, in isolamento.

Copyright dell’immagine
Valve: l’internazionale

leggenda

Per gli appassionati di sport elettronici come Johan Sundstein, il nuovo interesse per quello che fanno è divertente

Anche i canali TV stanno entrando in azione. Negli Stati Uniti, oltre 900.000 spettatori si sono iscritti alla prima serie eNascar iRacing Pro Invitational su Fox Sports. La rete ha annunciato che ospiterà una serie di gare di auto di scorta, in sostituzione di quelle perse a causa della pandemia.

Per i clienti abituali negli sport elettronici come Johan Sundstein, questa è una svolta divertente degli eventi. Il 26enne, noto online come N0tail, è in cima alla classifica come il giocatore di eSports di maggior successo di tutti i tempi, guadagnando quasi $ 7 milioni ad oggi (5,85 milioni di sterline) in premi per aver giocato a Dota 2.

“Abbiamo avuto questo eterno conflitto tra sport ed e-sport e siamo stati accusati di copiare dalla scena sportiva, e ora vediamo il mondo dello sport prendere atto del mondo dell’e-sport, che trovo un non divertente. “

Sundstein è attualmente isolato nella sua casa in Portogallo, ma il professionista danese deve adattarsi alle circostanze perché una competizione è stata annullata all’ultimo minuto a causa del virus.

“È stato così amaro che hanno cancellato il nostro torneo maggiore”, ha detto. “Personalmente ho avuto una pausa prolungata ed ero davvero entusiasta di venire a questo ed è appena stato tolto davanti al mio naso. Mi mancherà davvero.”

La star dell’e-sport ha fatto la sua fama e ricchezza giocando per le folle di tutto il mondo e ora sta cercando di entrare in streaming per rimanere impegnato e connettersi con i suoi fan. Ammette che almeno per i prossimi mesi “questo è dove sono tutti gli spettatori”.

Anche le grandi aziende di eSport lo sanno e sono già in atto eventi di borsa ad alto prezzo per sfruttare al meglio la preclusione quasi globale.

Il famoso gioco di basket NBA 2K ospita il suo primo torneo 3v3 in cui i giocatori possono competere online per un montepremi di $ 25.000.

Copyright dell’immagine
Amy Bayliss

leggenda

La giocatrice Amy Bayliss ha visto più spettatori su Twitch

I giochi in streaming in generale hanno subito un’esplosione di popolarità. Secondo Twitch Tracker, su Twitch, la più grande piattaforma di gioco, il coinvolgimento settimanale è in crescita, con oltre 1,5 milioni di spettatori simultanei in media.

Amy Bayliss, conosciuta dai suoi fan come Bamyleaf, trasmette quattro giorni alla settimana su Twitch e afferma di aver notato un aumento non solo del numero di spettatori, ma anche delle conversazioni quando è online.

“Ci sono un sacco di persone che stanno passando allo streaming live proprio ora perché sono a casa e annoiate e tutti si sentono isolati”, ha detto. “Ma non si tratta solo di accedere per vedere un gameplay decente, ma anche di appartenenza e comunità.”

Anche il numero di persone che giocano è in aumento. Su Steam, la più grande piattaforma di gioco per PC al mondo, domenica è stato raggiunto un nuovo record, con 20,7 milioni di giocatori che giocavano o chattavano sulla piattaforma contemporaneamente.

Con il boom, alcuni circoli sono stati espressi in merito alla quantità di larghezza di banda utilizzata per i giochi e alla pressione che esercita sulle reti Internet. I giochi sono relativamente leggeri sull’uso di Internet, ma il download dei giochi stessi può richiedere molta larghezza di banda.

Per contrastare questo, Playstation ha recentemente limitato la velocità di download in tutta Europa e altre società, tra cui Twitch, hanno anche ridotto la qualità dei flussi per aiutare i fornitori di servizi Internet a far fronte al pressione globale a cui sono attualmente sottoposti.

Sembra che l’industria dei giochi stia lavorando duramente per cavalcare l’ondata di popolarità riducendo al minimo l’impatto sui servizi del boom.

Avatar

Accardi

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=