=

Coronavirus: i messicani chiedono una repressione degli americani che attraversano il confine

Copyright dell’immagine
Getty Images

leggenda

Un muro di confine separa Nogales, in Arizona, dallo stato messicano di Sonora

I manifestanti messicani hanno chiuso un valico di frontiera meridionale negli Stati Uniti, temendo che i viaggiatori americani non testati avrebbero diffuso il coronavirus.

I residenti di Sonora, nello stato meridionale dell’Arizona, hanno promesso di bloccare il traffico in Messico per un secondo giorno dopo aver chiuso un checkpoint per ore mercoledì.

Indossavano maschere e portavano cartelli che dicevano agli americani di “restare a casa”.

Il Messico ha meno di 500 casi confermati di Covid-19 e gli Stati Uniti oltre 65.000.

Il confine dovrebbe essere chiuso a tutti tranne che alle imprese “essenziali”, ma i manifestanti hanno affermato che c’erano pochi controlli e nessun controllo da parte delle autorità.

Il blocco è stato presieduto da membri di un gruppo con sede a Sonora, Health and Life, che hanno richiesto l’esecuzione di test medici su chiunque si trasferisse dagli Stati Uniti al Messico.

Jose Luis Hernandez, un membro del gruppo, ha detto alla Repubblica dell’Arizona: “Non esiste uno screening sanitario da parte del governo federale per far fronte a questa pandemia. Ecco perché siamo qui a Nogales Abbiamo fatto questo passo per chiamare il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador ad agire ora “.

Il presidente messicano è stato criticato per la sua risposta alla pandemia, così come il presidente Donald Trump.

Hernandez ha detto che le proteste di mercoledì sono state un “primo avvertimento” per Lopez Obrador, popolarmente conosciuto con le sue iniziali, Amlo.

Il gruppo ha chiesto l’applicazione del divieto di attraversare tutti i cittadini statunitensi o messicani per motivi turistici o medici, compresi quelli che ogni giorno attraversano il confine per andare a scuola o lavorare negli Stati Uniti.

Le autorità dovrebbero inoltre eseguire test medici sui messicani espulsi dagli Stati Uniti, hanno affermato.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaAttraversare il confine per andare a scuola negli Stati Uniti

Il gruppo ha promesso di bloccare nuovamente il checkpoint DeConcini dopo averlo chiuso mercoledì pomeriggio.

Il presidente Trump ha fatto della riduzione del numero di persone che attraversano il confine dal Messico agli Stati Uniti un fulcro della sua amministrazione. Accusa i lavoratori delle frontiere meridionali di causare problemi economici e sociali negli Stati Uniti.

La scorsa settimana ha annunciato che il confine deve chiudersi a causa di un coronavirus.

Dall’altra parte del confine, l’Arizona ha registrato più di 400 infezioni e ha riportato un caso di Covid-19 in ogni contea al confine con il Messico, secondo la Repubblica. Gli Stati Uniti hanno il terzo numero più alto di infezioni da coronavirus al mondo.

Sonora ha registrato solo quattro casi in tutto lo stato. Il primo caso è stato confermato il 16 marzo quando un uomo anziano è tornato di recente dagli Stati Uniti.

Amlo è stato criticato in patria e all’estero per la sua lenta risposta alla pandemia e la sua volontà di continuare a partecipare a manifestazioni, stringere la mano e baciare bambini, mentre gran parte del mondo ha iniziato a rifugiarsi con loro.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=