Coronavirus: il Brasile registra il terzo livello di infezione da Covid-19

Copyright dell’immagine
Reuters

Leggenda

Il Brasile ora ha il terzo numero più alto di casi e il sesto numero più alto di decessi

Il Brasile è diventato il paese con il terzo numero più alto di infezioni coronavirus confermate al mondo, dopo aver registrato un totale di oltre 250.000 casi.

Solo gli Stati Uniti e la Russia hanno registrato più infezioni.

Gli esperti affermano che test insufficienti potrebbero significare che la cifra effettiva in Brasile potrebbe essere 15 volte superiore.

Il presidente di estrema destra del paese, Jair Bolsonaro, respinse i rischi e paragonò Covid-19 a “un po ‘di influenza”.

Il suo trattamento dell’epidemia – che includeva le richieste di revoca dei blocchi imposti dai governatori statali – ha suscitato critiche e le dimissioni del ministro della Sanità Nelson Teich la scorsa settimana.

Il predecessore di Teich, Luiz Mandetta, fu licenziato dal presidente Bolsonaro dopo che i due uomini non furono d’accordo sulle misure di allontanamento sociale.

Ma l’enfasi di Bolsonaro sulla riduzione delle perturbazioni economiche è stata accolta con favore da molti. Sostenitori che hanno organizzato manifestazioni anti-blocco, alcune delle quali hanno partecipato il Presidente.

Qual è la situazione in Brasile?

Il Brasile ora ha più di un quarto di milione di casi confermati. Più di 16.000 pazienti Covid-19 sono morti, il sesto bilancio delle vittime più alto del mondo.

Il sistema sanitario della sua più grande città, San Paolo, potrebbe crollare entro due settimane, ha avvertito il sindaco Bruno Covas.

La città ha una popolazione di circa 12 milioni e, secondo le autorità, la maggior parte dei residenti ignora le regole del distanziamento sociale. Più di 3.000 persone sono morte a causa del virus a San Paolo.

Ma non sono stati colpiti duramente solo i centri urbani. Lo stato di Amazonas ha avuto quasi 21.000 casi confermati lunedì.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaImmagini aeree del più grande cimitero dell’America Latina

I servizi sanitari a Manaus, la capitale dello stato, sono stati sopraffatti e le fosse comuni sono state utilizzate per seppellire i morti.

In che modo il presidente Bolsonaro gestisce la crisi?

Bolsonaro continua a opporsi alle misure di preclusione, sostenendo che rovineranno l’economia.

A marzo, ha tenuto un discorso in cui chiedeva a sindaci e governatori di revocare le restrizioni: “Le nostre vite devono continuare. I lavori devono essere mantenuti. Dobbiamo tornare alla normalità”.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaKaty Watson, corrispondente della BBC in Sud America, esamina come Bolsonaro ha reagito al virus in Brasile

Il presidente ha descritto le chiusure di aziende e scuole, nonché le restrizioni sui trasporti pubblici, come politiche di “terra bruciata”.

Nonostante il rapido aumento del tasso di infezione, Bolsonaro ha sostenuto che la maggior parte delle persone, incluso se stesso, non aveva nulla da temere dal virus.

“Con la mia storia di atleta, se fossi stato infettato dal virus, non avrei motivo di preoccuparmi. Non proverei nulla, o sarebbe al massimo solo una piccola influenza”, ha detto. dichiarato.

  • IL NUMERO R: cosa significa e perché è importante
  • SPALDA GLOBALE:
  • RECUPERO:
  • UNA GUIDA SEMPLICE:

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *