Coronavirus: la Corea del Sud chiude di nuovo le scuole dopo il più grande aumento di settimane

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaLa Laura Bicker della BBC ha visitato una scuola prima dell’ultimo round di chiusure

Più di 200 scuole in Corea del Sud sono state costrette a chiudere pochi giorni dopo la riapertura, a causa di un nuovo scoppio del virus.

Mercoledì, migliaia di studenti sono tornati a scuola quando il paese ha iniziato ad allentare le restrizioni sui virus.

Ma il giorno dopo, sono stati registrati 79 nuovi casi, la cifra giornaliera più alta in due mesi.

La maggior parte di questi casi erano collegati a un centro di distribuzione fuori Seoul.

Il magazzino nella città di Bucheon è gestito dalla più grande società di e-commerce del paese, Coupang, e funzionari hanno affermato che la struttura non ha aderito rigorosamente alle misure di controllo delle infezioni. I funzionari della sanità hanno persino trovato tracce di Covid-19 sulle scarpe e sui vestiti dei lavoratori.

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Le aule della Corea del Sud sono tornate di nuovo in silenzio

La Corea del Sud potrebbe continuare a vedere un aumento dei casi mentre continua a testare migliaia di personale del centro.

Venerdì sono stati registrati circa 58 nuovi casi, portando il numero totale di casi a livello nazionale a 11.402.

Una “casa per il virus”

Un totale di 251 scuole a Bucheon furono costrette a chiudere. Un rapporto del Korea Times, Citando il Ministero della Pubblica Istruzione, 117 altre scuole della capitale, Seoul, hanno anche posticipato la loro riapertura.

Uno studente di Seoul, la cui madre lavorava nel magazzino di Coupang, è stato trovato per avere il virus.

I parchi pubblici e i musei di Seoul e delle città circostanti sono ora chiusi, le imprese sono incoraggiate a incoraggiare un lavoro più flessibile e le persone sono nuovamente esortate a evitare raduni di massa.

La Corea del Sud ha subito una delle peggiori epidemie del virus all’inizio di quest’anno, ma sembra averlo messo sotto controllo attraverso un ampio programma di “tracciabilità, test e trattamento”.

Nelle ultime settimane, tuttavia, sono emersi nuovi cluster, tra cui uno legato a un uomo che ha visitato cinque locali notturni e bar nel quartiere della vita notturna di Seoul Itaewon all’inizio di questo mese.

Secondo Yonhap News, nel cluster Itaewon sono stati trovati circa 266 casi.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *