Coronavirus: la corte francese ordina la fine del divieto di culto

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Il divieto dei luoghi di culto termina tra otto giorni, ha affermato la corte

Il tribunale amministrativo francese ha stabilito che il governo dovrebbe revocare il divieto generale di riunioni nei luoghi di culto entro otto giorni.

Il divieto è stato istituito come parte delle misure per frenare la diffusione del coronavirus.

Il Consiglio di Stato ha stabilito che il divieto era “di natura sproporzionata” e ha causato “un danno gravemente e manifestamente illegale”.

Più di 28.000 persone sono morte in Francia a causa di Covid-19.

Attualmente, tutti gli incontri nei luoghi di culto sono vietati ad eccezione dei funerali, che sono limitati a 20 persone.

Tuttavia, il giudice ha affermato che ora sono consentite riunioni private per un massimo di 10 persone, il divieto era “sproporzionato rispetto all’obiettivo di preservare la salute pubblica“.

  • Come canta una chiesa quando il coro non può incontrarsi
  • Il primo caso di coronavirus in Francia “fu a dicembre”

Bruno Retailleau, leader dei repubblicani di destra al Senato, ha dichiarato su Twitter che la decisione è stata “una buona notizia per la libertà di religione”.

La Francia sta attualmente allentando le sue regole di blocco mentre cerca di garantire che il paese non subisca una seconda ondata di casi. Ai leader religiosi è stato chiesto di non organizzare i servizi fino al 2 giugno.

La Francia ha avuto un gruppo di casi Covid-19 a febbraio che provenivano da una chiesa evangelica. Migliaia di persone si sono radunate a Mulhouse per una settimana di attività. Più di 2.500 casi sono stati collegati ad esso in tutto il mondo, riferisce l’agenzia di stampa Reuters.

Una manifestazione in una chiesa della Corea del Sud ha provocato oltre 5.000 casi lì.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaChiesa evangelica francese minacciata dai Kalashnikov sull’epidemia di Covid-19
Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *