=

Coronavirus: la Giordania facilita il blocco dopo il coprifuoco totale che porta al caos

Pochi giorni dopo l’entrata in vigore di un coprifuoco completo, le persone hanno chiesto distribuzioni di pane dai camion del governo, la hotline di emergenza è andata offline dopo essere apparentemente sovraccarica di telefonate, e alcuni ha detto che non avevano niente da mangiare a casa.

Ma martedì il governo ha fatto marcia indietro, allentando le restrizioni al traffico. Dopo quattro giorni di pignoramento totale, alle persone è stato permesso di lasciare la propria casa a piedi per viaggi essenziali, come fare la spesa in piccoli negozi e procurarsi medicine. Un coprifuoco è sempre in atto dalle 18:00 alle 22:00

“C’è stata un’esuberante risposta collettiva quando il Primo Ministro ha annunciato ieri sera che i piccoli negozi di alimentari saranno aperti oggi e che ci si può arrivare a piedi”, ha affermato Adam Coogle, vicedirettore con sede a Amman nella Middle Division – L’Africa orientale e settentrionale di Human Rights Watch ha dichiarato alla Galileus Web.

Il dipartimento di sicurezza generale della Giordania ha dichiarato che 1.657 persone sono state arrestate lunedì per aver violato il coprifuoco in atto sabato mattina. I trasgressori affrontano fino a un anno di carcere.

Il governo ha avvertito mercoledì che le autorità potrebbero nuovamente adottare misure severe nei prossimi giorni. “Questo è un aumento del numero di persone infette, il che è una spiacevole indicazione e richiede un inasprimento (misure)”, ha dichiarato il Ministro per gli affari dei media, Amjad Adayleh.

Preoccupazioni per il coprifuoco totale

Le sirene dei raid aerei hanno suonato sabato alle 7 per annunciare il divieto completo di movimento. Domenica il governo ha annunciato che il coprifuoco sarebbe stato prolungato indefinitamente, causando il panico nel paese.

“Le persone sono preoccupate. Sfortunatamente c’era una mancanza di chiarezza e messaggi contrastanti che hanno causato una certa ansia tra la gente qui”, ha detto Coogle. “Il governo non ha ancora annunciato come soddisferà le esigenze di base”.

Un video sui social media ha mostrato una folla di persone che circondano un camion di cibo del governo dopo che le autorità hanno tentato di monopolizzare la consegna di cibo. Le farmacie hanno risposto a una raffica di telefonate che richiedevano consegne.

L'India, 1,3 miliardi di abitanti, ordina il `` completo '' blocco del coronavirus

La severità delle vecchie regole del coprifuoco contrasta nettamente con paesi come l’Italia, che hanno visto restrizioni per settimane ma consentono comunque ai cittadini di visitare i negozi se possono provare il motivo del loro viaggio.

La durezza delle prescrizioni è particolarmente sorprendente dato il numero relativamente piccolo di casi in Giordania. Solo 153 persone si sono dimostrate positive per Covid-19 nel paese, ha annunciato martedì il governo in un aggiornamento.

“Essere rinchiusi è come essere sempre in allerta, perché siamo abituati a uscire e vedere persone”, ha detto Hassan Karim, un impiegato del negozio, alla Galileus Web martedì. di vestiti. “Il nostro morale è un po ‘basso, ma dobbiamo abituarci fino a quando la situazione non migliora”.

La Giordania agì rapidamente per limitare la diffusione del coronavirus, iniziando a bloccare il paese pochi giorni dopo aver confermato il suo primo caso di Covid-19.

I confini sono stati chiusi, mentre aeroporti, università e luoghi di culto sono stati tutti chiusi. Le persone che arrivavano in aereo venivano poste direttamente in quarantena, a volte in hotel a cinque stelle sostenuti dal governo, e gli ingressi alle città venivano monitorati dai militari.

La gente si mette in fila per comprare pane sovvenzionato su un autobus della città alla periferia di Marka ad Amman martedì.

Ma alcuni hanno invitato i residenti a rimanere in casa – la risposta è stata quindi intensificata la scorsa settimana quando una legge di difesa è stata attivata dal Primo Ministro Omar Razzaz con decreto reale. Lunedì, il monarca del paese, il re Abdullah II, ha dichiarato di aver invitato le forze di sicurezza a “mantenere la massima disponibilità per contrastare la minaccia (coronavirus)”.

Secondo le emittenti televisive locali, l’annuncio dell’intero coprifuoco ha causato ingenti ingorghi venerdì, poiché migliaia di persone sono andate nei supermercati locali per acquistare cibo e altre necessità di base. Sono circolati video di centinaia di persone che spingevano e spingevano nei forni dove scoppiarono anche le zuffe.

“Proteggi e preserva”

“Ci scusiamo per aver preso una decisione del genere, ma l’obiettivo è proteggere te e la tua salute e sicurezza”, ha dichiarato il ministro Adaileh sabato.

Un giorno dopo il blocco totale, la famiglia di Coogle ha scoperto che un membro della famiglia aveva bisogno di cure mediche per curare un problema di salute, ha detto alla Galileus Web. Incapace di raggiungere una delle farmacie, la famiglia fece diversi tentativi di chiamare il 911, ma il telefono non squillò mai. Le autorità giordane hanno affermato che la linea diretta riceve migliaia di chiamate al giorno.

“Esistevano rischi medici se (la condizione) non fosse curata indefinitamente”, ha affermato Coogle. “Eravamo molto preoccupati quando abbiamo appreso che il coprifuoco sarebbe continuato indefinitamente”. Martedì, dopo il rilassamento delle regole di consegna in farmacia, la famiglia è stata in grado di acquistare il farmaco.

Coogle ha detto che quando ha verificato con il concierge nel suo edificio, ha scoperto che il lavoratore egiziano ha finito il cibo da mangiare durante il blocco. Le famiglie che potevano permettersi di fare scorta dopo il coprifuoco di venerdì erano tra i pochi “fortunati”, ha detto Coogle.

Un agente di polizia si rivolge a un autista al checkpoint di Amman sabato.

“Mi congratulo con il governo per l’adozione di misure molto ferme per contenere questo”, ha detto. “Si stabilizzeranno (diffonderanno) grazie a ciò che hanno fatto. Non c’è dubbio.

“Ma allo stesso tempo, quando hanno introdotto il panico intorno alla soddisfazione dei bisogni di base, mi sarebbe piaciuto che fossero più chiari.”

La risposta del governo ha ricevuto un sostegno popolare. Alle 20:00 ogni notte questa settimana, i giordani andavano sui loro balconi per applaudire le forze di sicurezza.

“Se guardi a quello che è successo in Italia e in Francia, era troppo tardi per attuare le misure. La Giordania è sulla buona strada”, ha detto il dipendente del negozio di abbigliamento Hassan Karim alla Galileus Web.

“Succede ovunque e devo pagare le mie quote”, ha detto l’uomo d’affari Jamal Lattouf alla Galileus Web. “È naturale in base alle leggi e ai regolamenti di emergenza. Ciò in cui viviamo non è ordinario, la storia noterà la data a cui stiamo assistendo oggi.

“Penso che sia mio dovere – non è in discussione. Potrebbe essere fatale per me e per il Paese.”

Nel frattempo, il governo ha promesso di cambiare il suo approccio.

“Non ci sono soluzioni perfette in questi tempi difficili, quindi è naturale che ci siano errori e violazioni e li risolveremo”, ha detto Adaileh in una conferenza stampa martedì.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=