Coronavirus: la Spagna impone la preclusione locale in Galizia

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

La distanza sociale è un must durante gli eventi in tutta la Galizia, come nel resto della Spagna

I funzionari della regione nord-occidentale della Galizia, in Spagna, hanno imposto restrizioni su un’area di 70.000 persone a seguito di uno scoppio di Covid-19.

Solo coloro che viaggiano per lavoro potranno lasciare o entrare nell’area costiera di A Marina da mezzanotte domenica a venerdì.

Questa decisione arriva il giorno dopo che la regione nord-orientale della Catalogna ha imposto una preclusione locale simile.

A livello nazionale, l’epidemia in Spagna è stata ampiamente controllata.

Il paese ha registrato oltre un quarto di milione di casi e almeno 28.385 decessi. Ma le morti quotidiane sono state in cifre singole per la maggior parte delle ultime tre settimane.

La Spagna ha riaperto i suoi confini ad altri Stati membri dell’UE, nonché al Regno Unito, in previsione del traffico delle vacanze estive.

Cosa sta succedendo in Galizia?

I funzionari sanitari regionali hanno annunciato domenica che i viaggi da e per A Marina sarebbero severamente limitati per cinque giorni, anche se le persone rimarrebbero libere di spostarsi nell’area.

Le riunioni saranno limitate a 10 persone. Le maschere per il viso saranno obbligatorie all’esterno.

Le autorità hanno collegato le epidemie locali ai bar della zona. La capacità di bar e ristoranti sarà limitata al 50%.

Ora ci sono 258 casi di Covid-19 in Galizia, di cui 117 nella provincia di Lugo dove si trova A Marina, secondo le autorità.

E la Catalogna?

Sabato, il governo autonomo della Catalogna ha ripristinato i controlli su un’area di 210.000 abitanti dopo un forte aumento delle infezioni.

Il presidente catalano Quim Torra ha dichiarato che a nessuno sarà permesso di entrare o uscire da Segrià, un quartiere a ovest di Barcellona che comprende la città di Lleida.

I non residenti sono stati invitati a partire e ai residenti è stato consigliato di non viaggiare tra le città di Segrià.

La Catalogna è una delle regioni spagnole più colpite dal coronavirus.

Venerdì, la regione di 7,5 milioni di persone aveva registrato 72.860 casi confermati di covid-19 e 12.586 decessi, accodando a un’agenzia di stampa ufficiale.

Copyright dell’immagine
EPA

Leggenda

Un ospedale da campo è stato eretto a Lleida

Il blocco viene applicato utilizzando i checkpoint della polizia

Sara Canals, giornalista locale, ha dichiarato alla BBC: “Alcuni potrebbero prendere in considerazione [this] forse troppo drastico, ma qui c’è il desiderio di trovare un giusto equilibrio tra la riapertura dell’economia ma anche la sicurezza. “

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *