Coronavirus: “Una svolta veloce e pericolosa” negli affari del Texas, afferma il Governatore

Copyright dell’immagine
Reuters

Leggenda

Sono state organizzate proteste ad Austin, in Texas, contro l’obbligo di indossare una copertura per il viso

La diffusione delle infezioni da coronavirus ha preso una “svolta rapida e molto pericolosa” nello stato americano del Texas, ha avvertito il governatore Greg Abbott.

“Nelle ultime settimane, il numero giornaliero di casi è aumentato da una media di circa 2.000 a oltre 5.000 al giorno”, ha detto domenica.

Diversi stati del sud e dell’ovest hanno visto un aumento del numero di casi dopo il rilassamento delle restrizioni al blocco.

Il numero di infezioni riportate negli Stati Uniti ha ormai superato i 2,5 milioni.

È confermato che oltre 125.000 pazienti Covid-19 sono morti in tutto il paese, più che in qualsiasi altro paese.

  • La pandemia sta peggiorando negli Stati Uniti?
  • Le persone alle prese con l’epidemia americana

Il virus è ora collegato a oltre 500.000 morti in tutto il mondo, secondo i dati compilati dalla Johns Hopkins University negli Stati Uniti.

Qual è l’ultimo sviluppo nell’ondata di casi negli Stati Uniti?

Il picco ha portato i funzionari del Texas, della Florida e di altri stati a inasprire le restrizioni alle imprese, avvertendo che gli ospedali potrebbero presto essere superati.

Abbott ha dichiarato domenica che fino a 5.000 persone al giorno sono ricoverate in ospedale per cure.

Il vicepresidente americano Mike Pence ha dichiarato che il Texas riceverà ulteriori kit di test Covid-19 per tutto il tempo necessario.

“Faremo in modo che il Texas e il suo sistema sanitario in Texas dispongano delle risorse, delle forniture e del personale per rispondere in questo momento”, ha affermato Pence.

Il vicepresidente ha inoltre invitato i texani a indossare maschere “ovunque indicato”, dicendo “sappiamo per esperienza che ciò rallenterà la diffusione del coronavirus”.

Copyright dell’immagine
Reuters

Leggenda

I manifestanti si sono radunati ad Austin, la capitale dello stato del Texas

Il portavoce della Camera dei Democratici Nancy Pelosi, parlando in una conferenza stampa congiunta con il Governatore Abbott domenica, ha affermato che un mandato nazionale per indossare le copertine era “certamente in ritardo”.

“Abbiamo il peggior record di qualsiasi paese del mondo”, ha aggiunto.

Nella capitale dello stato del Texas, Austin, l’obbligo di indossare una copertura per il viso in determinate circostanze per aiutare a mitigare la diffusione del virus ha portato a proteste sulle strade della città da parte di persone che contestato alla misura.

Domenica anche l’Arizona ha registrato un aumento giornaliero record di oltre 3.800 casi. Si dice che centinaia di persone abbiano viaggiato nei fiumi statali per sfuggire al caldo.

L’aumento delle infezioni negli Stati meridionali e occidentali è stato segnalato dopo che le ultime settimane hanno preso le misure per riaprire le imprese e si sono radunate persone di altre regioni.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaDeath of coronavirus BAME: Qual è il rischio per le minoranze etniche?

Rispondendo al livello di nuovi casi, la scorsa settimana Abbott ha detto ai bar di chiudere e limitare i posti al ristorante al 50%. In precedenza, ai ristoranti era consentito operare al 75% della loro capacità e bar al 50%.

Nella città texana di Galena Park, a est di Houston, il sindaco ha imposto un coprifuoco sabato e ha avvertito che presto gli ospedali potrebbero essere travolti.

Il governatore della Florida, Ron DeSantis, ha anche reimposto le restrizioni, ordinando ai bar di stato di smettere di servire alcolici nei propri locali.

Qual è la situazione generale negli Stati Uniti?

La Johns Hopkins University ha dichiarato domenica che il numero totale di casi nel paese è salito a 2.539.544. Se una parte dell’aumento è dovuta a ulteriori test, anche il tasso di test positivi in ​​alcune aree è in aumento .

Le autorità sanitarie stimano che il numero effettivo di casi è probabilmente 10 volte superiore al totale confermato. L’American Center for Disease Control (CDC) ha affermato che fino a 20 milioni di americani potrebbero essere stati infettati.

L’aumento del numero di casi è stato causato dai giovani – quelli di età compresa tra 18 e 34 anni – che sono risultati positivi, soprattutto negli Stati Uniti meridionali e occidentali, ha affermato Dr. Robert Redfield.

La Casa Bianca ha affermato che la situazione si sta stabilizzando in gran parte del Paese.

Venerdì, durante un briefing sui coronavirus, Pence ha elogiato il “notevole progresso dell’amministrazione Trump nel far progredire il nostro Paese”, rilevando il miglioramento dei dati sull’occupazione e sulle vendite in Canada. dettaglio.

Covid-19 è emerso in Cina alla fine dell’anno scorso e si è diffuso in tutto il mondo. I casi di coronavirus in tutto il mondo hanno superato i 10 milioni, riferisce Johns Hopkins.

La metà dei casi in tutto il mondo si è verificata negli Stati Uniti e in Europa, ma il virus si sta diffondendo rapidamente nelle Americhe.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *