Creare un corso online mi ha cambiato la vita

Copyright dell’immagine
Lucy Gough

Leggenda

Lucy Gough ha lanciato un corso online di interior design

Come molti altri, la stilista d’interni Lucy Gough ha visto scomparire le sue entrate quando il coronavirus ha colpito e naturalmente preoccupato per le sue prospettive future.

“In una settimana, i quattro scatti che stavo preparando sono stati tutti cancellati”, ricorda.

Tuttavia, anziché fare nulla, la signora Gough con sede a Londra ha deciso di ruotare la sua attività e creare un corso di interior design online dopo aver tenuto un corso simile presso la Saint Martins Design School di Londra. .

“Anche se volevo creare un corso per l’anno passato, non è stato fino a quando il blocco non è stato confermato e tutto il mio reddito è andato via che ho iniziato a crearlo”, dice.

Coprendo sei moduli, tra cui lo stile delle riprese e la messa in scena a casa, la signora Gough ha lanciato il corso al suo ritmo a metà maggio e da due settimane aveva già attirato 112 studenti provenienti da Canada e Polonia. Stima che il corso potrebbe guadagnare 20.000 sterline quest’anno.

“Ha cambiato la mia vita dandomi un reddito quando tutti i miei lavori di styling sono stati annullati all’inizio di Covid-19”, dice. “Ho sempre immaginato che il mio corso online sarebbe stato un margine per la carriera, ma per ora è il mio unico obiettivo. Quando i tiri sono di nuovo programmati, inizieranno a diventare il reddito passivo che io aveva immaginato. “

La signora Gough è solo una delle migliaia di persone in tutto il mondo che hanno creato un corso online a seguito dell’epidemia di coronavirus. Grazie alla pandemia, le piattaforme di apprendimento online stanno vivendo una domanda senza precedenti, poiché il blocco ha spinto le persone a seguire corsi su tutto, dal marketing digitale e dal life coaching alla floristica e ai giochi.

Anche prima della crisi del coronavirus, si prevede che il valore del settore salirà a $ 300 miliardi (£ 250 miliardi) entro il 2025, rispetto ai $ 190 miliardi del 2018, secondo la società di ricerca Global Market Insights.

Copyright dell’immagine
Insegnabile

Leggenda

Ankur Nagpal, fondatore di Teachable, è stato sorpreso dal forte aumento delle vendite del corso

Ankur Nagpal, fondatore e amministratore delegato della piattaforma di hosting dei corsi con sede a New York, Teachable, afferma che il blocco ha notevolmente accelerato il numero di persone che iniziano un’attività di formazione online.

“Molte persone che intendevano spostare i loro corsi online in futuro lo hanno trovato un catalizzatore e si sono adattati rapidamente”, ha detto.

Anche i ricavi totali ottenuti dai tutor dei corsi sulla sua piattaforma sono aumentati in modo significativo dall’epidemia, con gli insegnanti che dovrebbero guadagnare oltre $ 43 milioni a maggio, rispetto ai $ 24 milioni di febbraio.

Anche il signor Nagpal è stato sorpreso di vedere l’aumento delle vendite di nuovi corsi. “Ho immaginato che ci sarebbe stata una forma di rallentamento della spesa per consumi, ma abbiamo visto il contrario”.

Greg Smith, fondatore di Thinkific, con sede a Vancouver, che fornisce il software agli imprenditori che desiderano creare corsi online, afferma: “Il consumo è aumentato poiché le persone sono bloccate a casa e vogliono apprendere nuove competenze lavorative o dedicarsi a nuovi hobby per divertirsi. . “

La società sta assistendo alla domanda di corsi in settori quali la salute mentale, le attività della scuola a casa per i bambini e la salute e il fitness.

Tuttavia, non tutto è roseo nel mondo dei corsi online.

Copyright dell’immagine
Jonathan Little

Leggenda

Jonathan Little ha avuto difficoltà a cancellare una lezione

Jonathan Little, 26 anni, responsabile della distribuzione dei contenuti residente a Crewe, si è registrato per una prova gratuita di 14 giorni di un corso di progettazione grafica tramite Shaw Academy, una piattaforma di apprendimento online, in maggio per migliorare le sue capacità.

Tuttavia, insoddisfatto del corso, decise di annullare entro due settimane. Dice che il processo è stato “incredibilmente complicato e quasi impossibile da invertire”.

“Devi accedere al tuo account, quindi passare da cinque a sei schermate diverse, ognuna con le stesse parole su” non arrenderti ai sogni “.

“Dopo tutte queste pagine, finalmente arrivi a quella che pensi sia la pagina di annullamento, poi ti viene detto che non puoi cancellare online e che dovresti piuttosto chiamare. Ho chiamato da un telefono fisso e dopo un lungo messaggio vocale automatizzato, ho cancellato. Dopo aver visto le recensioni online, ho deciso di chiamare la mia banca per assicurarmi che non venisse pagato loro alcun denaro “.

Più tecnologia aziendale

Poco dice che lo abbia fatto riflettere due volte prima di iscriversi ai corsi online in futuro. “Mi ha reso un po ‘più cauto. Sto ancora guardando le recensioni online, ma l’ho fatto solo per il momento. Mi ha reso cauto riguardo l’iscrizione a cose che non ho fatto mai sentito parlare prima. “

James Egan, direttore generale della Shaw Academy, disse alla BBC che Little aveva incontrato un servizio di posta vocale automatizzato perché aveva telefonato una domenica in cui la compagnia non aveva persone che rispondessero ai telefoni.

“Ci scusiamo per il fatto che il processo di cancellazione del cliente ha richiesto più tempo del solito. Prendiamo molto sul serio il feedback e la soddisfazione dei clienti e stiamo attualmente rivedendo il nostro processo di cancellazione per vedere se possiamo renderlo più semplice. al piccolo numero di persone che scelgono di annullare i nostri servizi “.

In che modo altri siti gestiscono i reclami relativi ai corsi? Greg Smith di Thinkific ha dichiarato: “Se qualcuno ci avvisa di una truffa o di una frode, chiuderemo i siti. Tuttavia, abbiamo fatto molto poco dal nostro inizio otto anni fa.”

Copyright dell’immagine
Amanda Rosewarne

Leggenda

Le persone dovrebbero fare attenzione quando si iscrivono alle lezioni, afferma Amanda Rosewarne

Amanda Rosewarne, co-fondatrice e CEO di CPD Standards Office, che fornisce l’accreditamento indipendente per lo sviluppo professionale continuo (CPD), afferma che le persone devono fare attenzione quando seguono i corsi a causa di un numero crescente di truffe .

“Una truffa è creare un sito, addebitarti un costo per un corso e non consegnare mai il prodotto”, afferma. “I truffatori possono anche facilmente agganciarti vendendo un corso, ma una volta completato e” superato “la valutazione, il certificato o la licenza professionale non si materializzano per posta o e-mail.”

Copyright dell’immagine
Leila Gharani

Leggenda

Leila Gharani insegna corsi di Excel dal 2016

Nonostante alcuni problemi nel settore, per alcuni l’organizzazione di un corso online può cambiare la vita.

Leila Gharani, 42 anni, insegna corsi di Excel tramite Udemy dal 2016 e riceve uno stipendio di sei cifre sulla piattaforma di e-learning. Il blocco ha portato a tre volte più studenti del solito a seguire i suoi corsi, con 10.400 prenotazioni ad aprile.

La designer di corsi con sede a Vienna afferma che l’istruzione online ha cambiato la sua “intera vita”.

Aggiunge: “Ho smesso di consultare e ho trasferito tutto il mio lavoro online, ad eccezione di alcune conferenze e discorsi. Mio marito ha lasciato il lavoro a tempo pieno e si è unito ai miei affari. Abbiamo molto più tempo per i bambini e questo fornisce maggiore stabilità nella nostra vita privata perché possiamo lavorare a casa. “

Per coloro che non vogliono mai tornare in un ufficio, i corsi online potrebbero essere il futuro.

Avatar

Elario Necci

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *