Detrazione garage auto: come funziona e come usarla

Nelle detrazioni per ristrutturazione casa, previsto dal governo nel decreto stimolo. È un Sgravio fiscale del 50% su un importo massimo di 96mila euro per la realizzazione di parcheggi o autorimesse.

Detrazione garage auto: come funziona e come usarla

Ecco le spese che rientrano nella detrazione:

  • i costi di realizzazione degli interventi;
  • compensi per servizi professionali richiesti dalla tipologia di intervento;
  • IVA, imposta di bollo e royalties pagate per concessioni, autorizzazioni e notifiche di inizio lavori;
  • oneri di urbanizzazione;
  • qualsiasi tassa per l’occupazione di terreni pubblici.

Non soddisfano i criteri della concessione del vantaggio l’autorimessa venduta dall’azienda proprietaria di un fabbricato che ha provveduto alla ristrutturazione del fabbricato ad uso civile abitazione con cambio di destinazione d’uso.

Per gli interventi che rientrano nel provvedimento, ilin detrazione è suddiviso in dieci rate annuali, tutti della stessa quantità.

Detrazione garage auto: il trasferimento

Come in generale per tutti gli interventi di recupero edilizio, per usufruire del bonus, è necessario certificare i pagamenti parlando di bonifico, documento (con ritenuta alla fonte dell’8%) che deve contenere i seguenti elementi:

  • motivo del pagamento con riferimento alla legge;
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • Partita IVA o codice fiscale del soggetto a cui viene effettuato il bonifico.

Se il pagamento non viene effettuato tramite bonifico bancario, l’Agenzia delle Entrate ha spiegato con circolare n. 43 / E del 18 novembre 2016 le condizioni da soddisfare per poter beneficiare in ogni caso della detrazione:

  • nell’atto notarile sono indicate le somme ricevute dalla società che ha venduto il box in questione
  • il contribuente ottiene dal venditore, oltre al certificato sul costo di realizzazione del cofanetto, una dichiarazione sostitutiva di atto notorio con la quale attesta che le somme accreditate a suo favore sono state incluse nei conti della società

Detrazione box auto: il box corrispondente

In caso di la realizzazione del box attiguo, cioè un posto auto collegato all’appartamento, d’altra parte, oltre alla ricevuta del bonifico, è necessario avere anche la licenza edilizia riportante il legame di rilevanza con l’alloggio.

Come si applica anche in altri casi di servizi per lavori di ristrutturazione, la detrazione è riconosciuta. anche al familiare convivente, ancor più uxorio, che ha effettivamente sostenuto la spesa, è sufficiente annotare la percentuale del contributo in fattura.

Se finalmente sono stati effettuati pagamenti anticipati, la detrazione è dovuta per i pagamenti effettuati tramite bonifico bancario nel corso dell’anno, e fino alle spese di costruzione dichiarate dalla società, a condizione che:

  • il contratto di vendita è stato regolarmente registrato alla data di presentazione della dichiarazione in cui si richiede la detrazione;
  • dal compromesso emerge l’esistenza del legame di rilevanza con la casa.

Avatar

Tommaso I  Genovese

Tommaso è un'ancora sportiva e corrispondente per Dico News. Nato in Inghilterra e con sede presso la sede di Dico News, copre le principali notizie sportive e gli eventi per Dico News.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *