Didi Chuxing: un’azienda supportata da Apple punta a un milione di robot

Un'auto autonoma Didi in azioneCopyright dell’immagine
Didi Chuxing

Leggenda

Un’auto autonoma Didi in azione

La società di guida a sbalzo cinese Didi Chuxing afferma che prevede di utilizzare oltre un milione di veicoli autonomi entro il 2030.

Secondo Meng Xing, direttore delle operazioni di Didi, gli assi del robot devono essere schierati in luoghi in cui i conducenti di accompagnamento sono meno disponibili.

Il signor Meng stava parlando a una conferenza online ospitata dal quotidiano con sede a Hong Kong, South China Morning Post.

Un analista ha suggerito che si trattava di un obiettivo molto ambizioso.

“Sarò sorpreso se ne vedremo un milione entro il 2030”, ha dichiarato un portavoce della società di ricerche di mercato Canalys.

“Spero che accada, ma nel frattempo c’è molto da fare.”

Copyright dell’immagine
Didi Chuxing

Leggenda

Didi ha testato la sua tecnologia di guida autonoma su strade pubbliche e private in Cina e negli Stati Uniti

Disse che era un momento strano prendere un tale impegno, data la rottura causata dalla pandemia di Covid-19.

Nel 2016, il colosso tecnologico americano Apple ha investito $ 1 miliardo (£ 800 milioni) in Didi nell’ambito di un investimento pubblico eccezionalmente grande.

Apple è nota per il suo interesse nello sviluppo della guida autonoma, avendo testato il proprio veicolo senza conducente su strade pubbliche della California negli ultimi anni.

Tuttavia, non vi era motivo di credere che la ricerca sulla guida autonoma di Apple sarebbe cresciuta grazie al lavoro di Didi nella regione, ha suggerito Canalys.

Di recente, Didi ha siglato un accordo con il gruppo automobilistico cinese BAIC Group per lo sviluppo congiunto di veicoli autonomi personalizzati e, a maggio, la società ha ricevuto un investimento di $ 500 milioni da SoftBank nella sua divisione di veicoli autonomi.

Avatar

Elario Necci

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *