Donald Trump: gli utenti di TikTok e i fan di K-pop sono responsabili del basso tasso di partecipazione a Tulsa

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaElijah Daniel faceva parte di una campagna sui social media che invitava gli utenti a registrarsi per i biglietti e quindi a non presentarsi.

Gli utenti di Tik-Tok e i fan di K-Pop erano dietro numeri inferiori alle aspettative al primo raduno della campagna del presidente degli Stati Uniti Donald Trump in mesi, hanno detto gli utenti dei social media.

Il responsabile della campagna di Trump aveva accusato manifestanti “radicali” e i media.

Ma lo stratega politico Steve Schmidt ha affermato che gli adolescenti negli Stati Uniti hanno ordinato i biglietti senza l’intenzione di presentarsi per assicurarsi che ci fossero posti vuoti.

La campagna aveva riportato almeno un milione di richieste di biglietti per l’evento.

  • Trump detiene un rally debole a causa delle paure dei virus
  • I fan del K-pop appaiono come una forza potente nelle proteste americane

Schmidt, un critico del presidente, ha detto che sua figlia di 16 anni e amici avevano chiesto “centinaia” di biglietti.

Numerosi genitori hanno risposto al messaggio del signor Schmidt affermando che i loro figli avevano fatto lo stesso.

Nonostante la campagna del sig. Trump anticipasse una grande folla, l’arena di 19.000 posti presso il Bank of Oklahoma Center di Tulsa era tutt’altro che piena e i piani per lui di affrontare un’area di “overflow” all’aperto erano abbandonato.

Alexandria Ocasio-Cortez, una figura progressista di spicco, ha elogiato i giovani e i fan del K-pop che ha affermato “ha inondato la campagna di Trump con prenotazioni di biglietti fasulli”.

Non si sa quante delle centinaia di migliaia di prenotazioni di biglietti pubblicizzate dalla campagna Trump fossero false, ma 12 giugno video TikTok che incoraggia le persone a iscriversi per i biglietti gratuiti per assicurarsi che ci fossero posti vuoti nell’arena ricevuti oltre 700.000 Mi piace.

Il video è stato rilasciato dopo l’annuncio della data del raduno del 19 giugno.

La notizia ha suscitato una reazione rabbiosa quando è caduta il 19 giugno, celebrando la fine della schiavitù americana. Anche il luogo, Tulsa, fu controverso, poiché fu il luogo di uno dei peggiori massacri razziali nella storia degli Stati Uniti.

Dopo l’annuncio della caduta del pubblico, la proprietaria dell’account, Mary Jo Laupp, ha accolto con favore la risposta, dicendo ai giovani che erano troppo giovani per votare: “Ricordati di te, facendo una cosa e condividere informazioni, ha avuto un impatto “.

Se ciò fosse vero, non sarebbe la prima volta che gli utenti dei social media hanno mostrato il loro impatto politico nelle ultime settimane.

I fan del K-pop, la famosa industria musicale della Corea del Sud, sono stati coinvolti nell’annegamento degli hashtag usati dagli avversari di Black Lives Matter (BLM) nelle ultime settimane e ha raccolto fondi dopo la morte dell’afroamericano George Floyd il mese scorso.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaIl raduno di Donald Trump si è svolto di fronte a una folla più piccola del previsto

Paure legate al coronavirus

C’erano state preoccupazioni per la salute riguardo allo svolgimento della manifestazione, la prima nel suo genere dall’inizio delle misure di preclusione in molti stati americani.

I partecipanti alla manifestazione hanno dovuto firmare una rinuncia a proteggere la campagna Trump dalla responsabilità per malattia. Ore prima dell’inizio dell’evento, i funzionari hanno dichiarato che sei membri dello staff coinvolti nell’organizzazione della manifestazione erano positivi.

Copyright dell’immagine
Reuters

Leggenda

Molti sostenitori di Trump non indossavano maschere alla manifestazione

La pandemia è stata un argomento su cui Trump ha toccato nel suo discorso di quasi due ore con entusiasti sostenitori dell’Oklahoma, un cuore repubblicano.

C’era stata una feroce opposizione, inclusa una sfida giudiziaria respinta dalla Corte Suprema dell’Oklahoma, contro lo svolgimento della manifestazione durante la pandemia per motivi di salute.

Alcuni temevano che il raduno sarebbe diventato un evento di “super diffusione” per il coronavirus.

Più di 2,2 milioni di casi di Covid-19 e 119.000 decessi associati sono stati segnalati negli Stati Uniti, secondo i dati della Johns Hopkins University.

Che cosa ha detto Trump?

Nel suo discorso di apertura, Trump ha affermato che c’erano “persone molto cattive fuori, stavano facendo cose cattive”, ma non ha specificato. Gli attivisti della Black Lives Matter erano tra i dimostranti contrari a radunarsi fuori dal sito prima dell’evento.

Per quanto riguarda la risposta al coronavirus, Trump ha affermato di aver incoraggiato i funzionari a rallentare i test poiché ciò ha portato alla scoperta di più casi. Ha descritto i test come una “spada a doppio taglio”.

Copyright dell’immagine
AFP

Leggenda

I partecipanti hanno firmato una rinuncia a protezione della campagna Trump dalla responsabilità per qualsiasi malattia

“Ecco la parte cattiva: quando testerai in questo modo, troverai più persone, troverai più casi”, ha detto alla folla entusiasta. “Così ho detto, rallenta i test. Testano e testano.”

Il coronavirus, diceva Trump, aveva molti nomi, tra cui “Kung Flu”, un termine xenofobo che sembra essere un riferimento alla Cina, dove nacque Covid-19.

Quasi 120.000 persone sono morte con Covid-19 negli Stati Uniti dall’inizio della pandemia, un numero che secondo gli esperti di salute avrebbe potuto essere molto più elevato se i test non fossero stati aumentati. Secondo i funzionari sanitari, i test sono importanti per capire dove e fino a che punto è diffuso il coronavirus e quindi prevenire ulteriori decessi.

Un funzionario della Casa Bianca ha in seguito affermato che il presidente “stava chiaramente scherzando” riguardo ai test su Covid-19.

  • La pandemia sta peggiorando negli Stati Uniti?

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaIl presidente Donald Trump prende in giro i test sui coronavirus americani

Mirando al suo rivale presidenziale democratico, Trump descrisse Joe Biden come “un burattino indifeso della sinistra radicale”.

Il presidente prese anche un tono combattivo quando parlò delle proteste contro il razzismo – e del rovesciamento di statue – che iniziò dopo l’omicidio di un uomo nero disarmato, George Floyd, da parte della polizia di Minneapolis.

“La folla sconvolta a sinistra sta cercando di vandalizzare la nostra storia, di profanare i nostri monumenti – i nostri bellissimi monumenti – di distruggere le nostre statue e di punire, annullare e perseguitare chiunque non rispetti le loro richieste di controllo assoluto e totale. non obbedire “, ha detto alla folla.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *