Elezioni comunali in Francia: i Verdi segnano guadagni al secondo turno

Copyright dell’immagine
AFP

Leggenda

Gli elettori e gli ufficiali di ritorno dovevano indossare maschere

Il Partito Verde di Francia e i suoi alleati di sinistra hanno fatto progressi significativi nel secondo turno delle elezioni locali.

Hanno catturato città come Lione, Strasburgo e Besançon.

Il presidente Emmanuel Macron, il partito centrista LREM, che non ha il tipo di supporto a livello locale di cui gode a livello nazionale, non è riuscito a stabilirsi in nessuna grande città.

Le votazioni sono state ritardate a marzo a causa della crisi del coronavirus. Restrizioni come le maschere obbligatorie sono rimaste in atto e la frequenza era molto bassa.

La prima tornata delle elezioni municipali ha avuto luogo due giorni prima che il governo dichiarasse un blocco il 17 marzo.

Il secondo turno, che doveva svolgersi una settimana dopo, è stato rinviato all’ultima domenica di giugno.

  • La Francia elegge il suo primo sindaco transgender
  • Macron sfida il blocco con elezioni rischiose

Confermando le buone prestazioni al primo turno, i candidati oi politici verdi sostenuti dai Verdi hanno vinto o stavano per vincere in una serie di città tra cui Lione, Marsiglia, Strasburgo, Bordeaux e Nancy.

A Parigi, la sindaca recitazione Anne Hidalgo – il cui partito socialista è stato praticamente spazzato via a livello nazionale – ha vinto comodamente. Un’altra importante socialista, Martine Aubry, fu rieletta a breve a Lille.

Copyright dell’immagine
EPA

Leggenda

Annie Hidalgo rimane sindaco di Parigi, di proprietà dei socialisti dal 2011

In uno sviluppo raro e positivo per Macron, il suo famoso Primo Ministro Édouard Philippe è stato eletto sindaco della città portuale di Le Havre, nel nord-ovest del paese.

Ciò potrebbe portare a un rimpasto di governo, sebbene la costituzione consenta a Philippe di nominare un vice sindaco mentre rimane al governo.

Un candidato per l’estrema destra National Rally ha portato Perpignan a sud. È la prima volta che il partito acquisisce il controllo di una città francese di oltre 100.000 abitanti.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *