Gelsenkirchen: controversa statua di Lenin eretta nella città tedesca

La statua di Lenin è vista dopo la sua inaugurazione a GelsenkirchenCopyright dell’immagine
EPA

Leggenda

La statua è stata inaugurata accanto a un poster che dice: “Non dare una possibilità all’anticomunismo”

Un partito di estrema sinistra in Germania ha eretto una controversa statua del leader comunista Vladimir Lenin.

Il minuscolo partito marxista-leninista tedesco (MLPD) installò la statua fuori dal suo quartier generale nella città occidentale di Gelsenkirchen.

Le autorità della città hanno cercato di impedire l’installazione della statua e hanno lanciato un hashtag online dicendo che “non c’era spazio per Lenin”.

Ma i tribunali hanno bloccato i loro appelli e la presentazione si è svolta sabato.

Lenin fu un leader della rivoluzione russa del 1917 e governò il paese fino alla sua morte nel 1924, quando fu sostituito da Josef Stalin. Tuttavia, è rimasto un simbolo del dominio comunista in tutto il mondo, sia tra i suoi sostenitori che quelli che ricordano le violazioni dei diritti umani avvenute sotto l’URSS.

La stessa Germania fu divisa per decenni tra l’Occidente e l’Oriente comunista, fino alla caduta del muro di Berlino nel 1989.

  • La marcia che KO avrebbe fatto

Nel dibattito intorno alla statua di Gelsenkirchen, che fu realizzata in Cecoslovacchia, come veniva allora chiamata, nel 1957, le due parti tracciarono parallelismi con la demolizione di monumenti legati alla schiavitù avvenuta durante proteste anti-razziste in tutto il mondo negli ultimi tempi. settimane.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaI dimostranti in tutta l’America hanno ribaltato le statue associate alla schiavitù

“Viviamo in un’epoca in cui molti paesi in tutto il mondo stanno pensando ai memoriali”, ha dichiarato il sindaco Frank Baranowski in una serie di video di YouTube rilasciati dal consiglio comunale contro la statua.

“È difficile sostenere il fatto che un dittatore del 21 ° secolo sia posto su un piedistallo e ne sia stato realizzato un memoriale. Sfortunatamente, i tribunali hanno deciso diversamente, dobbiamo accettarlo, ma non senza commenti.”

Tuttavia, il presidente dell’MLPD Gabi Fechtner ha descritto il leader comunista come “un pensatore d’avanguardia del significato storico mondiale, un primo combattente per la libertà e la democrazia”, ​​secondo l’agenzia di stampa AFP.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *