Generale azero tra i soldati uccisi nel conflitto di confine armeno

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaFunerali in Azerbaigian per uno dei soldati morti

L’Azerbaigian afferma che uno dei suoi generali e altri cinque ufficiali furono uccisi in un terzo giorno di combattimenti con le forze armene al confine con il paese.

È morto anche un soldato azero, portando a 11 il bilancio ufficiale delle vittime azere.

L’Azerbaigian afferma che continuano i combattimenti pesanti nel distretto di Tovuz, al confine con Tavush, nel nord-est dell’Armenia.

L’Armenia afferma che due ufficiali armeni sono stati uccisi. Il Nagorno-Karabakh, una regione contesa a sud, rimane teso.

Le due parti si accusano anche a vicenda di martellare aree civili al confine.

Il ministero della Difesa azero ha dichiarato che quattro soldati azeri sono stati uccisi domenica e lunedì in scontri con carri armati e artiglieria.

Il conflitto sul Nagorno-Karabakh, controllato da armeni etnici, rimane irrisolto.

L’esercito azero ha dichiarato di aver distrutto una fortificazione e artiglieria armena e fatto “centinaia” di soldati armeni. L’Armenia ha negato di aver subito perdite di questa portata, ma ha riportato diversi feriti oltre ai due ufficiali uccisi.

Le due ex repubbliche sovietiche caucasiche hanno combattuto una feroce guerra negli anni ’90, quando l’Armenia ha sostenuto la maggioranza degli armeni etnici nel Nagorno-Karabakh, un territorio internazionalmente riconosciuto come parte dell’Azerbaigian.

Lunedì, durante una riunione di emergenza, il presidente azero Ilham Aliyev ha dichiarato: “I leader politici e militari dell’Armenia si assumeranno la piena responsabilità della provocazione”.

L’Armenia, tuttavia, ha accusato il vicino di “usare l’artiglieria in attacco per catturare [Armenian] posizioni “.

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Artiglieria azera – anni di diplomazia non sono riusciti ad allentare le tensioni

Il presidente Aliyev ha dichiarato il 6 luglio che i colloqui di pace con l’Armenia per risolvere il conflitto di lunga data nel Nagorno-Karabakh si sono arrestati.

Ha definito “inutili” i recenti colloqui tra i ministri degli esteri del paese.

L’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) ha cercato a lungo di negoziare una soluzione al conflitto, che risale agli anni ’90.

Il Gruppo OSCE di Minsk – diplomatici di Francia, Russia e Stati Uniti – sta cercando di basarsi su un fragile cessate il fuoco concordato nel 1994.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *