Grigor Dimitrov: test bulgari positivi per coronavirus dopo gli eventi di Adria Tour

Grigor Dmitrov seduto accanto a Novak Djokovic
Grigor Dimitrov (al centro) ha incontrato Alexander Zverev e Novak Djokovic al primo evento dell’Adria Tour a Belgrado la scorsa settimana

Il numero 19 al mondo Grigor Dimitrov, che ha giocato negli ultimi due tornei Adria Tour di Novak Djokovic, è risultato positivo per il coronavirus.

“Mi dispiace davvero per qualsiasi danno che possa aver causato”, ha detto.

La finale di domenica, che avrebbe ospitato Djokovic numero uno al mondo, è stata annullata.

Dimitrov, che anche ha giocato nel primo evento a Belgrado la scorsa settimana., ha scritto su Instagram: “Sono risultato positivo al Covid-19 di Monaco. Voglio assicurarmi che tutti coloro che sono stati in contatto con me negli ultimi giorni siano testati e prendano le precauzioni necessarie.

“Sono tornato a casa e mi sto riprendendo. Grazie per il vostro sostegno e mantenetevi sani e salvi.”

I tornei sono stati organizzati dal numero uno al mondo Djokovic per aiutare i giocatori a rimettersi in forma dopo diverse settimane senza competizione a causa della pandemia di coronavirus. Molti dei primi dieci giocatori hanno partecipato, tra cui Djokovic, Alexander Zverev e Dominic Thiem.

Il primo evento in Serbia ha attirato 4.000 fan, mentre diverse migliaia di sostenitori hanno partecipato a Zara.

“Siamo appena stati informati che Grigor Dimitrov è risultato positivo per il coronavirus e dovremo annullare la finale del torneo a Zara”, ha dichiarato l’allenatore di Djokovic e il direttore dell’evento Goran Ivanisevic ai fan della Corte .

Nessun evento di tennis professionale è stato organizzato dai principali tour maschili e femminili da marzo a causa della pandemia di coronavirus.

Grigor Dimitrov
Grigor Dimitrov ha annunciato il suo risultato positivo su Instagram
Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *