Grindr rimuove il “filtro etnico” dopo i reclami

Copyright dell’immagine
Grindr

Leggenda

Grindr è stato lanciato sul mercato nel 2009

L’app di incontri e incontri Grindr afferma che rimuoverà il “filtro etnico” dalla prossima versione della sua app, dopo anni di critiche da parte dei suoi utenti.

L’app attualmente consente alle persone di filtrare potenziali corrispondenze in base a età, altezza, peso ed etnia.

Ma i critici affermano che il filtro etnico alimenta la discriminazione e che l’app fa troppo poco per combattere il razzismo.

Annunciando il cambiamento, Grindr ha dichiarato di avere una “politica di tolleranza zero per il razzismo e il discorso dell’odio” sulla sua piattaforma.

Il 29 maggio, la società ha twittato “Call for Justice. #BlackLivesMatter”, con un collegamento a ulteriori informazioni. Ciò ha spinto diversi utenti ad accusare la compagnia dell’ipocrisia.

Un messaggio che dice “rimuovi filtro etnico” è stato ritwittato 1000 volte.

Grindr ha quindi cancellato il suo tweet e, il 1 ° giugno, ha pubblicato un nuovo post che spiega il suo cambio di posizione.

Diverse aziende hanno pubblicato i propri messaggi con l’hashtag #BlackLivesMatter dopo sei giorni consecutivi di proteste negli Stati Uniti. Gli eventi sono stati provocati dall’omicidio di George Floyd – un uomo di colore che è morto dopo che un ufficiale bianco ha continuato a inginocchiarsi sul suo collo, anche dopo aver sostenuto che non riusciva a respirare.

Mentre alcuni utenti di Grindr hanno accolto con favore la rimozione del filtro, altri hanno affermato che la società aveva impiegato troppo tempo per implementare la modifica e aveva fatto il “minimo indispensabile”.

Avatar

Accardi

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *