I nuovi membri dell’organizzazione Oscar espandono ulteriormente la diversità

L’organizzazione dietro gli Oscar ha annunciato martedì di aver lanciato inviti a 819 artisti e dirigenti come parte della sua categoria di appartenenza 2020.

Gli ospiti sono il 45% donne, il 36% da comunità etniche / razziali sottorappresentate e il 49% internazionali da 68 paesi, ha affermato l’organizzazione.

“L’Accademia è lieta di accogliere questi eminenti compagni di viaggio nelle arti e nelle scienze del cinema. Abbiamo sempre mostrato uno straordinario talento che riflette la grande varietà della nostra comunità cinematografica mondiale, e mai più di adesso” ha dichiarato il presidente dell’Accademia David Rubin in una dichiarazione.

Tra gli ospiti di quest’anno figurano gli attori Cynthia Erivo, Constance Wu, John David Washington ed Eva Longoria.

Sulla scia del #OscarsSoMovimento bianco, l’Accademia ha fissato obiettivi di inclusione nell’ambito dell’iniziativa A2020 per raddoppiare il numero di donne e comunità etniche / razziali sottorappresentate entro il 2020.

Questi obiettivi sono stati superati, secondo un comunicato stampa sui nuovi ospiti.

L’accademia ha recentemente annunciato la prossima fase della sua iniziativa in materia di equità e inclusione, soprannominata Academy Aperture 2025.

Questa iniziativa mira a “continuare gli sforzi in corso dell’organizzazione per promuovere l’inclusione nel settore dello spettacolo e aumentare la rappresentanza dei suoi membri e della comunità cinematografica nel suo insieme”.

La sua fase iniziale ha definito obiettivi specifici per gli Oscar e la governance dell’Accademia, l’appartenenza e la cultura del luogo di lavoro.

“Siamo molto orgogliosi dei progressi che abbiamo compiuto per superare i nostri obiettivi iniziali di inclusione stabiliti nel 2016, ma riconosciamo che c’è ancora molta strada da fare”, ha dichiarato il CEO dell’Accademia Dawn Hudson, in un comunicato stampa. “Siamo impegnati a seguire il corso”.

Avatar

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *