I pescatori e gli agricoltori asiatici diventano digitali durante il virus

Copyright dell’immagine
MyFishman

Durante una chiusura nazionale, gli agricoltori delle Cameron Highlands della Malesia hanno dovuto gettare tonnellate di verdure fresche.

I mercati bagnati sono stati chiusi a causa dell’introduzione di restrizioni sociali per prevenire la diffusione del virus.

L’e-commerce è stato il loro salvatore connettendosi per la prima volta ai clienti.

È una storia simile per agricoltori e pescatori nel sud-est asiatico che adottano un nuovo modo di vendere.

Il blocco nazionale della Malesia, che chiama un ordine di controllo del movimento (MCO), è in vigore da marzo ed è stato recentemente prorogato fino al 9 giugno.

Steve Teoh è il proprietario della piantagione Deoness a Cameron Highlands, a 200 km a nord della capitale malese Kuala Lumpur, dove vende mais e fiori.

“Quando ebbe luogo l’Ordine di controllo del movimento, probabilmente stavo pensando di buttare via i fiori raccolti poiché la richiesta si interruppe improvvisamente durante la notte quando i fioristi dovettero chiudere”, ha detto.

Fortunatamente, Lazada, la piattaforma di e-commerce con sede a Singapore, è intervenuta per coinvolgere Mr. Teoh e metterlo in contatto con un fioraio online per vendere i suoi fiori a nuovi clienti.

L’azienda ha anche aiutato altri agricoltori che affrontano lo stesso problema in Malesia con molta frutta e verdura fresca che non potevano vendere in modo tradizionale. Il primo fine settimana di isolamento, secondo Lazada sono state vendute oltre 1,5 tonnellate di verdure.

Copyright dell’immagine
Lazada

Leggenda

L’agricoltore indonesiano Pak Opik tiene in mano un cartello che dice “Lavoreremo per te, così potrai avere verdure per rimanere in salute”.

“Senza un canale online, probabilmente dovrò lanciare i miei fiori”, ha aggiunto Teoh.

Audrey Goo possiede MyFishman, un servizio di abbonamento e consegna di pesce fresco in Malesia. Si è inoltre trovata di fronte al problema di non vendere nei mercati umidi o di consegnare pesce fresco prima di entrare a far parte della piattaforma di e-commerce.

“La nostra attività è stata sicuramente influenzata da Covid-19, poiché non siamo in grado di fornire ristoranti, mercati ittici all’ingrosso, negozi di alimentari o caffè, poiché la maggior parte ha dovuto chiudere ma essere in grado di vendere online ci tiene sempre in attività “, ha affermato.

Copyright dell’immagine
MyFishman

Durante l’AGC, MyFishman ha visto aumentare le sue vendite di circa il 150% nelle prime due settimane, mentre la gente faceva acquisti a casa.

Lazada ha affermato che da metà gennaio a metà maggio, gli ordini di prodotti freschi sono più che raddoppiati nella regione del sud-est asiatico.

“Le aziende di tutti i settori e settori, compresa l’agricoltura, si stanno spostando online per cogliere nuove opportunità derivanti dal cambiamento delle preferenze dei consumatori”, ha affermato Pierre Poignant, amministratore delegato del gruppo di Lazada.

Tempi duri

In Indonesia, la cooperativa agricola del gruppo Rumah Sayur è andata online per aiutare 2.500 agricoltori in 89 villaggi a vendere i loro prodotti freschi. In precedenza il gruppo vendeva direttamente a supermercati, hotel, ristoranti e caffè nella zona di Greater Jakarta.

Ma quando la pandemia ha colpito, le vendite sono diminuite di oltre il 60%. Questo è quando si sono rivolti al commercio elettronico.

Pak Opik, agricoltore indonesiano, vende principalmente verdure “esotiche” come cavoli viola e cetrioli giapponesi nei tradizionali mercati umidi nella regione di Jakarta e nella città di Bandung, nella parte occidentale di Javan. “L’attuale situazione di pandemia è molto difficile per noi agricoltori perché siamo abituati a vendere i nostri prodotti attraverso canali tradizionali”, ha affermato.

Ma grazie alla partnership e-commerce del gruppo “le nostre colture possono ancora raggiungere i consumatori a livello nazionale, specialmente nella situazione attuale in cui le persone non possono andare sul mercato come una volta”.

In Tailandia, Lazada collabora con il governo per aiutare gli agricoltori locali che normalmente esportano i loro frutti a trovare nuovi acquirenti a livello locale. Il governo thailandese e Lazada stanno cercando di spedire fino a 50 venditori di frutta durante la campagna del mese d’oro del paese a giugno.

Il colosso cinese dell’e-commerce Alibaba ha aperto gratuitamente la sua piattaforma Taobao Live agli agricoltori, così come il suo canale Foodie Livestream per collegare gli agricoltori di tutta la Cina con i suoi 41 milioni di follower. La società tecnologica fondata da Jack Ma sostiene che nei primi tre giorni di trasmissione in diretta sono stati venduti 15 milioni di chili di prodotti.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *