I reclami dei fuochi d’artificio aumentano nelle città degli Stati Uniti

Copyright dell’immagine
Reuters

Leggenda

Fuochi d’artificio illegali illuminano il cielo a Brooklyn, New York

Reclami sul rumore dei fuochi d’artificio illegali sono aumentati in diverse città degli Stati Uniti nelle ultime settimane, secondo le autorità locali.

L’uso dei fuochi d’artificio generalmente aumenta quando si preparano le celebrazioni per il Giorno dell’Indipendenza il 4 luglio.

Ma i residenti di New York, Oakland e altre città degli Stati Uniti hanno condiviso le loro preoccupazioni sui social media per un aumento della pirotecnica notturna.

Non si sa subito cosa sta causando l’improvviso boom di attività.

Le normative sull’uso dei fuochi d’artificio da parte dei consumatori variano sia tra gli stati che all’interno degli stati. Illinois, Ohio e Vermont consentono fuochi d’artificio ma non fuochi d’artificio, mentre il Massachusetts proibisce i fuochi d’artificio per i consumatori, secondo la Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo degli Stati Uniti.

Nello Stato di New York sono ammessi “dispositivi di sfarfallio” a terra o manualmente, mentre sono vietati i fuochi d’artificio aerei e i petardi. A New York, le regole sono ancora più limitate: sono vietati tutti i tipi di fuochi d’artificio, comprese le stelle filanti.

Per legge, i consumatori americani non sono autorizzati ad acquistare fuochi d’artificio di qualità professionale.

All’inizio di questo mese, il sindaco di Boston Marty Walsh ha tenuto una conferenza stampa sull’aumento dell’uso dei fuochi d’artificio, dove ha osservato un aumento del 2.300% delle denunce di incendi fuochi d’artificio con la polizia cittadina.

Nella vicina città di Braintree, la polizia ha pubblicato un video di fuochi d’artificio da parte di un residente locale e ha definito il recente scoppio “un problema di pubblica sicurezza”.

Altri sono stati condivisi dai media locali nella baia di San Francisco.

A New York, dove i residenti stanno lottando per riprendersi dal peggior focolaio di coronavirus del paese, la polizia ha segnalato 24.850 chiamate a fuochi d’artificio illegali quest’anno alla linea diretta e alla linea 311 Emergenza 911.

“Qualsiasi altro livello”

Segna un aumento di oltre il 2000% rispetto allo stesso periodo del 2019.

“Il drammatico aumento” si è concentrato a giugno, con 4.559 chiamate a 311 provenienti da Brooklyn, ha detto la polizia.

“Ogni anno ci sono fuochi d’artificio prima e intorno al 4 luglio, ma quest’anno è a un livello completamente nuovo”, ha dichiarato alla BBC la residente locale Kate Kroeger.

“Sembrano iniziare prima delle 7 di sera … poi accelera per tutta la sera. I primi che ho sentito ieri sera erano un po ‘distanti ma a mezzanotte erano proprio fuori dalla nostra finestra”, ha aggiunto. .

“Nessuno sembra fermarlo davvero”, ha detto Tash, che vive nella zona di Brooklyn. “Sembra che stia diventando più forte e non scomparirà presto. È stato uno strano periodo negli ultimi mesi e questo rende le cose ancora più tese.”

In risposta a questa ondata, New York City ha annunciato che annuncerà la creazione di una task force multi-agenzia per combattere “l’uso illegale, il trasporto e la distribuzione di fuochi d’artificio”.

Copyright dell’immagine
Reuters

Leggenda

New York City ha registrato un aumento di oltre il 2000% nei reclami illegali di fuochi d’artificio rispetto al 2019.

Circa il 75% del fatturato annuo delle aziende di display professionali proviene da schermi del 4 luglio, secondo l’American Pyrotechnics Association (APA).

Ma con molti eventi annullati a causa della pandemia, alcuni rivenditori stanno recuperando le perdite vendendo fuochi d’artificio ai consumatori online e offrendo sconti anticipati, secondo la rivista online Slate.

“Quest’anno è un’anomalia”, ha detto alla BBC la direttrice dell’APA Julie Heckman. “Le vendite di fuochi d’artificio ai consumatori iniziano molto presto e molto rapidamente.”

E questo è il primo anno in cui la signora Heckman ha visto lamentele di fuochi d’artificio “accese ogni notte”.

“Penso che sia molto dovuto alla pandemia.”

Dopo mesi di blocchi e arresti persistenti del virus, “le persone sono come” vogliamo solo fare qualcosa “”, ha detto. “Perché hanno scelto di comprare fuochi d’artificio e accenderli ogni notte – non posso rispondere a questa domanda.”

L’APA stima che se solo “pochi” dei 16.000 tipici fuochi d’artificio della comunità del Giorno dell’Indipendenza si terranno quest’anno a causa della pandemia, il 4 luglio vedrà livelli record nelle celebrazioni dei fuochi d’artificio con la famiglia.

Questo atteso salto nell’uso dei fuochi d’artificio di famiglia è accompagnato da problemi di sicurezza, afferma Heckman, poiché i nuovi utenti potrebbero non seguire correttamente le precauzioni di sicurezza di buon senso.

“Stiamo cercando di trasmettere questo messaggio”, ha dichiarato la signora Heckman.

Ma finché i prodotti pirotecnici vengono utilizzati in modo sicuro e in conformità con la legge locale, il rischio di lesioni rimane basso.

Poiché la pirotecnica è diventata più popolare, è diventata anche più sicura. Le lesioni da fuochi d’artificio tra il 2000 e il 2018 sono diminuite di quasi il 56%, secondo l’APA, sebbene l’uso sia aumentato in modo significativo.

L’anno scorso, la Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo ha stimato che ci sono stati circa 10.000 feriti da fuochi d’artificio, meno dei 20.000 feriti da grigliate o 15.000 dai condizionatori d’aria.

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *