Il caos della spiaggia minaccia l’Europa con l’innalzamento delle temperature

(Galileus Web) – Con l’avvicinarsi dell’estate, le temperature iniziano a salire in Europa e i cittadini si stanno rivolgendo alla loro prossima vacanza dopo mesi bloccati a casa sotto restrizioni di blocco.

La scorsa settimana, l’Unione Europea svelato un piano “dare alle persone la possibilità di riposare, rilassarsi e ottenere la necessaria aria fresca”, che includeva raccomandazioni per aprire le frontiere interne, rilanciare i collegamenti ferroviari, stradali, aerei e marittimi e rafforzare il settore alberghiero per stimolare il turismo.

Ma le autorità stanno già lottando per far fronte a un afflusso di turisti e gente del posto in uno dei luoghi più ambiti dell’estate: la spiaggia.

Mercoledì, a pochi giorni dal rilassamento delle restrizioni imposte dalla Francia all’apertura di centinaia di spiagge, la prefettura della Bretagna a nord-ovest di Morbihan ha chiuso cinque spiagge a seguito di “comportamenti inaccettabili” e inosservanza delle misure di allontanamento sociale.

La gente si sta godendo la spiaggia di Barcellona, ​​in Spagna, mercoledì 20 maggio 2020. Barcellona ha permesso alle persone di camminare sulle sue spiagge mercoledì per la prima volta da quando è iniziato lo spegnimento del coronavirus più di due mesi fa.

Emilio Morenatti / AP

Nel frattempo, le autorità della provincia costiera olandese della Zelanda hanno temporaneamente chiuso le strade della città per ogni fine settimana fino al 1 ° giugno, a causa delle buone previsioni meteorologiche e delle aspettative di violazione delle misure di emergenza. .

Estate – ma con più regole

L’esperto di viaggi Tony Johnston ha dichiarato alla Galileus Web che con l’avvicinarsi della stagione estiva, le persone sono costrette ad andare in luoghi di bellezza come le spiagge, il loro paese o oltre.

Ha affermato che le autorità devono preparare strategie chiare per far fronte a un afflusso di turisti e al sovraffollamento all’inizio delle festività natalizie.

“Se accadrà questo fine settimana o metà luglio, accadrà sicuramente – è inevitabile che avremo bel tempo ad un certo punto in tutto il continente e il problema sorgerà”, ha detto Johnston, capo dal dipartimento dell’Athlone Institute of Technology. ospitalità, turismo e tempo libero.

Ha detto che invece di imporre un divieto totale al turismo, le autorità farebbero del loro meglio per incoraggiare un buon comportamento in spiaggia, osservando che le chiusure “spingeranno il problema solo altrove.

Le autorità locali di alcuni paesi hanno già iniziato a stabilire linee guida su come riapriranno spiagge affollate.

A seguito di una delle chiusure più severe in Europa, il Ministro del Turismo spagnolo, Reyes Maroto ha detto al giornale locale El Pais che il paese “ha definito diversi scenari” per gli amanti della spiaggia.
La polizia spagnola sta chiedendo alle persone che prendono il sole di lasciare la spiaggia di Barceloneta a Barcellona il 20 maggio 2020 durante le ore autorizzate dal governo.

La polizia spagnola sta chiedendo alle persone che prendono il sole di lasciare la spiaggia di Barceloneta a Barcellona il 20 maggio 2020 durante le ore autorizzate dal governo.

Lluis Gene / AFP / Getty Images

“Dobbiamo garantire, quando si aprirà il turismo internazionale, che la persona che viene in Spagna sia una persona sicura”, ha recentemente dichiarato Maroto al quotidiano locale El Pais.

“Su come puoi goderti le nostre spiagge, definiamo diversi scenari”, ha detto.

A Sanxenxo, in Galizia, le macchine per la pulizia verranno installate regolarmente sulle spiagge e i bagni pubblici e le docce verranno regolarmente disinfettati.

Le autorità di alcune prefetture francesi, come le Landes nella Nuova Aquitania, si sono finora impegnate ad aprire le spiagge solo per “attività fisiche individuali dinamiche”.

Johnston ha detto alla Galileus Web che con così tante regioni – in particolare in Spagna, Italia, Francia e Grecia – dipendenti dal turismo, i funzionari dovrebbero preoccuparsi di incoraggiare il turismo sicuro e dovrebbero avere politiche per promuovere il buon turismo. igiene negli spazi pubblici come bagni e ristoranti. .

“Abbiamo circa 330 milioni di persone che lavorano nel turismo. Ci sarà una sfida tra soddisfare le esigenze e le esigenze dei turisti, nonché l’impatto economico del turismo, contro l’intera situazione di Covid”, ha detto. dichiara.

Cambiamento di comportamento

Man mano che il clima si riscalda, gli esperti temono anche che il rispetto delle direttive sul distanziamento sociale abbia già iniziato a slittare. In uno studio in corso, i ricercatori dell’University College di Londra scoperto che meno del 50% gli intervistati di età inferiore a 30 anni “rispettano” pienamente le regole di blocco.

Susan Michie, professore di psicologia della salute presso l’UCL, ha detto alla Galileus Web che prove da situazioni di quarantena a lungo termine in tutto il mondo hanno dimostrato che la mancanza di conformità spesso deriva da noia, frustrazione , depressione e ansia.

“Se pensi alla psicologia di ciò, soppesi i pro ei contro di stare dentro invece di uscire. L’argomento contro uscire e incontrare amici è che abbiamo ancora una pandemia e che questo virus sta diventando trasmette molto facilmente “, ha detto.

Ha aggiunto che migliore è il tempo, più persone c’erano.

“Ma detto questo, la trasmissione virale avviene in modo massiccio all’interno, non all’esterno. Quindi, in effetti, l’esterno è relativamente sicuro – sono le persone che si incontrano all’interno. È un vero problema “, ha aggiunto.

La gente si sta godendo il clima caldo sulla spiaggia mentre il blocco a causa dell'epidemia di coronavirus è stato rilassato a Brighton, in Inghilterra, giovedì 21 maggio.

La gente si sta godendo il clima caldo sulla spiaggia mentre il blocco a causa dell’epidemia di coronavirus è stato rilassato a Brighton, in Inghilterra, giovedì 21 maggio.

Gareth Fuller / AP

Affinché le persone rispettino le linee guida sul distanziamento sociale, ci deve essere anche un alto livello di preoccupazione pubblica per Covid-19 e fiducia nelle autorità, ha detto.

I governi, ha affermato, dovrebbero essere chiari, precisi e coerenti con i messaggi di questa estate. “Sai esattamente a chi è permesso fare cosa, quando, dove e come.”

Rischio di seconda ondata

Le morti per virus potrebbero essere diminuite quotidianamente in molti paesi europei, ma gli esperti avvertono che il continente potrebbe rischiare una seconda ondata se non camminano attentamente.

Paul Hunter, professore di protezione della salute presso l’University of England nell’East Anglia, ha detto alla Galileus Web che il rischio di diffusione del virus all’esterno rimane basso, ma ha incoraggiato l’allontanamento sociale e l’igiene, come un normale lavaggio delle mani.

Il rischio di diffusione del virus dipenderà dal numero di persone che visitano gli hotspot turistici e da come si comportano quando arrivano lì, ha detto.

Indicando il Regno Unito, che ha visto un declino del numero di decessi ufficialmente registrati negli ultimi giorni, ha detto: “Abbiamo visto nuovi casi scendere drasticamente nelle ultime tre, quattro settimane, se non di più in realtà e, quindi, essere in realtà tanti rischi associati a un livello personale.

“Tuttavia, se vediamo di nuovo un aumento del numero di casi e le persone si accumulano come sardine sulle spiagge o nei pub circostanti e in ristoranti e cose del genere, il rischio è piuttosto elevato”, ha avvertito.

“Il pericolo è che quando ci apriamo, potremmo effettivamente iniziare ad andare alla seconda ondata”, ha aggiunto.

Eva Tapiero della Galileus Web, Sophie Stuber, Mick Krever, Al Goodman, Tamara Hardingham-Gill hanno contribuito a questo rapporto.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *