Il gruppo di Facebook chiama il 1000% durante il blocco in Italia

Copyright dell’immagine
Getty Images

Facebook ha visto un aumento nell’uso delle sue piattaforme in paesi che hanno introdotto blocchi di virus.

L’Italia – con alcune delle restrizioni più rigorose – ha registrato il maggiore aumento, con le chiamate di gruppo in aumento di oltre il 1.000% il mese scorso.

Il colosso dei social media ha dichiarato che il traffico e-mail totale su tutte le sue piattaforme è aumentato in media del 50% nei paesi più colpiti.

Facebook ha Instagram con l’app di messaggistica WhatsApp.

Ma la società ha affermato che il maggiore utilizzo non lo proteggerebbe dalle attese cadute della pubblicità digitale in tutto il mondo.

“Non monetizziamo la maggior parte dei servizi per i quali stiamo assistendo a un maggiore coinvolgimento”, ha scritto Facebook in un articolo martedì.

L’Italia ha più di 6.000 decessi dovuti al virus.

Insieme all’enorme aumento del tempo nelle chiamate di gruppo (tre o più utenti), il Paese ha registrato un aumento del 70% del tempo dedicato alle applicazioni di proprietà di Facebook.

Facebook ha descritto i passi che sta prendendo per aumentare la capacità durante l’aumento del traffico mentre le persone sono bloccate all’interno e lavorano da casa.

“Stiamo monitorando attentamente i modelli di utilizzo, rendendo i nostri sistemi più efficienti e aggiungendo capacità, se necessario”, hanno scritto Alex Schultz, vice presidente dell’analisi e Jay Parikh, vice presidente dell’ingegneria.

Ma ha ammesso che potrebbe diventare più difficile. “Mantenere la stabilità durante questi picchi di utilizzo è più difficile del solito ora che la maggior parte dei nostri dipendenti lavora da casa. Stiamo registrando nuovi record di utilizzo quasi ogni giorno.”

Facebook ha ridotto la qualità dei video in Europa per aiutare a ridurre la domanda dei fornitori di servizi Internet. Amazon, Apple TV + e Netflix hanno tutti annunciato misure simili.

Le modifiche significano che ogni video utilizzerà meno dati, il che metterà meno pressione sulle reti che stanno già lottando per aumentare il traffico perché le persone trasmettono più contenuti mentre si isolano a casa.

Avatar

Accardi

Accardi è un produttore digitale di Dico News con sede in Italia. Copre le ultime notizie e scrive sulla regione di Itlay, con particolare attenzione ai diritti umani. Prima di entrare a far parte di Dico News nel 2018, Accardi è stato redattore e scrittore presso TEME e produttore di video per i media in esilio in Myanmar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *