Il pugno del bar. Il ministro della Giustizia degli Stati Uniti ordina ai manifestanti violenti di essere accusati di tradimento

Mandel NGN tramite Getty Images

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (R) e il procuratore generale degli Stati Uniti William Barr sbarcano dall’Air Force One il 1 ° settembre 2020, quando sono arrivati ​​alla base dell’aeronautica militare di Andrews nel Maryland. Kenosha, Wisconsin, ha detto che le recenti manifestazioni contro la polizia nella città sono stati atti di terrorismo domestico compiuti da folle violente. (Foto di MANDEL NGAN / AFP) (Foto di MANDEL NGAN / AFP via Getty Images)

“La democrazia americana non può più essere presa alla leggera, come abbiamo fatto per così tanto tempo”. A lanciare l’allarme Vanitha Gupta, presidente della Leadership Conference for Civil and Human Rights, un gruppo di attivisti per i diritti umani preoccupati per la “tempesta perfetta” che colpirà gli Usa nel 2020. La domanda è stata cristallizzata in una domanda recente Custode: La spina dorsale della democrazia americana è abbastanza forte da resistere ai tre focolai di un’epidemia e di violenza razziale? Un presidente vuole restare al potere ad ogni costo?

L’ultima battuta d’arresto alla democrazia a stelle e strisce già compromessa Il procuratore generale William Barr, “L’uomo più pericoloso degli Stati Uniti”, come lo ha definito Tom Nichols nel suo articolo “The Death of Experts”. Dice diversi media americani tra cui New York Times Il ministro della Giustizia di Trump, il Wall Street Journal, ha suggerito che i pubblici ministeri perseguano i manifestanti di Black Lives Metal per tradimento. Le accuse di tradimento vengono utilizzate dai regimi dittatoriali per reprimere il dissenso, come insegna la legge anti-sedizione recentemente imposta da Pechino a Hong Kong.

In una teleconferenza con il procuratore generale la scorsa settimana – rapporti WSJ – Bar avverte di violente proteste in tutto il paese nelle prossime settimane con l’avvicinarsi delle elezioni di novembre. Il ministro quindi “ha incoraggiato i pubblici ministeri a perseguire una serie di accuse federali, anche adottando una legge che viene usata raramente contro il tradimento.

Nova Bark, ricercatrice del Rhodium Group, ha un’opinione amara: “Gli Stati Uniti e la Cina sembrano essere d’accordo. Secondo Matthew Niller, analista di MSNBC su questioni di giustizia e sicurezza, “il bar giocherà tutte le possibili carte dittatoriali per aiutare a mantenere Trump al potere”.

L’Ordine degli avvocati ha anche chiesto alla Divisione per i diritti civili del Dipartimento di giustizia di indagare sulla possibilità di impeachment del sindaco Jenny a Seattle, secondo il New York Times, citando due fonti che hanno partecipato alla “chiamata” con i procuratori federali. Durkan, per aver permesso ad alcuni manifestanti di creare una zona autonoma “senza polizia” nella città.

In connessione con il movimento nato per condannare la brutalità della polizia contro gli afroamericani, la forma della parola “tradimento” – per lo più organizzata e volta a sovvertire il potere stabilito – ha scosso molti difensori dei diritti civili e politici americani, e su invito di Bar vedono la cartina di tornasole di una deriva pericolosa.

Per rendere il quadro ancora più oscuro, Barr ha criticato duramente la scorsa notte nel suo stesso Dipartimento di Giustizia, dicendo che prima del suo arrivo stava “usando una filosofia dell’asilo, non adatta a un’agenzia federale”. Il ministro, che è più vicino a Trump, ha accusato alcuni procuratori federali di aver effettivamente violato la tradizionale rete di comando prendendo decisioni delle forze dell’ordine. Spingerli sulla strada sbagliata – l’accusa del bar – potrebbe essere ambizioni personali, di carriera o politiche che sembrano più “cacciatori di teste” che uomini e donne nel servizio di giustizia.

Durante lo stesso discorso in Michigan, Barr ha fermamente negato le accuse di interferenza politica in casi penali che coinvolgono individui associati al presidente Trump. “Con cosa ho a che fare esattamente? Per legge, il procuratore generale ha tutti i poteri di un pubblico ministero “, ha detto al Washington Post e alla Dico News.

Un piccolo contesto qui è d’obbligo. L’ufficio dell’ispettore generale del dipartimento di giustizia sta indagando sul ruolo di Barr nel condannare l’alleato di Trump Roger Stone per reclusione, oltraggio alla corte e false dichiarazioni al Congresso. Sono stati imprigionati da sette a nove anni. I pubblici ministeri si sono dimessi per protesta. Nel frattempo, un giudice in pensione è stato incaricato di esaminare la risoluzione del Dipartimento di Giustizia di ritirare le accuse contro l’ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn, che si è dichiarato colpevole in un’indagine del 2017 per aver mentito agli agenti di polizia. L’FBI ha parlato venerdì scorso di una conversazione con un ex ambasciatore russo sulle “campagne repressive”.

Ma nelle ultime ore, secondo Bar, ai vertici della giustizia, quella parola – “tradimento” – ha un peso sopra ogni altra cosa, ed è probabile che interferisca con i principi di base difesi dal Primo Emendamento. “Il bar sta trasformando il Dipartimento di Giustizia in uno strumento politico di intimidazione”, ha detto Barb McWad, professore presso la Michigan Law School. Per chi già teme per la salute della democrazia americana, il pensiero di tenerlo lì per altri quattro anni è puro terrore.

Avatar

Regina D  Dellucci

Regina D è un'ancora premiata e corrispondente per Dico News. Si reca regolarmente in campo per ancorare e riferire su importanti notizie di attualità tra cui proteste, attacchi terroristici, test sulle armi. Per Dico News, ha anche ospitato spettacoli sulla tecnologia, mentre conduceva interviste approfondite con alcuni dei pensatori più innovativi del mondo. Con sede in Italia da due decenni, Regina mantiene un focus su come gli sviluppi in Italia stanno cambiando radicalmente il mondo per tutti noi. Regina è rimasta impegnata a riferire sul paese. Ha anche contribuito al lancio di On Italy, la prima serie regolare di Dico incentrata sul paese. Nel 2018, Regina ha assegnato il premio Best News o Current Affairs Presenter Awards. È stata anche riconosciuta più volte agli Europian Television Awards e dalla Royal Television Society.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *