Il ritratto della Casa Bianca di Obama è stato svelato inaspettatamente mentre Trump lo accusa di crimine

NBC News ha riferito per la prima volta sull’apparente fine di una lunga tradizione di presidenti di primo mandato che accolgono il loro immediato predecessore alla Casa Bianca per rivelare un ritratto ufficiale. Le persone che hanno familiarità con l’argomento hanno detto che un tale evento non è attualmente in calendario – e potrebbe non accadere affatto finché Trump rimane al potere.

Un funzionario dell’amministrazione ha dichiarato che ci sono state discussioni tra la Casa Bianca e il team di Obama per appendere il ritratto, ma che nessuna data era stata fissata ufficialmente.

“La presentazione del ritratto presidenziale è uno dei tre eventi che riuniscono ex presidenti. Questo livello di animosità tra un presidente in carica e i suoi predecessori non ha precedenti nella storia moderna”, Kate Andersen Brower, autrice di “Team of five: The Presidents Club in the Age of Trump “, ha dichiarato la Galileus Web.

Trump e Obama si sono incontrati solo una volta di persona dal giorno dell’inaugurazione, ai funerali dell’ex presidente George HW Bush nel dicembre 2018. Si sono stretti la mano brevemente all’inizio del servizio, ma no non ha interagito per il resto della giornata.

Il freddo incontro ha riassunto la difficile posizione di Trump nel President’s Club, che è generalmente caratterizzato da cortesia apolitica, anche tra i suoi rivali politici.

Brower chiese a Trump in un’intervista all’Ufficio Ovale se sarebbe andato all’inaugurazione della biblioteca presidenziale di Obama, che è ancora tra qualche anno.

“Probabilmente non mi inviterebbe. Perché dovrebbe farlo?” Trump ha detto, Brower scrive nel suo libro.

Una delle decorazioni tradizionali del club è lo svelamento del ritratto nella East Room della Casa Bianca, che si è verificato in passato durante il primo mandato di un nuovo presidente. Obama ha dato il benvenuto a George W. Bush nel 2012; Bush ha dato il benvenuto a Bill Clinton nel 2004; Clinton ha dato il benvenuto a George H.W. Bush nel 1995; e il maggiore Bush ha dato il benvenuto a Ronald Reagan nel 1989.

Anche le prime donne partecipano alla cerimonia e vengono svelati anche i loro ritratti.

Nel 2012, prima che il ritratto di Bush fosse pubblicato, la First Lady Michelle Obama disse ai suoi assistenti che l’evento e il pasto che lo accompagnava “dovevano essere perfetti”, ha riferito Brower nel libro.

“Era la prima volta che tornavano nella casa in cui vivevano da otto anni. Il personale della residenza, guidato da Michelle Obama, aveva allestito un lungo tavolo nell’elegante sala rossa al piano superiore per i Bush. grande famiglia allargata. Quattordici cespugli consumavano insieme e venivano serviti dagli stessi maggiordomi che li avevano seguiti per anni nella residenza al piano superiore “, scrisse Brower.

Il primo mandato di Trump terminerà il prossimo gennaio, e né Obama né Michelle dovrebbero partecipare a un ritratto pubblicato prima di quella data, secondo le persone che hanno familiarità con la questione. Se Trump vincesse la rielezione a novembre, non è chiaro che gli Obama sarebbero tornati alla Casa Bianca per una cerimonia di ritratto durante il suo secondo mandato.

I funzionari della Casa Bianca e di Obama hanno rifiutato di commentare.

Trump ha agitato il suo predecessore in modo senza precedenti negli ultimi tre anni e mezzo, sostenendo di recente che potrebbe aver commesso un crimine (anche se, sotto pressione, Trump non è stato in grado di esprimere l’esatta natura del criminale presunta attività).

Obama, pur non criticando esplicitamente la gestione da parte del Presidente dell’attuale pandemia di coronavirus, ha subito leggeri colpi su come la crisi è stata gestita aprendo discorsi a livello nazionale sabato.

L’ostilità aperta tra l’attuale presidente e il presidente più recente è quasi senza precedenti e non sembra pronta a dissiparsi mentre Trump combatte contro il vicepresidente di Obama Joe Biden nella competizione presidenziale di quest’anno. .

La divulgazione del ritratto sembra essere una vittima della discordia. Nell’ambito di un processo gestito dall’Associazione storica della Casa Bianca, i presidenti e le prime donne generalmente scelgono un ritrattista prima di lasciare la Casa Bianca. Si svolgono quindi le sessioni e l’approvazione finale dei dipinti.

Mentre gli Obama erano profondamente coinvolti in una coppia separata di ritratti appesi alla National Portrait Gallery di Washington, lo stato dei loro ritratti ufficiali che coinciderebbe con quelli degli ex presidenti e delle prime donne della Casa Bianca non è chiaro.

Sul suo sito web, l’Associazione storica della Casa Bianca afferma che tutti i presidenti dopo Jimmy Carter – che hanno chiesto di non tenere una cerimonia – sono tornati alla Casa Bianca per una presentazione.

“Queste cerimonie sono spesso eventi bipartiti con calorosi saluti e discorsi collegiali scambiati dal presidente e dal suo predecessore”, ha dichiarato il sito web.

Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *