Il testimone di “ Trump intimidated ” Alexander Vindman lascia l’esercito degli Stati Uniti

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaLa saga del licenziamento dall’inizio alla fine

Un alto funzionario licenziato dalla Casa Bianca dopo aver testimoniato contro Donald Trump nelle udienze di impeachment ha lasciato i militari.

Il tenente colonnello Alexander Vindman è stato vittima di una “campagna di intimidazioni, intimidazioni e rappresaglie” da parte del presidente, ha affermato il suo avvocato.

La “preoccupazione” del tenente colonnello Vindman per una telefonata tra Trump e il presidente dell’Ucraina ha portato a un processo in Senato.

Il Senato a maggioranza repubblicana ha assolto il presidente a febbraio.

  • Quattro numeri che spiegano perché Trump è stato riciclato
  • Cosa significa l’assoluzione di Trump per le elezioni del 2020

Che cosa ha detto l’avvocato del tenente colonnello Vindman?

Una dichiarazione afferma che si è ritirato dopo 21 anni di servizio militare perché il suo futuro sarebbe “per sempre limitato”.

Il suo rappresentante, David Pressman, ha affermato che il tenente colonnello Vindman aveva parlato pubblicamente solo una volta sulla questione, in merito al mandato del Congresso.

Ha detto: “LTC Vindman ha fatto ciò che la legge gli imponeva di fare; e per questo è stato intimidito dal presidente e dai suoi agenti”.

Pressman ha aggiunto di aver “messo gli interessi del suo paese davanti ai suoi”. Il patriottismo di LTC Vindman gli è costato la carriera “, ha detto.

Il tenente colonnello Vindman ha twittato confermando la sua decisione:

Il senatore e veterano di guerra iracheno Tammy Duckworth ha dichiarato lunedì che non era ancora stata assicurata dal segretario alla Difesa Mark Esper che la Casa Bianca non avrebbe interferito con la promozione del tenente col. Vindman al grado di colonnello.

Tuttavia, un alto funzionario della difesa statunitense ha detto a Reuters mercoledì che Esper ha approvato la promozione del tenente colonnello Vindman lunedì e che l’elenco delle promozioni dovrebbe essere inviato alla Casa Bianca nei prossimi giorni.

Non c’è ancora stata una risposta dalla Casa Bianca in pensione del tenente colonnello Vindman.

Cosa ha portato al suo licenziamento dalla Casa Bianca?

Testimone del Congresso lo scorso novembre, l’esperto ucraino Lt. Col. Vindman ha dichiarato di essere “preoccupato” dopo aver ascoltato la telefonata “inappropriata” di Trump il 25 luglio 2019 con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky .

L’appello ha portato alla rimozione di Mr. Trump a dicembre da parte della Camera dei rappresentanti a maggioranza democratica per abuso di potere e ostruzione al Congresso. I legislatori democratici hanno sostenuto che il presidente ha sospeso gli aiuti statunitensi in cambio di favori politici.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaIl tenente colonnello Vindman ha testimoniato a novembre in merito alla chiamata “inappropriata” del presidente

Quando gli è stato chiesto come ha superato la sua paura di rappresaglia per testimoniare, il tenente colonnello Vindman ha detto: “Membro del Congresso, perché è l’America … e qui conta.”

Dopo l’assoluzione del Senato, il tenente colonnello Vindman fu scortato dalla Casa Bianca.

Il presidente Trump ha twittato in quel momento: “In realtà, non lo conosco, non gli ho mai parlato o non l’ho incontrato (non credo proprio!) Ma era molto insubordinato, erroneamente ha riferito il contenuto delle mie chiamate “perfette” e ha ricevuto un rapporto orribile dal suo supervisore, l’uomo a cui ha riferito, che ha dichiarato pubblicamente che Vindman aveva problemi di giudizio, rispetto per la catena di comando e in altre parole, “OUT”. “

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *