Il Venezuela chiede all’ambasciatore dell’UE di lasciare il Paese

Nicolás MaduroCopyright dell’immagine
EPA

Leggenda

L’annuncio del presidente Maduro è arrivato dopo che l’UE ha annunciato sanzioni contro 11 funzionari

Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha ordinato all’ambasciatore dell’Unione europea di lasciare il Paese entro 72 ore.

L’espulsione di Isabel Brilhante Pedrosa è arrivata ore dopo che l’UE ha imposto sanzioni a 11 funzionari venezuelani.

Furono puniti per aver agito contro l’Assemblea nazionale guidata dal leader dell’opposizione Juan Guaidó.

Il signor Guaidó si è dichiarato presidente ad interim lo scorso anno ma non è riuscito a rimuovere il signor Maduro.

Il leader dell’opposizione ha il sostegno dell’UE e degli Stati Uniti.

Nel suo annuncio alla televisione di stato di lunedì parlando dell’UE, Maduro ha dichiarato: “Se non possono rispettare il Venezuela, dovrebbero lasciarlo”.

Ha aggiunto: “Un aereo può essere prestato a lui [Pedrosa] lasciare. “Lo spazio aereo del Venezuela è attualmente chiuso a causa della pandemia di coronavirus.

  • Cosa c’è dietro la crisi politica in Venezuela?
  • La corte venezuelana ha estromesso i leader del partito di opposizione

Lunedì precedente, Il Consiglio europeo ha affermato che 11 funzionari sono stati aggiunti all’elenco delle sanzioni “a causa del loro ruolo in atti e decisioni che minano la democrazia e lo stato di diritto in Venezuela”.

Ora ci sono 36 funzionari venezuelani che sono stati sottoposti a sanzioni europee, ha detto.

Quelli appena aggiunti all’elenco includono Luis Parra, che a gennaio ha dichiarato di non essere il signor Guaidó, il legittimo presidente dell’assemblea.

Guaidó si è dichiarato presidente ad interim lo scorso anno, sostenendo che la rielezione di Maduro nel 2018 era illegittima. La sua posizione a capo dell’Assemblea nazionale guidata dall’opposizione era la base della sua pretesa di essere il legittimo capo di stato del Venezuela.

È riconosciuto come tale da oltre 50 paesi, tra cui Stati Uniti, Regno Unito e la maggior parte in America Latina e nell’UE

Maduro ha detto lunedì che l’UE “riconosce un burattino come presidente”.

Secondo le Nazioni Unite, circa quattro milioni di persone sono fuggite dal Venezuela nel 2015 nel mezzo di una grave crisi politica ed economica che è durata diversi anni. Il paese ricco di petrolio soffre di alta disoccupazione e carenza di cibo e medicine e centinaia di migliaia di persone hanno bisogno di assistenza umanitaria.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaA gennaio Juan Guaidó ha tentato di attraversare una recinzione per entrare nell’edificio dell’Assemblea nazionale
Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *