Immunizzazioni infantili precipitano in mezzo alla pandemia di coronavirus

loading...

Il rapporto usa il Michigan come caso di studio, ma ciò non suggerisce necessariamente che lo stato sia peggio degli altri quando si tratta di vaccini. I risultati, ad esempio, arrivano meno di due settimane dopo che un altro rapporto del CDC ha mostrato che le vaccinazioni infantili sono precipitate negli Stati Uniti dall’inizio della pandemia.

In questo precedente rapporto, il CDC ha riportato una “notevole riduzione” del numero di vaccini ordinati nell’ambito di un programma federale che immunizza la metà di tutti i bambini negli Stati Uniti. I bambini non vaccinati o sotto vaccinati saranno a rischio di altre malattie infettive oltre al coronavirus, ha avvertito il CDC. Il nuovo rapporto ha esaminato il sistema di informazione sui vaccini del Michigan all’inizio di questo mese e ha scoperto che il numero di dosi di vaccino non influenzale somministrato ai bambini è diminuito complessivamente del 22%. Le dosi di vaccino nei bambini di età inferiore ai due anni sono diminuite del 16%.

Lo studio ha scoperto che meno della metà dei bambini di 5 mesi erano aggiornati sui loro vaccini a maggio. In genere, circa i due terzi sono.

Ritardi nelle vaccinazioni, ritardi nelle cure: in che modo la paura di Covid-19 influisce sulla salute dei bambini
Bambini iscritti a Medicaid, un programma per gli americani a basso reddito, aveva anche tassi di vaccinazione più bassi. Tra i bambini di 7 mesi, ad esempio, solo il 35% dei bambini arruolati in Medicaid era aggiornato sui propri vaccini. Questo è confrontato con il 55% dei bambini non iscritti al programma.

“Il declino osservato nella copertura delle vaccinazioni potrebbe rendere i bambini e le comunità vulnerabili alle malattie prevenibili con il vaccino come il morbillo”, hanno scritto Cristi Bramer e colleghi del Dipartimento della salute e dei servizi umani del Michigan, Immunization Action Coalition nel Minnesota e all’ospedale pediatrico di Creme Philadelphia.

Hanno osservato che le misure per frenare la diffusione del coronavirus possono rendere più difficile l’accesso ai servizi sanitari. Alcuni servizi possono essere sostituiti dalla telemedicina, hanno affermato, ma i vaccini richiedono visite di persona.

“Le strategie per mantenere i servizi di immunizzazione comprendono la fornitura di cliniche, stanze o edifici specifici per le visite dei pazienti e le visite dei pozzi; riduzione del numero di pazienti in loco in ogni momento; chiusura dei reparti “aree di attesa o di registrazione e registrazione dei pazienti per telefono e ricevere vaccinazioni dai loro veicoli nel parcheggio”, hanno scritto i ricercatori.

loading...
Adelmio C  Calabrese

Adelmio C  Calabrese

Adelmio ha recensito gadget per oltre 5 anni e ha iniziato la sua carriera rivedendo smartphone. Ha iniziato a recensire gli smartwatch quando Android Wear era una cosa e continua a rivedere i dispositivi indossabili per il fitness. Un audiofilo, ogni tanto rivede anche i prodotti audio. Mentre rivedere gli smartphone lo tiene impegnato durante la settimana, ama distendersi facendo lunghi viaggi durante i fine settimana. Un completo benzinaio che ama la tecnologia e può parlare di bhp e GHz per tutto il giorno. È un amante della tecnologia e anche un grande giornalista di Breaking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *