=

Jamal Khashoggi: la Turchia accusa 20 sauditi per aver ucciso giornalisti

Jamal Khashoggi: la Turchia accusa 20 sauditi per aver ucciso giornalisti

Copyright dell’immagine
POMED

leggenda

Jamal Khashoggi era un critico di spicco del governo saudita

La Turchia ha accusato 20 sospetti per l’omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi a Istanbul nell’ottobre 2018.

I pubblici ministeri hanno affermato che un atto d’accusa ha accusato l’ex vice capo dell’intelligence saudita Ahmad Asiri e l’ex assistente reale Saud al-Qahtani di aver incitato l’omicidio.

Gli altri 18 sono accusati di aver commesso “l’omicidio volontario e mostruoso” all’interno del consolato saudita.

Le agenzie di intelligence occidentali credono che gli sia stato ordinato dal principe ereditario Mohammed bin Salman – che nega.

  • Registrazioni segrete dell’omicidio di Jamal Khashoggi
  • Jamal Khashoggi: Tutto ciò che devi sapere sulla sua morte

Un relatore speciale delle Nazioni Unite ha dichiarato che Khashoggi è stato “vittima di un’esecuzione deliberata e premeditata, un omicidio stragiudiziale di cui è responsabile lo Stato saudita”.

Al momento della sua morte, il 59enne lavorava per il Washington Post ed era diventato un critico di spicco del governo saudita.

Le autorità saudite hanno accusato una “operazione canaglia” per la morte di Khashoggi. A dicembre, un tribunale del regno ha condannato a morte cinque persone anonime e ne ha incarcerato altre tre per l’omicidio.

Quali sono le commissioni?

Secondo le accuse, annunciate mercoledì dai pubblici ministeri di Istanbul, Ahmad Asiri e Saud al-Qahtani sono stati accusati di “incitamento al massacro deliberato e mostruoso, che ha causato tormenti”.

Copyright dell’immagine
Reuters

leggenda

Esperto delle Nazioni Unite ha chiesto un’indagine internazionale indipendente e imparziale

La dichiarazione dei procuratori ha accusato altre 18 persone dell’omicidio, tra cui un membro della Guardia reale saudita, un esperto forense e un funzionario dell’intelligence saudita che ha viaggiato con il principe ereditario Mohammed in passato.

Le accuse si basavano su dichiarazioni dei testimoni, un’analisi dei dispositivi digitali di Khashoggi e registrazioni di persone che entravano e uscivano dalla Turchia.

L’Arabia Saudita non ha ancora fatto commenti pubblici sulle accuse.

Che cosa è successo a Jamal Khashoggi?

Il giornalista – che aveva volontariamente esiliato negli Stati Uniti nel 2017 – è andato al consolato saudita a Istanbul il 2 ottobre 2018, in cerca di documenti per sposare la sua fidanzata Hatice Cengiz.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei mediaMohammed bin Salman è invitato: “Hai ordinato l’omicidio di Jamal Khashoggi?”

Gli investigatori ritengono che durante l’attesa all’esterno, la donna di 59 anni sia stata assassinata e poi smembrata. I resti di Khashoggi non sono mai stati trovati.

L’orribile omicidio ha scioccato il mondo e il relatore speciale delle Nazioni Unite, Agnes Callamard, ha affermato che c’erano prove credibili che il principe ereditario Mohammed e altri alti funzionari sauditi fossero i singoli responsabili.

Ha chiesto un’indagine internazionale indipendente e imparziale.

Recommended For You

Italo V  Lucciano

About the Author: Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

=