Johnny Mandel: Michael Buble rende omaggio al compositore “geniale” di Mash

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Johnny Mandel ha vinto cinque Grammy e un Oscar in una carriera di successo

I tributi sono stati pagati a Johnny Mandel, il compositore premio Oscar per The Shadow Of Your Smile e la colonna sonora di Mash, dopo la morte della donna di 94 anni negli Stati Uniti.

Riconosciuto come uno dei migliori compositori e arrangiatori del 20 ° secolo, ha lavorato con tutti, da Frank Sinatra e Barbra Streisand a Michael Buble.

Buble ha scritto che era “così triste nel sentire che uno dei miei eroi” era morto.

Il cantante ha chiamato Mandel “genio e una delle mie personalità preferite”.

Anche Michael Feinstein, pianista e cantante noto come “l’ambasciatore del Great American Songbook”, ha reso omaggio.

“Il mondo non sarà mai più lo stesso senza il suo umorismo, il suo ingegno e la sua visione ironica della vita e della condizione umana”, ha scritto su Facebook.

“Non era secondo a nessuno, e nessuno poteva scrivere o organizzare come faceva lui. Signore, ci mancherà.”

Nata a New York nel 1925, la madre di Mandel era una cantante lirica che notò che suo figlio aveva un tono perfetto quando aveva solo cinque anni.

Dopo le lezioni di piano, si innamorò del jazz all’età di 12 anni e si dedicò agli strumenti a fiato. “Volevo suonare uno strumento che potresti baciare”, ha spiegato in seguito.

Ha studiato alla Manhattan School of Music e alla Juilliard School, a New York, e si è guadagnato la vita negli anni ’40 come trombonista e trombettista, suonando con i principali gruppi di Joe Venuti, Jimmy Dorsey, Buddy Rich e Chubby Jackson, tra gli altri.

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Mandel (a destra) agli Oscar del 1965 con il paroliere Paul Francis Webster e l’attrice Natalie Wood

Allo stesso tempo, stava scrivendo e organizzando musica per la radio e il nuovo mezzo televisivo e, dopo un periodo di lavoro con il gruppo del conte Basie, decise di intraprendere una carriera a tempo pieno fuori dal palco.

“L’esperienza [of playing with Basie] era così meraviglioso che sembrava che nulla potesse mai avvicinarsi da nessuna parte “, ha detto.” Quindi dopo aver lasciato la band, ho smesso di suonare. Sono uscito in California. “

Trasferitosi a Los Angeles, ha scritto eleganti arrangiamenti orchestrali per una vasta gamma di cantanti, tra cui Frank Sinatra, Ray Charles, Peggy Lee e Anita O’Day.

“Johnny Mandel è il migliore. Quando ascolto una delle sue canzoni, mi sciolgo”, ha dichiarato Tony Bennett, che ha vinto un Oscar con Mandel per The Shadow Of Your Smile, da The Sandpiper nel 1965.

La carriera cinematografica di Mandel comprendeva anche musica per il film Susan Heyward I Want To Live – considerata la prima volta che il jazz è stato incorporato con successo in una colonna sonora – e The Americanization of Emily.

Nel 1970, il regista Robert Altman commissionò a Mandel la creazione della “canzone più stupida mai scritta” per il suo prossimo film Mash, che ebbe luogo in un ospedale dell’esercito americano durante la guerra di Corea.

La melodia, scritta per adattarsi alle parole del figlio quindicenne di Altman, era originariamente destinata alla scena cardine dell’ultima cena del film, ma Altman trovò la musica così toccante che ‘usato durante i primi titoli. Mandel obiettò e cercò di insistere affinché la canzone fosse cancellata.

“Ho detto: ‘Sei pazzo. Questo è sbagliato.” ha detto al giornalista Marc Meyers nel 2008. “Hai questi elicotteri medici dell’esercito che volano in una zona di guerra con questa dolce melodia. Era strano.”

Tuttavia, lo studio cinematografico ha ignorato la sua richiesta e il brano è diventato un successo mondiale e la composizione più redditizia della carriera di Mandel. Ha poi osservato: “Sono contento di aver perso questa battaglia”.

Le sue ultime colonne sonore includono Caddyshack, The Sailor Who Fell From Grace With the Sea e Agatha, che includeva la canzone Close Enough for Love.

Mandel ha anche lavorato con Michael Jackson nella canzone Will You Be There, del film Free Willy, e arrangiato musica per artisti come Nancy Wilson, Diana Krall, Michael Bolton e Barry Manilow.

Durante la sua carriera, ha vinto cinque Grammy ed è stato inserito nella Songwriters Hall of Fame nel 2010. Ha anche lavorato nel consiglio di amministrazione dell’American Society of Composers and Publishers per molti anni.

I tributi venivano da molti dei musicisti con cui lavorava, incluso Krall.

Seguici su Facebooko su Twitter @BBCNewsEnts. Se hai un suggerimento via e-mail

Italo V  Lucciano

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *