Jon Stewart: “Ci sarà sempre spazio per la satira politica”

Jon Stewart in The Daily Show nel 2015Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Jon Stewart ha lasciato il Daily Show nel 2015 dopo averlo ospitato per 16 anni

Rilasciare un nuovo film in un momento in cui il mondo deve affrontare enormi sfide è “come andare a un incidente aereo con una tavoletta di cioccolato”, come ha recentemente dichiarato Jon Stewart.

“Questo è ridicolo”, ha detto l’ex conduttore del Daily Show. ha detto al New York Times. “Ci sono tragedie dappertutto e dici a te stesso” Uh, qualcuno vuole cioccolato? “”

La pandemia di coronavirus, unita alle proteste globali provocate dalla morte di George Floyd in custodia di polizia, ha lasciato poche persone in vena di frivolezza.

Ma nonostante la sua caratteristica autocoscienza, l’uscita del nuovo film di Stewart sarà accolta calorosamente da coloro che mancano della sua presenza nel panorama televisivo americano.

Stewart, che ora ha 57 anni, ha ospitato il programma satirico di notizie The Daily Show per 16 anni. Era una figura molto influente, attirando un pubblico devoto che si collegava ogni sera per ascoltare la sua visione penetrante delle storie del giorno.

Quando è partito nel 2015 (a cui succederà Trevor Noah), ha dichiarato di essere stanco e pronto per una nuova sfida. Questo è esattamente il motivo per cui ha iniziato a scrivere e dirigere Irresistible – una commedia sul finanziamento di campagne politiche, raccontata da una corsa per il municipio in una piccola città nelle zone rurali del Wisconsin.

Copyright dell’immagine
universale

Leggenda

Steve Carrell interpreta lo stratega politico Gary Zimmer in Irresistible

Il film, interpretato da Steve Carrell e Rose Byrne, è stato programmato per entrare nei cinema questa estate, ma ora è disponibile online. Potrebbe non essere stata la piattaforma prevista, ma è qualcosa che non preoccupa troppo Stewart.

“Ovviamente avere un film che hai pubblicato online piuttosto che al cinema è forse la più grande tragedia che sta accadendo nel nostro mondo in questo momento”, ha detto a BBC News, la lingua. saldamente nella guancia.

“Voglio dire, so che le persone sono alle prese con la pandemia e centinaia di anni di ingiustizia razziale, ma quando la gente penserà davvero a come mi sento?”

Irresistible vede il colonnello marino in pensione Jack Hastings (interpretato da Chris Cooper) diventare virale dopo aver pronunciato un discorso appassionato in una riunione del municipio nella città immaginaria di Deerlaken, Wisconsin.

Il video online è portato all’attenzione dello stratega politico Gary Zimmer (Carrell), che si reca sulla scena per convincere Hastings a candidarsi come candidato democratico a sindaco.

Zimmer si propone di rendere Hastings il candidato perfetto, ma man mano che la sua campagna cresce, affrontano la concorrenza di Faith Brewster (Byrne), che è stato schierato per guidare la campagna repubblicana.

Copyright dell’immagine
universale

Leggenda

Rose Byrne è apparsa in precedenza in Bridesmaids, Peter Rabbit e nel dramma televisivo Damages

Il film evidenzia un problema: quanti soldi possono essere spesi (o probabilmente sprecati) in campagne politiche. Senza rivelare alcun spoiler, la fine inaspettata del film è qualcosa che Stewart spera di sfidare le strutture politiche tradizionali che tutti diamo per scontate.

“Ho trascorso molti anni nel dettaglio delle debolezze quotidiane, ed è una visione ristretta ed è miope”, afferma Stewart. “Quindi è stato un modo per fare un passo indietro e provare davvero a guardare [politics] come sistema. Un po ‘come la differenza tra l’essere un meteorologo e un climatologo.

“Così ho trascorso molti anni come meteorologo, e ho deciso di fare un passo indietro e andare ‘perché è questo sempre qui sta piovendo? Cosa sta succedendo?!’ e guardalo da quella prospettiva.

“E la chiave è che speriamo che il pubblico in qualche modo creda che stiano guardando questo altro film che acquista in tutti i tropi che abbiamo. In modo che quando finalmente rivelerai [the ending], puoi avere questo momento di “oh sì, perché accettiamo questo sistema come è attualmente progettato?” “

“Sempre spazio alla satira”

I critici del film sono stati rilasciati all’inizio di questa settimana e alcuni critici ritengono che Stewart abbia avuto successo nella sua missione.

“Preso con le sue stesse parole, questa commedia allegra e divertente offre intrattenimento per le labbra che sorprenderà molti con il suo spiedino su entrambi i lati”, David Rooney ha detto in The Hollywood Reporter.

Ma non tutti furono conquistati. “Il presunto atteggiamento satirico di Irresistible non può nascondere il fatto che sia artificiale, divertente e ridondante”, ha scritto Peter Bradshaw in The Guardian.

Copyright dell’immagine
Getty Images

Leggenda

Il Daily Show ha vinto due Emmy Awards nel 2015 dopo l’ultimo programma di Stewart

Tim Robey del Telegraph ha dichiarato: “La politica americana sta facendo un lavoro straordinario saziandosi adesso, è difficile sapere dove una commedia elettorale come Irresistible di Jon Stewart stia cercando un acquisto aggiuntivo. Guardarlo dimostra il punto: il film sta cercando di scalare un montagna gigantesca di un soggetto, e continua a scivolare ripetutamente sui lati. “

Il punto sulla vera politica che va oltre la satira è stato sollevato così spesso negli ultimi anni che è diventato un cliché. Innumerevoli scrittori e comici si sono lamentati del fatto che è difficile prendere in giro una situazione che considerano già una parodia.

Ma Stewart pensa che ci sarà sempre un posto nella società.

“[Charlie] Chaplin ha fatto Il grande dittatore durante la seconda guerra mondiale “, osserva.” Penso che ci sarà sempre spazio e necessità per questo tipo di commento.

“Ma credo anche che sia l’agente di cambiamento meno efficace. Quindi, anche se penso che sarà sempre lì, penso anche che è quello che stai vedendo ora – l’azione diretta in le strade portano un cambiamento “, ha detto – un riferimento alle recenti proteste di Black Lives Matter.

“I pezzi comici sono divertenti da circolare su Internet e questo film appartiene a questo lavoro”.

Copyright dell’immagine
universale

Leggenda

Il personaggio di Carrell supporta la campagna di Jack Hastings come sindaco

Girare un film richiede molto lavoro, per non dire altro. Gli attori e il team lavorano molte ore intensamente per settimane o mesi, prima che inizi il laborioso processo di post-produzione.

Ma quando gli è stato chiesto cosa sia più estenuante, scrivere e dirigere un film o ospitare un talk show quotidiano, Stewart afferma: “Ospitare uno spettacolo, nessuna domanda. Nessuna domanda. Stai parlando di 16 anni.

“Ora, se dovessi lavorare a questo film ogni giorno per 16 anni, probabilmente direi che è anche estenuante, ma l’unica cosa che ottieni quando fai un talk show quotidiano è che non è solo Il film ha un aspetto diverso, tu lavori e lavori, ma non ottieni quello che ottieni in uno show televisivo, che è la performance e il pubblico lì per te.

“E la ricompensa di lavorare ogni giorno è stato il dessert di essere in grado di interpretarlo davanti a un pubblico. In un film, non lo capiamo, ma abbiamo il piacere più tranquillo di poter passare più tempo a fare qualcosa con un po ‘più di sfumature di quelle che potresti fare quando stai solo cercando di ottenere quel ritardo di 18 ore “.

All’inizio di questa settimana, il Primo Ministro Boris Johnson ha annunciato che i cinema potrebbero riaprire dal 4 luglio, come parte del continuo allentamento delle restrizioni di blocco.

Ma Irresistible continua la sua uscita online prevista per questo fine settimana.

“Sono lieto che le persone abbiano la possibilità di vederlo, spero che sarà una bella distrazione”, ha detto Stewart. “Progetti sempre un film per questa risposta sociale, ti piace guardarlo con un gruppo di persone, ma spero anche che sia piacevole guardarlo comodamente da casa tua”.

Irresistible è disponibile per il noleggio su piattaforme VOD venerdì.

Avatar

Italo V  Lucciano

Lucciano è caporedattore del National News Desk di Dico Digital, supervisionando la copertura delle ultime notizie sugli eventi nazionali. Da quando è arrivato a Dico News da Charlotte Observer nel 2018, ha avuto una mano in storie come il disastro petrolifero della BP, la morte di Osama bin Laden, le riprese della scuola di Sandy Hook e le conseguenze di Superstorm Sandy. Vive per le scadenze e le sue due giovani figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *